Home / Europa con i bimbi / Londra / Come spostarsi a Londra: oyster card o travelcard?

Come spostarsi a Londra: oyster card o travelcard?

Non è facile capire come funziona il trasporto pubblico a Londra.
Spesso anche le guide non sono aggiornate e non spiegano nel dettaglio come spostarsi a Londra.
Prima di partire ho studiato i siti ufficiali degli enti per il turismo, i blog e i forum dedicati alle card per metropolitana, autobus e treni per capire quale fosse la scelta più economica per muoversi a Londra. Dopo tutto questo studio notturno confesso che ero più confusa di prima. Molti spingono per farti comprare le card in anticipo, secondo me non è poi così conveniente.

Ma la prima grande domanda che tutti si pongono è Oyster Card o Travelcard?

E ancora Visitor Oyster Card da ordinare prima della partenza oppure Oyster Card standard da comprare quando arrivi a Londra?

Non avendo le idee chiare, ho deciso di acquistarla una volta arrivata a Londra, pensando che la cosa migliore fosse farsi consigliare da un addetto alla biglietteria.
Seguitemi in quest’analisi abbastanza complessa, vi racconterò tutto quello che ho imparato io durante il soggiorno londinese. Vi anticipo che non è facile sapere prima di partire cosa vi conviene di più, specialmente se restate per pochi giorni perché dipende anche da quanto vi spostate e in che zone. Ma cerchiamo di analizzare i vari casi.

Oyester Card per spostarsi a Londra

Che cos’è la Oyster Card e come funziona

La Oyster Card è una carta di plastica che funziona come una prepagata: la caricate di un tot che volete voi e la utilizzate per pagare i mezzi di trasporto semplicemente appoggiandola al lettore che trovate su ogni cancelletto della metro e sugli autobus. Non dovete nemmeno tirarla fuori dalla custodia: al minimo contatto la lucina arancione diventa verde… sempre che ci siano i soldi dentro ovviamente!

Perché conviene?

Perché è comoda, ma soprattutto perché vi fa pagare il trasporto ad un prezzo scontato rispetto al biglietto singolo ed ha un tetto giornaliero massimo per ogni mezzo di trasporto. Se usate solo la metro spendete meno del biglietto giornaliero e della Travel Card giornaliera cartacea.
Infatti, raggiunto il tetto massimo previsto, non pagherete più nulla per gli spostamenti successivi dell’intera giornata.
Per la Oyster Card il tetto massimo giornaliero per le zone 1 e 2 attualmente è di 6,40 sterline (si raggiunge con 3/4 viaggi), dopodiché non si paga più nulla fino a sera. In pratica se usate solo la metropolitana al massimo potete pagare 6,40 sterline in un giorno. Se usate solo gli autobus pagate al massimo 4,50 sterline al giorno. Se usate entrambi la spesa varia in base a quanti spostamenti fate, probabilmente in questo caso non raggiungerete il massimo e pagherete a consumo.

Poi c’è una Visitor Oyster Card che è riservata solo ai turisti e si può comprare in anticipo, facendosela spedire a casa oppure la potete comprare prima di arrivare a Londra in alcuni aeroporti o su alcuni treni.

Le differenze tra le due sono essenzialmente:

1) la Visitor Oyster Card costa 3 sterline non rimborsabili, mentre la Oyster Card normale non costa nulla (è richiesto un deposito di 5 sterline che vi viene rimborsato alla partenza).
La Oyster card si può fare in tutte le macchinette delle stazioni della metro in maniera intuitiva selezionando l’opzione in italiano. Nella zona 1 ci sono anche gli addetti a cui chiedere aiuto, ovviamente se parlate inglese;

2) la Visitor Oyster Card dà diritto ad alcuni sconti in esercizi convenzionati mentre la Oyster Card standard no. Trovate l’elenco di questi sconti sul sito Visit Britain . Se vi devo dire la mia, non li trovo particolarmente interessanti, quindi io ho preferito fare la Oyster normale e continuando a leggere vi spiego anche il perché.

Che cos’è la Travelcard e come funziona

La Travelcard invece è una specie di abbonamento, quindi si paga a forfait una somma e si viaggia senza pensieri illimitatamente su metro e autobus nel periodo prescelto (anche su alcuni treni, ma probabilmente non quelli che serviranno a voi, ad esempio i viaggi per gli Harry Potter Studios e Legoland sono esclusi).

Attualmente c’è solo per 1 giorno o per 7 giorni.

Quella per 1 giorno solo non ve la consiglio perché spendete meno con la Oyster Card a consumo, visto che abbiamo già detto che c’è un tetto massimo giornaliero di spesa.
Mentre quella per 7 giorni è molto conveniente e direi di valutarla anche se soggiornate per 5/6 giorni a Londra e pensate di spostarvi parecchio con i mezzi pubblici.
Noi abbiamo scelto quella per 7 giorni per le zone 1 e 2 , l’abbiamo pagata 38 sterline (+ 5 sterline di deposito). Fatevi due conti e vedrete che conviene. Ad esempio con una Oyster a consumo usando solo la metro paghereste 6,40 sterline al giorno al massimo, quindi per 7 sono 44,80 se poi ci aggiungete qualche autobus, sempre a consumo, il risparmio è notevole.

La Travel card ha due modalità: può essere cartacea o caricata su una Oyster Card.

Noi abbiamo scelto la seconda opzione perché non volevamo comprarla troppo tempo prima (con i bambini non si sa mai se si parte fino all’ultimo momento e non ci sarebbero stati rimborsati i soldi spesi) e poi la card di plastica è molto pratica e veloce da usare ai tornelli.
Costa uguale, sempre 38 sterline a persona, l’unica differenza sono le 5 sterline di deposito da versare.
Quella cartacea potete comprarla online sul sito di Visit Britain  e vi arriva direttamente a casa, ma dovete farlo con molto anticipo per essere sicuri che arrivi in tempo.
Oppure si può comprare nelle stazioni della metropolitana e in quelle ferroviarie di Liverpool Street, Marylebone, Euston, King’s Cross, St Pancras, Charing Cross, Victoria, London Bridge, Paddington. In questo secondo caso avrete quella con il logo delle ferrovie che vi serve per usufruire delle offerte 2×1 nelle attrazioni, ma di questo vi parlerò in un altro articolo.

Caricandola sulla Oyster, come abbiamo fatto noi, potete comprarla sempre alle macchinette che trovate in tutte le stazioni della metro con l’opzione in lingua italiana, in quelle della zona 1 ferroviarie c’è un addetto pronto ad aiutarvi. Se la caricate sulla Oyster non potete avere gli sconti 2×1 ma se avete preso come noi lo Stansted Express per arrivare a Londra avrete comunque il logo delle ferrovie sul biglietto quindi nessun problema.

Per quanto riguarda le zone vi consiglio di  fare quella che costa meno solo per il centro = zone 1 e 2.
In 7 giorni non siamo mai usciti dalla zona 2 e con quella da 38 sterline non abbiamo pagato extra. In ogni caso se doveste uscire potreste pagare il biglietto per quello spostamento caricando 5 sterline sulla Oyster.
Siamo andati 2 volte fuori Londra (Legoland e Harry Potter Studios), ma in quel caso eravamo comunque fuori anche dalla zona 6 quindi non potevano usare la Travel Card. Gli aereoporti di StanstedGatwich sono comunque fuori dalla zona 6, l’unico aeroporto che è dentro è Heathrow quindi se arrivate lì potete valutare di fare quella per le zone 1-6.

Infine c’è la OFF PEAK travel card giornaliera che non si può utilizzare nelle ore di punta durante la settimana, cioè prima delle 9.30. A meno che siate dei veri dormiglioni, direi di lasciar perdere, facilmente uscirete dall’hotel prima delle 9 senza poter utilizzare i mezzi di trasporto.

Autobus a due piani a Londra

Cosa conviene fare per i bambini?

bambini fino a 11 anni viaggiano gratis con un adulto pagante e passano con la card del genitore nella porta più grande dedicata a chi ha bagagli ingombranti o passeggini.

I bambini da 11 a 15 anni invece pagano i biglietti al 50% ma, per avere diritto a questo sconto, dovete prendere una Oyster normale con il solito deposito cauzionale di 5 sterline + caricare una cifra in base al periodo di permanenza e farvi aggiungere l’opzione Young Visitor Discount da un addetto alle macchinette. Ciò significa che se viaggiate con un ragazzino tra gli 11 e i 15 anni, come noi, dovete per forza andare in una stazione della metro della zona 1 (o in una biglietteria delle stazioni ferroviarie TfL o negli uffici turistici o a Victoria Station).
Noi l’abbiamo fatta nella stazione di Liverpool Street quando siamo arrivati lì con lo Stansted Express dall’aeroporto di Stansted. Eravamo andati alla biglietteria ma ci hanno detto di rivolgerci all’addetto alle macchinette che è stato gentilissimo.

Quanto caricare? Dipende dai giorni e da quanto vi spostate in metro e bus, ma non preoccupatevi, l’eccedenza vi sarà restituita alla fine insieme al deposito di 5 sterline.
A noi hanno consigliato di caricare 20 sterline per 7 giorni, che poi non sono bastate e ne abbiamo aggiunte successivamente altre 10. Non le abbiamo consumate tutte e ci è stata restituita la differenza di poco meno di 5 sterline, quindi ne abbiamo spese circa 25 in 7 giorni. E’ stato  più conveniente che fare una Travelcard adulti anche per lui che costava 38 sterline.

Alla fine se non volete leggervi tutto questo lungo articolo e non avete tempo di stare tanto a ragionarci sopra, ecco in breve come spostarvi a Londra:

  • Se state 2/3/4 giorni una Oyster Card a consumo da fare al momento del vostro arrivo alle macchinette delle stazioni della metro o ferroviarie, caricarci sopra 20 sterline + 5 sterline di deposito e poi vedere quanto vi resta dopo 2 giorni di utilizzo.
  • Se state 5/6/7 giorni una Oyster Card e caricarci sopra una Travelcard per 7 giorni per la zona 1 e 2 spendendo 38 sterline + 5 sterline di deposito da fare al momento del vostro arrivo alle macchinette delle stazioni della metro o ferroviarie. Una Travel Card per le zone 1-6 solo se arrivate a Heathrow.

Sul sito dell’ente responsabile dei trasporti di Londra trovate tutte le info dettagliate e se volete scaricare la mappa della metropolitana potete farlo qui

Se questo articolo ti è stato utile condividilo con i tuoi amici!

About Luisa Roncarolo

E’ più facile dire quello che non sono, piuttosto che quello che sono diventata. Non sono single, non sono trendy e non sarò mai una fashion blogger. Non fotografo tutto quello che mangio e non ho il fisico per i viaggi estremi. Non amo le automobili, preferisco i treni e quando posso vado in bicicletta. La mia famiglia viaggia sempre con me e questo voglio raccontare.

Check Also

astronauta al museo della scienza di Londra

Museo della scienza e museo di storia naturale di Londra

Come ho scritto in un Tweet: il bello è che i musei più belli di …