Home / Le nostre dritte / Guide per bambini: w i piccoli turisti!

Guide per bambini: w i piccoli turisti!

Quello che più amo dell’avere un blog è la possibilità di entrare in contatto con altri “mondi” diversi dal mio e per mondi intendo le persone che altrimenti non avrei mai avuto occasione di incontrare nella vita di tutti i giorni.
Anche se molti dicono il contrario, chi scrive lo fa principalmente per il piacere narcisistico di essere letto, e quando ricevi un messaggio di una persona dopo aver pubblicato un post, ti emozioni sempre un po’.
Qualche tempo fa ne ho ricevuto uno via Facebook da una certa Stefania Scaini, che non so nemmeno che faccia abbia visto che non ci sono sue foto sui social, eppure siamo subito entrate in sintonia. Solo guardando la sua pagina Facebook ho scoperto che scriveva guide per bambini.
Guide per bambini: Piccoli Turisti Roma copertina

Abbiamo chiacchierato via messaggio di noi, delle nostre famiglie, dei nostri interessi e poi ci siamo ritrovate su Twitter. Mi ha veramente stupito la sua preparazione culturale sulle città che stavamo visitando, durante i nostri giri estivi, lei interagiva con noi e ogni volta c’erano cose da imparare. Capitava che scrivesse parole di cui non conoscevo nemmeno il significato e mi fornisse spunti per storie da raccontare ai bambini.
Quando ci siamo sentite mi ha parlato della sua decisione qualche anno fa di cambiare vita, lasciare il suo lavoro e iniziare a fare quello che desiderava davvero: scrivere guide per bambini.
Ammiro chi ha il coraggio di assecondare i propri desideri, di non tradire le proprie aspirazioni più profonde anche a costo di fare dei sacrifici. Lei lo ha fatto, ha deciso di mettersi in gioco, di autoprodursi e già ha tutta la mia stima solo per questo. Ora desidero nel mio piccolo far conoscere il suo progetto: le Guide per piccoli Turisti scritte a quattro mani insieme a Ellen Locatelli.

Guide per Piccoli Turisti Roma

Si tratta di libri che accompagnano i bambini alla scoperta delle principali città italiane in maniera divertente, catturando la loro attenzione attraverso curiosità e tanti giochini di tipo enigmistico. Come si legge sulla copertina la chiave di lettura è sempre la stessa: “la capacità di incuriosire, stimolare e catturare l’attenzione dei più piccini lasciando che l’arte racconti se stessa, la sua storia, i suoi artisti e i suoi personaggi, tra mito e leggenda, senza far mai mancare gioco e sorpresa.”

Guide per Piccoli Turisti Roma

Qualche giorno una piacevole sorpresa: mi è arrivato a casa il pacchetto che conteneva la guida dedicata a Roma.
Ho avuto la conferma di quello che già immaginavo: queste guide sono ben fatte e davvero perfette per chi viaggia con la famiglia come noi.
La storia di Romolo e Remo, perché il Colosseo si chiama così, la cerimonia del trionfo al Foro Romano, le oche del Campidoglio, alla ricerca del Palazzo Venezia, perché le fontane si chiamano Nasoni, chi sono i tritoni della fontana di Piazza Navona, da cosa deriva il nome di Piazza di Spagna e tantissime altre storie. E poi ancora giochi, rebus, spazi per disegnare e figure da colorare, perfino come si fa la Grattachecca.

Guide per Piccoli Turisti: la grattachecca

Lei non mi ha chiesto una recensione, il suo era semplicemente un regalo ma io ci tenevo invece a parlarvi di questa bella iniziativa. Perché è semplicemente la storia di due donne che conoscono e amano l’arte, la storia e i bambini, che avevano un sogno e stanno cercando di realizzarlo.
Se dovete fare un regalo ai vostri figli, o a qualche loro amichetto, potrebbe essere una buona idea acquistare una delle loro guide per bambini, oltre a Roma ci sono anche Venezia, Milano e in prossima uscita Mantova.
Qui sotto trovate i link per acquistarli su Amazon:

About Luisa Roncarolo

E’ più facile dire quello che non sono, piuttosto che quello che sono diventata. Non sono single, non sono trendy e non sarò mai una fashion blogger. Non fotografo tutto quello che mangio e non ho il fisico per i viaggi estremi. Non amo le automobili, preferisco i treni e quando posso vado in bicicletta. La mia famiglia viaggia sempre con me e questo voglio raccontare.

Check Also

Olio per bambini Silvestri Rosina

Specialità marchigiane: olio per bambini “a me mi piace”!

Nelle Marche, dove vivo io, l’olio extravergine d’oliva è una cosa seria. Molti nel Piceno …

Commenti

Loading Disqus Comments ...
Loading Facebook Comments ...

2 comments

  1. girovagandoioete

    Ma che meraviglia! diciamo che è la guida che vorrei sempre avere prima di partire per una città con mio figlio! Bellissimo progetto! Sai se c’è Firenze nel programma editoriale?