Home / Europa con i bimbi / Inghilterra / Se vai a Londra non puoi perderti gli Harry Potter Studios

Se vai a Londra non puoi perderti gli Harry Potter Studios

Faccio outing: io non sono un’appassionata di Harry Potter, non ho letto neanche un libro di J.K. Rowling e non ho visto fino alla fine nemmeno il primo film della famosa saga dedicata al maghetto con gli occhiali rotondi. Ma avendo un figlio tredicenne la prima attrazione che ho prenotato dopo il volo Ryanair Ancona-Londra, è stata la visita agli Harry Potter Studios perché era una delle cose che mio figlio maggiore desiderava di più.


Tornando agli Harry Potter Studios, o Warner Bros Studio Tour come si chiamano ufficialmente, vi dico subito che ci sono piaciuti tanto a tutti e quattro. Il costo elevato del biglietto lo valgono tutto. Ma prima di svelarvi cosa c’è, vediamo come si prenotano e come ci si arriva.

Quadro di Harry Potter

Come arrivare agli Harry Potter Studios da Londra

Agli Harry Potter Studios ci si arriva in treno da Londra partendo dalla stazione ferroviaria Euston (raggiungibile facilmente con la linea della metro gialla Circle). Noi abbiamo comprato i biglietti del treno per Waterford Junction direttamente a Euston e devo dire che sono rimasta colpita dalla scortesia dell’addetta alla biglietteria. Parlava molto velocemente e nonostante le avessimo chiesto di parlare più lentamente non lo ha fatto, questo solo per dire che se decidete di  non prendere il tour organizzato poi ve la dovete cavare un po’ da soli anche con l’inglese.

Costo totale del treno per 4 = 22 sterline andata e ritorno. In pratica abbiamo pagato 7,35 sterline a testa per 3 perché il piccoletto non pagava (ha 8 anni e credo che fino a 11 anni non paghino).
I collegamenti sono molto frequenti quindi non avrete molto da aspettare per il treno, una volta arrivati nella piccola stazione di Waterford Junction dovrete prendere la navetta per gli Studios che parte ogni 20 minuti quasi di fronte alla stazione poco più avanti dell’uscita principale (mentre al ritorno arriva sullo stesso lato della stazione).
La navetta costa 2,50 sterline a persona (andata e ritorno) e pagano anche i bambini, quindi noi in 4 abbiamo speso 10 sterline.

Quindi totale speso per il viaggio 22 +10 = 32 sterline in 4.
Tempo di percorrenza circa 20 minuti di treno + 15 minuti di autobus ma tenete conto della metro per arrivare in stazione, delle attese tra i treni e tra le navette, quindi partite almeno 2 ore prima dell’orario di prenotazione. Tanto se arrivate in anticipo vi fanno entrare prima, almeno a noi è successo così.

navetta per gli Harry Potter Studios da Waterford Junction

Dove conviene prenotare gli Harry Potter Studios e quanto costano

Il biglietto più conveniente per gli Harry Potter Studios lo trovate sul sito ufficiale dei Warner Bros Studio Tour, su tutti gli altri siti che vendono pacchetti con l’autobus da Londra compreso andate a spendere molto di più. Quindi se non vi spaventa prendere un treno e una navetta per conto vostro potete risparmiare. Potete scegliere il giorno e l’orario che preferite, tenendo conto che:
1) non è possibile acquistare i biglietti direttamente agli Studios;
2) è bene prenotare con molto anticipo perché i posti sono limitati. Quanto prima? Io ho prenotato 2 mesi prima;
3) la visita dura circa 3 ore quindi mettete in conto almeno una mezza giornata per fare tutto.

Facciamo un po’ due conti e alcuni confronti:
Sul sito ufficiale il biglietto per gli adulti costa 39 sterline e per i bambini 31 sterline, mentre il biglietto famiglia costa 126 sterline (noi abbiamo comprato questo che è valido per 2 adulti + 2 bambini sotto ai 16 anni). Quindi 126 + 32 di viaggio = 158 sterline per 4.

Su Visitlondon.com il biglietto costa 69 sterline per gli adulti e 64 sterline per i bambini compreso il bus che da Londra vi porta fino agli Harry Potter Studios quindi 266 per 4.

Su Visitbritainshop.com il biglietto costa 83,50 euro (circa 70 sterline) per gli adulti, 77,50 euro (65 sterline circa) per i bambini e poi c’è un biglietto famiglia a 310 euro (circa 261 sterline per 4) compreso l’autobus andata e ritorno da Londra.

Quindi la soluzione più economica è sicuramente la prima, forse le altre sono più comode perché non dovete preoccuparvi di acquistare i biglietti del treno, fare le file, aspettare il treno e la navetta.
Se conoscete altri siti dove i prezzi sono più convenienti ce lo segnalate nei commenti?

ingresso Warner Bros Studio Tour Londra

Come funziona la visita agli Harry Potter Studios di Londra

Appena scesi dalla navetta, bisogna mettersi in fila alla cassa, presentare il foglio con la prenotazione stampato a casa per ricevere i biglietti e i passaporti per i bambini da timbrare ad ogni attrazione.
I biglietti potete anche farveli spedire a casa ma io non lo consiglio, se poi non arrivano in tempo?

Dopo un attento controllo di zaini e borse, si entra nella grande sala d’ingresso dove potete noleggiare l’audio-guida anche in italiano per 5 sterline. Noi ne abbiamo presa una soltanto per il piccoletto, lo facciamo sempre in modo che sia impegnato in qualcosa quando visitiamo musei e posti impegnativi. In questo caso forse non vale veramente la pena perché la visita è piuttosto coinvolgente e sono tante le cose da vedere e da fare per cui alla fine l’audio-guida la consigliamo solo a coloro che sono particolarmente appassionati per scoprire aneddoti e curiosità.

Gli Harry Potter Studios sono molto grandi e venti foto non bastano per mostrarveli tutti, per la maggior parte del tempo si gira all’interno di grossi capannoni e solo una piccola area è all’esterno.
Appena entrati nell’atrio basta alzare un po’ la testa e girare su se stessi per sentirsi già dentro il film. Tutt’intorno ci sono le foto dei protagonisti: Harry Potter, Hermione, Ron, Silente, McGranitt, Piton e gli altri con le trasformazioni relative alla crescita dei ragazzi. Poi si entra in una stanza buia un po’ pressati per vedere le locandine e alcune immagini storiche, un video in cui si parla del dietro le quinte del film.

Ma è quando si accede alla grande sala del refettorio della scuola di Hogwarts, costruita per il primo film, che si comincia  a fare sul serio. La sala è completa di bicchieri, piatti, manichini con i personaggi e le divise della scuola, arredi a tema e tanto altro che potete vedere nel video in fondo a questo articolo.

Appena usciti dalla Great Hall si entra in un enorme spazio che contiene i vari set dei film: la scala con i pilastri colorati di verde per l’effetto chroma key (il verde scompare nelle riprese), il dormitorio, lo studio di Silente, spiegazione di effetti speciali, la classe di pozioni con le pentole che si muovono, la casa dei Weasley con coltelli che affettano e ferri da maglia che fanno maglioni da soli, una scopa magica che si solleva e raggiunge la mano dei bimbi (la potete vedere nel video insieme a coltelli e pentole magiche).

In tutta quest’area ci sono molti ragazzi degli Studios che in alcune postazioni danno spiegazioni o fanno dimostrazioni con alcuni momenti di pausa, ma vi potete spostare a vostro piacimento e per quanto tempo volete. Ci sono anche delle postazioni con un po’ di fila per fare finta di volare  sulla scopa magica e farsi scattare la foto con la divisa di Hogwarts (a pagamento ovviamente). Di seguito un po’ di foto di questa prima parte.

Ingresso alla Great Hall agli Harry Potter Studios

refettorio agli Harry Potter Studios

Great Hall Harry Potter Studios

Harry Potter Studios di Londra

scala ai dormitori agli Harry Potter Studios

dormitori agli Harry Potter Studios

abiti Harry Potter Studios Tour Londra

Harry Potter Studios Tour set

studio di Silente Harry Potter Studios

Dopo aver visto e provato tutti i set del film, si accede alla nuova area della Foresta Proibita che è stata inaugurata proprio il giorno che ci siamo stati noi e devo dire che non è poi così coinvolgente come ci aspettavamo, né particolarmente spaventosa… tranne forse per chi soffre di aracnofobia o per bambini molto piccoli. Mi ha dato l’impressione come di una cosa ancora da completare.
C’è l’Ippogrifo che fa l’inchino all’entrata, poi enormi ragni appesi un po’ ovunque, alcuni in movimento; ma la cosa più carina è che tirando una leva si può far accendere l’Expecto Patronum (anche questo lo trovate nel video).

Usciti dalla Foresta Proibita si entra nella stazione con il binario 9 e 3/4 dove scattare una foto facendo finta di entrare nel muro, poi lo scenografico treno rosso che occupa buona parte del capannone e che si può visitare anche all’interno più alla fine un negozio di souvenir. Noi siamo stati anche nella stazione di King’s Cross dove c’è un altro binario 9 e 3/4 ma questo, ve lo racconterò un’altra volta.
Dalla stazione si prosegue verso la grande birreria/bar dove non potete assolutamente evitare di assaggiare almeno un goccio della famosa Burrobirra, una bevanda alquanto insolita direi che non con la birra non c’entra niente ovviamente e non è alcolica. Volete sapere com’è? Guardatevi il video con il momento dell’assaggio da parte degli uomini di casa. Vi anticipo che un boccale per tutta la famiglia può bastare.

Dopo la deliziosa birra ricoperta di burro, si esce nel cortile con il bus notturno a tre piani e si può entrare nella casa di Privet Drive per poi rientrare subito dopo nella stanza con le tecnologie usate per gli effetti speciali come il libro magico e la pianta Mandragola.
Ma quando crederete che tutto sia finito e che il tour sia giunto al termine, rimarrete invece sorpresi dalla bella passeggiata in Diagon Alley con le vetrine dei negozi animate da oggetti che si muovono dietro ai vetri e dall’happy end nell’enorme sala del castello rosa con una magica musica in sottofondo che vi farà chiedere se avete sognato o è tutto vero.

ippogrifo Harry Potter Studios

treno Harry Potter Studios

Binario nove e tre quarti agli Harry Potter Studios

stazione agli Harry Potter Studios

Burrobirra agli Harry Potter Studios

Harry Potter Studio Tour area esterna

Privet Drive Harry Potter Studios

Harry Potter Studio Tour

bus notturno Harry Poter Studio tour

Negozi in Diagon Alley

castello Harry Potter Studios

Ultima tappa obbligata l’enorme negozio di souvenir dove acquistare bacchette, sciarpe, cappelli, magliette, tazze e ogni genere di oggetto studiato per colpire il cuore degli appassionati del simpatico mago che combatte l’eterna lotta tra il bene e il male.
Forse per questo ha conquistato grandi e piccini… o forse sono stati gli occhiali rotondi e la faccia da ragazzo della porta accanto a farci credere che potevamo diventare anche noi dei maghi all’improvviso.
E nella vita, per andare avanti, forse lo siamo tutti per davvero un po’ maghi. Voi che dite?
Qui sotto trovate il video con le animazioni principali che, anche se siamo ancora alle prime armi in questo campo, rende meglio delle immagini l’idea di cosa c’è da fare e da vedere agli Harry Potter Studios di Londra con i bambini. Molti oggetti si muovono e in foto non rendono. Cliccateci sopra, al centro dell’orologio per farlo partire.
Se questo post o il video vi sono piaciuti condivideteli con i vostri amici, sarà il modo migliore per ringraziarci.

 

Per le disponibilità e le offerte dei voli per Londra controlla sul nostro partner:

About Luisa Roncarolo

E’ più facile dire quello che non sono, piuttosto che quello che sono diventata. Non sono single, non sono trendy e non sarò mai una fashion blogger. Non fotografo tutto quello che mangio e non ho il fisico per i viaggi estremi. Non amo le automobili, preferisco i treni e quando posso vado in bicicletta.
La mia famiglia viaggia sempre con me e questo voglio raccontare.

Check Also

Oyester Card: come spostarsi a Londra

Come spostarsi a Londra: oyster card o travelcard?

Non è facile capire come funziona il trasporto pubblico a Londra. Spesso anche le guide …

Commenti

Loading Disqus Comments ...
Loading Facebook Comments ...