Home / Europa con i bimbi / Danimarca / Legoland Billund in Danimarca: informazioni utili e attrazioni

Legoland Billund in Danimarca: informazioni utili e attrazioni

Dopo essere stati nel parco Legoland in Germania, che si trova vicino Monaco e a  Legoland Windsor, che sorge a meno di un’ora da Londra, non potevamo perderci il primo parco dedicato al mattoncino LEGO, costruito nel lontano 1968 contiene ora 65 milioni di mattoncini!
Legoland Billund in Danimarca è veramente un sogno, un posto dove lasciare indietro il peso delle nostre vite adulte e farsi trascinare dall’entusiasmo dei bambini.

Leone tutto di Lego a Legoland Billund

Lo abbiamo già detto più volte: viaggiare con i nostri figli ci permette di ritrovare quel bambino che sta dentro di noi, di riscoprirlo tra i capelli bianchi, sotto al trucco per coprire le occhiaie o dentro alla grande borsa di una mamma.
Io sono una di quelle che li insegue con il golfino in mano e gli fa mettere la canottiera con 40° all’ombra, eppure, a Legoland Billund, li ho lasciati bagnare sulle canoe, schizzarsi acqua sulle navi dei pirati, correre sotto l’insistente ma leggera pioggerellina danese, andare da soli sulle montagne russe che mi fanno girare la testa, giocare liberi di sporcarsi e mangiare patatine fritte come se non ci fosse un domani.
Perché?

Perché ogni tanto bisogna rompere gli schemi e lasciarsi andare.

Detto questo, iniziamo a raccontare la nostra visita a Legoland in Danimarca dove siamo stati ospitati per un’intera giornata, il tempo non è stato dei migliori purtroppo e le foto sono un po’ penalizzate dal cielo grigio, ma voi lavorate di fantasia e immaginate quanto deve essere bello questo parco con il sole e il cielo azzurro.  In effetti è stato l’unico giorno di brutto tempo di tutta la nostra permanenza in Danimarca!

fattoria a Duplo Playhouse di legoland Billund

Le attrazioni di Legoland Billund in Danimarca

Il parco è diviso nelle seguenti aree tematiche:

  • MINILAND è la ricostruzione del mondo in miniatura con pensate ben 20 milioni di mattoncini LEGO!
    Vi troverete a passeggiare tra i vialetti circondati da delle vere e proprie meraviglie come il Castello di Neuschwanstein costruito con 236.000 mattoncini LEGO. Sarà bello scoprire insieme ai bambini i simboli delle principali capitali europee e poi le coloratissime case danesi e le barchette che si muovono così come trenini, mulini a vento, pale eoliche, autobus, elicotteri e aerei. La maggior parte li azionano direttamente i bambini premendo i pulsanti che si trovano davanti a questi capolavori.
    Oltre a percorrere tutta l’area di Miniland a piedi, si può avere una visione d’insieme sul parco dall’altissima torre di Lego Top, poi salire sulle macchinine di Lego Safari, quindi girare vorticosamente intorno ai funghetti sui cubi azzurri di Caterpillar, fare il giro esterno con il Lego Train e dall’alto con il panoramico Monorail, un trenino monorotaia che passa sopra alla Seat Traffic School che quando siamo stati noi non era aperta, ma sembrava molto carina dall’alto.
    Non perdetevi poi le Miniboats, delle piccole barchette gialle a forma di lego che trasportano due persone ciascuna per un breve giro tra le ricostruzioni di Miniland più spettacolari come la statua della libertà.

 

IL castello di Neuschwanstein di MIniland Legoland Billund

Miniland Legoland Danimarca

barchette sui canali a Miniland di Legoland in Danimarca

paesaggi danesi a Miniland di Legoland Billund

Navigando con le miniboats a Legoland Danimarca

Mini boats a Legoland Billund

  • PIRATE LAND è la baia dei pirati Pirate Splash Battle, l’attrazione più bagnata che ci sia, ma anche la più divertente, i passanti vi spareranno addosso acqua dai cannoni posti sui ponti e sui muretti laterali mentre voi potrete vendicarvi azionando la leva delle vostre armi sempre “spara-acqua” sulla nave.
    Per asciugare vestiti e capelli poi ci sono delle strane macchine gialle con lampade e aria calda (a pagamento e ci mettono un po’ a mettersi in funzione, noi non capivamo come funzionassero).
    In questa zona ci sono anche Pirate Wave Breaker, la nave che oscilla e ruota su sé stessa, Lighthouse il faro su cui salire fino in cima, Pirate Carousel, le botti che girano e infine le barche Pirate Boats.

Navi dei pirati a Legoland Billund dall'alto

  • LEGOREDO TOWN invece è abitata dagli indiani ma infestata dai fantasmi, l’attrazione principale è infatti costituita da Ghost – The Haunted House dove vi faranno sedere su delle comode poltroncine posizionate su diverse file per poi sbatacchiarvi ben bene su e giù. Prima salgono a tratti poi scendono come se perdessero quota improvvisamente, molto divertente ma evitate di mangiare subito prima.
    In questa zona ci sono molti richiami agli indiani d’America con l’accampamento Indian Camp, le Lego Canoe che fanno un bello splash in acqua alla fine del giro con un po’ di schizzi per i due passeggeri e la possibilità di cucinare con un capo indiano (a pagamento). Anche qui con la scusa delle foto ho mandato i figli che armati di poncho si sono salvati stavolta dall’acqua. Io vi consiglierei di comprarlo anche se non piove per ripararvi dai tanti giochi a spruzzi, lo trovate nei negozi anche vicino all’ingresso.

La casa dei fantasmi a Legoland Billund

Lego canoe a Legoland Billund

  • ADVENTURE LAND è la zona che ospita il Vicking River Splash, un percorso sull’acqua con imbarcazioni rotonde che culmina anche questa con un po’ di schizzi per tutti. Qui c’è anche una montagna russa molto alta che i miei figli hanno fatto senza batter ciglio, beati loro, io non le reggo proprio ma se a voi piacciono ricordate questo nome: Xtreme Racers.
    Per i più piccoli invece c’è la Falck Fire Brigade, con simpatici camion dei pompieri da spingere per spegnere l’incendio.
    Infine nel tempio egizio, che non ho capito cosa c’entri con il resto, c’è The Temple, un bel percorso con macchinine che trasportano tre persone che saranno per tutto il percorso impegnatissime a colpire con le loro pistole laser più nemici possibili.

Vickings River Splash a Legoland Billund

Falck Fire Brigade Legoland Billund

  • KNIGHTS’ KINGDOM ha come scenografia un grande castello che sembra fatto di Lego e che ospita al suo interno uno dei tanti ristoranti del parco, bello già farci un giro ma se siete di quelli che amano le emozioni forti, sappiate che è circondato da una bella montagna russa che si chiama The Dragon ed è un po’ meno impressionante dell’altra, sempre testata dai miei figli non accompagnati ma adatta comunque ai bambini più grandi.

The Dragon nel Knights Kingdom a Legoland Billund Danimarca

  • Polar Land è la terra dei ghiacci con Ice Pilots School che siamo andati a vedere ma non abbiamo fatto perché ci faceva impressione essere shakerati come un frappè, poi un’altra montagna russa abbastanza movimentata che corre veloce su una montagna ghiacciata e si chiama Polar X-plorer, oltre a Penguin Bay che sinceramente non riesco a ricordare.

Polar Land a Legoland in Danimarca

Polar X-plorer a Legoland Billund

  • Lego Ninjago World è la nuova area dedicata alla famosa serie televisiva dei Ninja.  Oltre a bellissime costruzioni a tema che decorano tutta l’area in stile giapponese, c’è un divertente percorso da veri atleti in cui bisogna schivare tutti i laser che si chiama Lloyd’s Lazer Maze in cui voi farete una pessima figura ovviamente mentre i vostri figli più agili vi batteranno sicuramente. In Ninjago The Ride invece ci si sfida lanciando delle palle di elementi diversi (dall’acqua al fuoco) ai nemici che si incontrano nel bel percorso sulle macchinine. Qui c’è anche una piccola parete da arrampicata che si chiama Cole’sClimbing Wall.

Ninjago World Legoland Danimarca

  • Duplo Land è l’area dedicata ai piccoli e a me piace sempre tantissimo, pur non avendo più bimbi di quell’età. Adoro quelle casette colorate che sono identiche a quelle piccole delle scatole della LEGO, la fattoria, l’ospedale, la caserma della polizia ma soprattutto le scalette azzurre, le porticine gialle, le finestre bianche, i tetti rossi e verdi mi ricordano veramente quando ero bambina davo libero sfogo alla fantasia su un enorme coperta piena di LEGO che la mamma di una mia amica stendeva in terra come spazio gioco.
    Momento Amarcord finito, comunque in quest’area ci sono anche gli aeroplanini che si alzano, il trenino Duplo Express e la piccola ruota panoramica Legondol.

Duplo Play-house a Legoland

Duplo Playhouse a Legoland Billund

Duplo Playhouse a Legoland Billund

Duplo Playhouse e trenino Monorail

Legondol a legoland Billund

 

  • Imagination zone è un piccolo viaggio nel mondo di Atlantide, l’esperienza di Atlantis by SEA LIFE inizia con un video proiettato in una stanza gialla che riproduce un sottomarino, poi prosegue in un percorso tra vasche piene di pesci multicolori, spugne, anemoni e stelle marine. La particolarità è che queste vasche cilindriche hanno uno spazio vuoto all’interno in cui i bambini possono entrare da una porticina per guardare i pesci da “dentro”. C’è anche una piccola vasca aperta per toccare i pesci.
    In questa zona c’è un Cinema in 4D dove si possono vedere due film in lingua inglese o danese o tedesca (a seconda dell’orario di proiezione).

Atlantis by Sealife a Legoland Billund

Per fare un giro virtuale dentro al Parco Legoland Billund cliccate sul link qui sotto e in pochi minuti vi portiamo con noi a vedere cosa c’è da fare.

Informazioni pratiche su Legoland Billund

Da sapere che dall’aeroporto di Billund in estate c’è una navetta gratuita che porta prima al Parco Legoland e poi all’ingresso di quello acquatico di Lalandia e viceversa. E’ comoda e abbastanza frequente tanto quella a pagamento, quindi vale la pena prendere quella gratuita chiedendo magari conferma all’autista prima di salire.
Il parco è molto grande ma se siete abbastanza resistenti riuscite a visitarlo tutto in un giorno, cercate di essere lì puntuali alle 10, orario di apertura, anche perché in molte giornate, anche estive, le attrazioni chiudono alle 18.
Sul sito ufficiale del parco danese trovate tutti gli orari di apertura e le informazioni relative alle attrazioni e ai costi, purtroppo non c’è una versione in italiano ma solo in inglese.
La maggior parte delle attrazioni sono all’aperto perciò munitevi di cappellino per il sole o poncio per la pioggia, oltre a un cambio completo se i bimbi sono piccoli (in molte attrazioni ci si bagna).
Per quanto riguarda il pranzo, se avete possibilità portatevi qualche panino o sandwich magari confezionandolo voi con la vasta scelta nei supermercati locali, perché anche se ci sono moltissimi punti ristoro e ristoranti fast-food i prezzi sono abbastanza alti e il cibo diciamo che non è molto vicino ai gusti dei bambini italiani.

trenino Duplo express a Legoland Billund

Come risparmiare sui biglietti per Legoland Billund

Ci sono vari modi per risparmiare sui biglietti del Parco Legoland danese e la mia amica, nonché viaggiatrice indefessa e blogger, Clara, ha scritto un utilissimo articolo sull’argomento che vi consiglio di leggere attentamente. Non avrei mai pensato che si potesse risparmiare facendo colorare ai bambini un disegno scaricato da internet e invece è così, incredibile vero?

Dove dormire per andare a Legoland Billund

Io vi consiglio di dormire a Vejle, sia perché l’hotel dove siamo stati noi è ottimo, ma soprattutto perché si tratta di una vera cittadina con un bel centro pedonale dove passeggiare, negozi di ogni tipo, tanti ristoranti, di cui alcuni molto tipici (ne parleremo più approfonditamente in un articolo dedicato a questa località che sorge proprio su un fiordo). Insomma se dopo il parco non volete ritrovarvi in un posto un po’ sperduto che non offre grosse possibilità di svago, potete fare base in questa località molto più vivace di quelle dei dintorni e che si raggiunge in meno di 30 minuti di autobus o di auto da Legoland. Per il resto l’hotel Torvehallerne ha camere quadruple davvero spaziose, la colazione a buffet è talmente ricca e variegata da permettervi di saltare il pranzo, inoltre si trova a pochi metri dal centro e dalla stazione, quindi se arrivate in treno, è molto comodo.
Per verificare la disponibilità all’hotel dove abbiamo dormito noi cliccate su questo link.

Hotel Torvehallerne Vejle

Hotel Torvehallerne Vejle

Hotel Torvehallerne Vejle

Hotel Torvehallerne Vejle

About Luisa Roncarolo

E’ più facile dire quello che non sono, piuttosto che quello che sono diventata. Non sono single, non sono trendy e non sarò mai una fashion blogger. Non fotografo tutto quello che mangio e non ho il fisico per i viaggi estremi. Non amo le automobili, preferisco i treni e quando posso vado in bicicletta. La mia famiglia viaggia sempre con me e questo voglio raccontare.

Commenti

Loading Disqus Comments ...
Loading Facebook Comments ...