Home / Le nostre dritte / Posso portare il passeggino in aereo?

Posso portare il passeggino in aereo?

Che sia per piacere o per dovere, per le vacanze o per fare visita ai nonni, per un matrimonio o per una visita, quando si ha necessità di viaggiare con un bimbo la domanda sorge spontanea: posso portare il passeggino in aereo? Devo pagare una maggiorazione?

Rinunciare al passeggino è praticamente impossibile, per una miriade di ragioni che vanno dalle stesse fasi di attese varie al check in, al controllo di sicurezza come al Gate ed ecco perché fin dal primo viaggio è compagno fedele dei nostri andirivieni tra gli aeroporti d’Italia.

Quali sono le domande più frequenti riguardo il trasporto di attrezzature per bambini?

Sicuramente: viaggio con un neonato o un bambino, posso portare il passeggino su un volo Ryanair?

bambino in passeggino

Passeggino e voli Ryanair

  • Ryanair permette di trasportare due attrezzature gratuite, compresa l’eventuale culla dei primi mesi. Nello specifico è consentito il trasporto di 1 passeggino, più uno dei seguenti articoli: seggiolino per auto, seggiolino rialzato o lettino da viaggio.
  • I 2 articoli gratuiti devono essere registrati al banco check-in.
  • La consegna del passeggino (al personale) può avvenire al check-in, in fase di registrazione e con imbarco in stiva, oppure sottobordo. Consiglio questa seconda soluzione per evitare il rischio che il bambino si metta a correre mentre siete in fila.
  • Se decidi di far viaggiare il neonato nella culla, ti consiglio di munirti di una sacca dove riporre sia la base che la culla stessa, in modo che le lenzuolina non si sporchino tra le valigie della stiva.
  • Sottobordo: ovvero consegna sotto l’aereo. In alcuni aeroporti (ex. Cagliari) per usufruire del sottobordo deve essere applicato un tagliandino giallo, senza il quale puoi comunque portare il passeggino fino alle scalette, per poi riprenderlo al ritiro bagagli. Con il tagliando giallo, il personale Ti farà trovare il passeggino alla discesa dell’aereo, opzione utilissima quando viaggia un solo adulto con bambino e deve trasportare anche i bagagli a mano lungo il percorso (spesso lungo!) che dalla pista conduce fino all’uscita.
  • Consigliato: un tagliando identificativo sul passeggino.
  • Sui voli Ryanair la famiglia non ha priorità in fase di imbarco, salvo l’acquisto dell’opzione.

aereo Ryanair

Passeggino e voli Alitalia

  • Fino agli 11 anni compiuti il trasporto del passeggino in aereo è gratuito per tutte le destinazioni e le classi di viaggio.
  • Obbligatorio: applicare sul passeggino una targhetta con il tuo nome, cognome, indirizzo e numero di telefono.
  • Sui voli Alitalia la famiglia ha la precedenza al pari dei Clienti SkyPriority.
  • Devo consegnare il passeggino al check-in? No, il passeggino deve comunque essere registrato perciò se non hai il bagaglio da stiva, avvicinati comunque al banco check-in.
  • Anche con Alitalia puoi chiedere di portare il passeggino sottobordo.

Il servizio sottobordo è a pagamento? No. E’ gratuito per entrambe le compagnie. L’unico consiglio è quello di chiedere espressamente, al personale al banco, il servizio in questione.

Che tipologia di passeggino portare in volo? Non sussistono particolari esigenze. Quando il bimbo è piccino e fino ai 2 anni lo abbiamo trasportato con il Trilogy, successivamente abbiamo optato per un ultraleggero che si chiude ad ombrello, in quanto rappresenta la soluzione più congeniale quando si ha necessità di spazio, di svirgolare tra la folla e qualche volta scendere le scale. Inoltre, un ultraleggero economico evita rimpianti per eventuali graffi, macchie, etc.

aereo

Controlli di sicurezza

  • a Fiumicino è presente un’area controllo dedicata al personale, portatori di handicap e famiglie dove non è quasi mai presente fila.
  • In tutti gli altri aeroporti, dove non diversamente previsto, la famiglia segue la coda per il controllo oppure come per l’aeroporto di Cagliari è possibile pagare il Fast Track, ovvero dei tagliandi salta coda al costo di euro 5 cadauno.
  • Anche il passeggino andrà sopra il nastro e dovrà rimanere aperto o essere chiuso in base alle disposizioni del personale di sicurezza.

Un consiglio: che venga caricato in stiva o che venga consegnato sottobordo, il passeggino viene sballottato e potrebbe sporcarsi o raschiarsi, perciò per attrezzature nuove consiglio vivamente una sacca protettiva che potete mettere anche prima di consegnarlo al personale, sotto le scalette.

Per ogni dubbio, per verificare la fondatezza di quanto sopra specificato o per ulteriori delucidazioni, ricordatevi di contattare la compagnia o l’aeroporto di partenza.

Questo utilissimo articolo è stato scritto dalla nostra amica Francesca Romagna, esperta mamma viaggiatrice e blogger. Lei cucina divinamente, si divide tra l’Abruzzo e la Sardegna, riscopre i rimedi della nonna e dà consigli su come risparmiare.
Andate a trovarla sul suo blog Il Salvadanaio di Super Mamma e su Facebook.com/IlSalvadaniodiSupermamma/

 

About Luisa Roncarolo

E’ più facile dire quello che non sono, piuttosto che quello che sono diventata. Non sono single, non sono trendy e non sarò mai una fashion blogger. Non fotografo tutto quello che mangio e non ho il fisico per i viaggi estremi. Non amo le automobili, preferisco i treni e quando posso vado in bicicletta. La mia famiglia viaggia sempre con me e questo voglio raccontare.

Check Also

Veduta del Golfo di Napoli

Come organizzare un viaggio con i mezzi pubblici

Siamo di nuovo in partenza. Visto che di assenze a scuola non possiamo più farne …

Commenti

Loading Disqus Comments ...
Loading Facebook Comments ...