Home / Lombardia / Idee per una gita a Como con i bambini

Idee per una gita a Como con i bambini

Qualche settimana fa, sono stata a Como in occasione dell’assemblea dell’Associazione Italiana Travel Blogger di cui faccio parte da circa un anno. E’ stato un weekend interessante. Dedicato a me stessa, alle mie passioni, alla voglia di imparare e migliorarsi, con un corso di fotografia e un girovagare lento da sola alla scoperta del lago e delle sue suggestioni.
Torre di Porta Vittoria Como
Sono arrivata a Como il giorno precedente agli impegni dell’Associazione e ho deciso di visitare la città che non ricordavo affatto. C’ero stata in gita scolastica alle medie, figuriamoci, la preistoria proprio.
Il giro a spasso per Como è iniziato dal mio hotel vicino alla stazione, di cui vi parlerò più avanti perché si è rivelata un’ottima scelta. In pochi minuti a piedi sono arrivata in centro sulla bella Piazza Alessandro Volta. Forse non tutti sanno che l’inventore della pila era di Como.

Dalla Piazza Alessandro Volta potete raggiungere, come ho fatto io, la Piazza del Duomo in due minuti, visto che si trova poco più avanti. La Cattedrale di Santa Maria Assunta merita una visita ma se siete con i bambini vi potete accontentare di ammirare l’esterno, il colpo d’occhio come si arriva sulla Piazza da una delle vie laterali è notevole.

Duomo di Como

Como

Como

Piazza Volta a Como

Qui troverete anche alcuni caffè e molti negozi che popolano tutta la zona del centro. Una cosa che mi ha colpito di Como sono stati proprio i negozi, non me li aspettavo così belli e così numerosi. Ci sono anche gustose rivendite di specialità locali, dolcetti e biscottini che piaceranno molto ai vostri bimbi. Vi segnalo il Pan de Mej (pan di miglio), un pane dolce con sopra i fiori di sambuco. Un tempo veniva preparato il 23 aprile in occasione della festa di San Giorgio. Poi ci sono la Cutizza (una focaccia fritta dolce), il Braschin, il Masigott, la Meascia, la Resta e i Nocciolini di Canzo. Io ho riportato quest’ultimi ai miei figli ed è stato un successo.

Potete inoltrarvi tra le viuzze fino a raggiungere la Torre di Porta Vittoria (prima foto) all’ingresso del centro storico e situata nella zona dove il sabato mattina si svolge il mercato.
In direzione opposta invece si trova il vero protagonista di questa città: il lago.

lungolago Como

Lago di Como

La passeggiata sul lungolago non potete perderla e vi incontrerete anche un piccolo parco giochi dove i bimbi potranno scatenarsi un po’ mentre voi vi lasciate prendere dall’atmosfera rilassata. Sedervi in riva al lago non vi trasmette un senso di pace e di serenità? A me si, sempre e in ogni lago dove sono stata.

Parco giochi lungolago

Parco giochi lungolago Como

A pochi metri dal parco giochi si trova l’imbarcadero da cui partono i battelli per fare il giro del lago e scendere piccoli paesi che lo circondano con i loro porticcioli colorati e caratteristici. Nonostante il tempo non fosse dei migliori, sono rimasta molto colpita dal panorama, da questa lunga distesa d’acqua che sorge ai piedi delle Alpi. Credo che sia questo il motivo del suo fascino: le montagne e i boschi che lo sovrastano animati da borghi ed eleganti ville a volte isolate da tutto il resto.

sul battello del lago di Como

battello sul lago di Como

Potete optare per il giro lungo fino a Bellagio o scegliere quello più corto che rimane nel ramo più vicino a Como che vi permetterà di visitare Cernobbio, Montrasio e Torno. Io, vista la pioggia imminente, ho dovuto optare per il giro breve. In ogni caso alla biglietteria sono molto disponibili a darvi tutte le spiegazioni sulle fermate, i tempi e i costi.

Cernobio

Cernobbio vista

Cernobbio via

Un’altra cosa che potete fare con i bambini a Como è prendere la funicolare per raggiungere il paesino di Brunate (700 m.s.l.): in 8 minuti sale su una pendenza del 50%!

Poi se il vostro soggiorno a Como è abbastanza lungo potete includere la visita ad un’azienda locale, infatti c’è la possibilità di assistere alla produzione e alla lavorazione di prodotti come formaggi, miele, frutta, verdura, vino, olio e perfino la pesca. Sul sito Lakecomo.it trovate tutte le informazioni.

Dal battello sul lago di Como

Salita a Torno sul lago di Como

Come arrivare a Como

Io a Como sono arrivata in treno da Milano e all’inizio non ci capivo proprio niente con tutte le stazioni che ci sono. Dunque la stazione più vicina la centro è Como Lago ma ci si arriva solo con i treni che partono o dalla stazione Porta Garibaldi o dalla stazione della metropolitana  Cadorna. Se arrivate con un altro treno in centrale potete tranquillamente optare per la stazione Como San Giovanni dalla quale il centro è raggiungibile a piedi in 10 minuti circa. Da sapere che c’è una bella scalinata da fare proprio appena usciti dalla stazione quindi se avete bagagli pesanti, vi conviene prendere un taxi o un autobus per arrivare in hotel.
Per info sui treni che arrivano a Como potete consultare i siti di: Trenitalia, Trenord e Tilo.

 

Villa Lario vista

Lago di Como da Villa Lario

Dove dormire a Como

Io mi sono trovata bene all’Hotel Borgo Antico che si trova su una Via Parallela a quella della stazione, proprio sotto la famosa scalinata, raggiungibile in cinque minuti a piedi. L’hotel è molto accogliente, le camere sono ben arredate e recenti, la colazione è ottima e abbastanza varia, il personale gentile. Il prezzo in basa stagione è abbordabile, non so in alta stagione se diventa più costoso ma potete verificarlo cliccando su Hotel Borgo Antico Como.

Camera da letto dell'Hotel Borgo Antico Como

 

Hotel Borgo Antico Como

A questo punto non mi resta che augurarvi di trascorrere un bellissimo weekend a Como con i vostri figli e spero di poter tornare presto anch’io a Como con i miei bambini, magari con un po’ di sole questa volta… anche se confesso che viaggiare da soli ogni tanto non è male.

About Luisa Roncarolo

E’ più facile dire quello che non sono, piuttosto che quello che sono diventata. Non sono single, non sono trendy e non sarò mai una fashion blogger. Non fotografo tutto quello che mangio e non ho il fisico per i viaggi estremi. Non amo le automobili, preferisco i treni e quando posso vado in bicicletta.
La mia famiglia viaggia sempre con me e questo voglio raccontare.

Check Also

Milano – Mom’s il family Bar – Via A. Fogazzaro, 11

Dopo aver molto sentito parlare  sui giornali e in rete del Mom’s Family Bar, di passaggio a Milano per altre questioni, ho …