Home / Consigli di viaggio / Coronavirus, come ho chiesto il rimborso a Trenitalia

Coronavirus, come ho chiesto il rimborso a Trenitalia

Avevo deciso fin dall’inizio che non avrei scritto un post parlando di Coronavirus perché so di non avere le competenze, né l’autorevolezza per farlo.

Ma visto che oggi ho dovuto chiedere il rimborso per alcuni biglietti del treno e sono stata costretta a chiamare il numero dell’assistenza di Trenitalia per maggiori chiarimenti (è a pagamento); ho pensato che potevo evitarvi di restare in attesa per diversi minuti pagando la telefonata.

In ogni caso, se vi dovesse servire, il numero è 892021 ed è attivo 24 ore su 24. Da rete fissa si paga lo scatto alla risposta di 30,5 centesimi di euro e poi 54,9 centesimi di euro al minuto.
Da rete mobile i costi variano in base al vostro gestore.

Come chiedere il rimborso del biglietto del treno a causa delle restrizioni per il coronavirus

Dovete andare sul sito di Trenitalia e cliccare sul quadrato rosso sulla destra: RIMBORSO PER RINUNCIA AL VIAGGIO.

Poi, nella pagina che si apre, cliccate su webform a circa metà del testo, se avete acquistato un biglietto per una freccia o un Intercity.

Se invece avete un biglietto per un treno regionale, dove cliccare su modulo on line che si trova poco sotto, sempre dentro al testo.

Io ho utilizzato webform perché avevo i biglietti per Freccia Argento e Intercity, va compilato in tutte le sue parti con i vostri dati.

E fin qui tutto semplice, ma poi, quando si passa alla schermata successiva, arrivano i dubbi.

Intanto vi metto questi passaggi:

home page Trenitalia

 

pagina esplicativa richiesta di rimborso

Modulo richiesta di rimborso

Cose da sapere per chiedere il rimborso dei biglietti

C’è da inserire la motivazione dell’annullamento del viaggio e non c’è scritto nulla di specifico sul coronavirus.

La signorina dell’assistenza clienti mi ha detto di “flaggare” rinuncia al viaggio perché poi loro sanno che è per il decreto che ci impedisce di viaggiare liberamente in Italia.

motivazione del rimborso

Un modulo per ogni PNR, non per ogni persona

Inoltre, al telefono mi hanno anche specificato che bisogna riempire un modulo per ogni PNR , ma non per ogni persona.

Quindi, compilate un solo modulo se avete acquistato i biglietti insieme e avete un unico PNR.

Nel mio caso, avendo acquistato i biglietti per mio figlio separatamente (per usufruire dello sconto della Carta Freccia Young), ho dovuto riempire due moduli diversi.

Nel modulo vi fa selezionare il metodo di pagamento utilizzato per acquistare il biglietto (carta di credito) oppure c’è lo spazio per inserire l’Iban, tanto che in un primo momento ho pensato che riaccreditassero i soldi spesi sulla carta.

Invece no, poi ho scoperto che non è previsto un vero e proprio rimborso.

Riceverete  solo un Bonus da utilizzare per un altro viaggio entro 12 mesi dalla data del biglietto annullato.

Però il bonus è cedibile ad altre persone e potete utilizzarlo per acquistare un biglietto in una tratta diversa da quella del biglietto annullato.

Inoltre, se avevate acquistato il biglietto per una freccia o Intercity, potete usare il bonus per un altro biglietto su freccia o Intercity ma non per comprare un biglietto di un regionale.

Vi arriva una mail con la conferma della presa in carico della pratica subito dopo aver compilato il modulo e poi, entro 30 giorni, il bonus.

Adesso non ci resta che aspettare. Appena ricevo il bonus, vi avviso sulla pagina Facebook.

 

 

About Luisa Roncarolo

E’ più facile dire quello che non sono, piuttosto che quello che sono diventata. Non sono single, non sono trendy e non sarò mai una fashion blogger. Non fotografo tutto quello che mangio e non ho il fisico per i viaggi estremi. Non amo le automobili, preferisco i treni e quando posso vado in bicicletta. La mia famiglia viaggia sempre con me e questo voglio raccontare.

Check Also

con le valigie alla stazione di Copenaghen

L’interrail formato famiglia: il nostro itinerario

I nostri consigli per organizzare un Interrail con la famiglia e l'itinerario del viaggio che abbiamo fatto noi con le tappe e i link alle cose da vedere.

Commenti

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *