Home / Eventi per famiglie / Mostre / Klimt Experience Roma: uno sconto esclusivo per i nostri lettori!

Klimt Experience Roma: uno sconto esclusivo per i nostri lettori!

Le mostre d’arte per i bambini sono noiose.
C’è forse qualcuno che può affermare il contrario?
Per quanto a noi grandi piaccia visitare mostre e musei, magari nel silenzio ovattato di una sala in penombra, direi che portarci dei bambini e pretendere che stiano zitti, fermi, attenti ad osservare le mille sfumature del quadro è veramente chiedere troppo ai nostri figli.

Io-con-l-Oculus-alla-mostra-Klimt-Experience-di-Roma

Per fortuna la tecnologia ci viene in aiuto e da quando ci sono attrezzature multimediali come le audio-guide per bambini che li affascinano con storie e aneddoti, i laboratori che presentano l’arte sotto forma di gioco, le installazioni multimediali con i video e i percorsi interattivi è tutto più semplice e alla portata delle famiglie.

Ma negli ultimi tempi c’è una grossa novità che è ancora meglio di tutto ciò, sto parlando degli eventi espositivi sotto forma di rappresentazioni multimediali immersivi.
Detto così sembra una cosa complicata invece si tratta semplicemente di entrare dentro ad un’enorme sala e lasciarsi trascinare dalle emozioni che evocano le opere giganti proiettate alle pareti  mentre in sottofondo l’atmosfera è resa ancora più suggestiva dalla colonna sonora diffusa in Dolby Sourround.
Ora che abbiamo capito di cosa si tratta, vorrei raccontarvi la mia esperienza alla mostra Klimt Experience dove sono appena stata insieme a mio figlio.

Klimt Experience a Roma

Klimt Experience Roma la nostra recensione

Fino al 10 giugno nella Sala delle Donne del Complesso Monumentale San Giovanni – Addolorata vanno in scena le opere, ma anche la vita, gli ambienti, le figure e i protagonisti del grande artista viennese (ben 700 immagini).
Per i bambini e i ragazzi non è solo un modo per avvicinarsi alle opere di Klimt ma anche per assaporare un po’ dell’atmosfera che si respirava nella Vienna  dei primi del ‘900 grazie alle ricostruzioni in 3D della città.

La grande sala con le proiezioni si sviluppa in lunghezza ed ha una seduta centrale più alcuni tappeti rotondi dove i bambini possono sedersi, stendersi, rotolare mentre si godono lo spettacolo tutt’intorno.
Questa la rende fruibile anche dai più piccoli che sono liberi di muoversi come vogliono, anche giocando a vedere proiettata la loro ombra sullo schermo visto che le opere sono talmente grandi che questo non disturba gli altri visitatori.

sala grande Klimt Experience Roma

sala grande Klimt Experience a Roma.

sala-grande-della-Klimt-Experience-di-Roma.

parete della sala grande Klimt Experience Roma

Dopo aver trascorso un po’ di tempo nella sala principale si può passare a quella più piccola rivestita di specchi dove l’effetto finale è molto divertente per grandi e piccini: i quadri vengono riflessi sulla parete frontale, su quelle  laterali, sul pavimento e sul soffitto, creando una stanza magica dove sembra di entrare a far parte dell’opera.
Avvicinandosi alle pareti il quadro viene proiettato anche su di noi.
Sarà difficile portare via i bambini da lì, ma aspettate di arrivare alla fine di questo breve viaggio nell’arte per entrare davvero dentro ai quadri di Gustav Klimt, almeno virtualmente.

stanza-con-gli-specchi-alla-Klimt-Experience-Roma

sala grande Klimt Experience a Roma.

I quadri di Gustav Klimt nella mostra multimediale di Roma

specchi alla mostra Klimt Experience di Roma

Questo è possibile nell’ultima tappa che ha davvero entusiasmato mio figlio: la Klimt VR Experience.
Si tratta di postazioni dove è possibile sperimentare la realtà virtuale con gli Oculus entrando dentro a quattro celebri opere di Klimt .
Ci si mette in fila e appena si libera una postazione, si può indossare la maschera dell’Oculus per ritrovarsi in un attimo catapultati in un’altra realtà, quasi un sogno che fa anche un po’ girare la testa ai grandi, ai bambini non credo.
A tratti sembra di volare, camminare su tappeti di fiori, poi perfino di attraversare il fuoco e perdersi tra gli sguardi e i volti delle donne affascinanti che Klimt ha ritratto.
Muovendo la testa o ruotando sulla sedia girevole si possono seguire le immagini tridimensionali del visore dal pavimento al soffitto, come se il quadro fosse la stanza che ci circonda. Insomma è difficile da raccontare, dovete provarlo per capire com’è!

Oculus alla mostra Klimt Experience di Roma

Come arrivare alla mostra Klimt Experience di Roma

La mostra si raggiunge comodamente con i mezzi pubblici:
o con l’autobus scendendo alla fermata sulla Piazza San Giovanni in Laterano con le linee 650, 665, 81, 673, 792;
o con la metro scendendo alle fermate San Giovanni oppure Manzoni e poi camminando per circa 600 metri (credo che la distanza dalle due fermate sia più o meno la stessa, noi siamo scesi a San Giovanni).
L’ingresso del Complesso Monumentale San Giovanni è a pochi metri dalla piazza, c’è una piccola scalinata con una tenda.

quadri negli specchi alla mostra Klimt Experience di Roma

Orari della mostra Klimt Experience di Roma

La mostra è aperta tutti i giorni dalle 10 alle 19.30 (chiusura biglietteria ore 18.30).
Eventuali variazioni le trovate sul sito ufficiale www.klimtexperience.com

Come si entra sulla sinistra c’è anche una saletta dedicata ai laboratori per bambini a cura dell’associazione il Flauto Magico (i laboratori non sono inclusi nel prezzo del biglietto). Vicino all’Oculus, proprio in fondo, c’è un book shop. Non ci sono punti ristoro all’interno, ma a pochi metri c’è un bar che fa molti tipi di toast farciti.

Klimt Experience di Roma

Sconto esclusivo per i lettori di Italiaconibimbi

Se vi ho fatto venire un po’ di voglia di andare con i vostri bambini a fare questa esperienza, sappiate che gli organizzatori della mostra ci hanno offerto uno sconto in esclusiva per i nostri lettori:

  • la tariffa per il biglietto singolo a 9 euro anziché 13;
  • i biglietti Famiglia 2 adulti + 2 bambini a 32 euro anziché 34 oppure per 2 adulti + 3 bambini a 38 euro anziché 40, infine 2 adulti + 4 bambini a 43 euro anziché  45.

 




Per usufruirne dovete solo presentarvi alla biglietteria dicendo questo codice: Klimtexperience – Italiaconibimbi.
Ci tengo a precisare che questa non è un’affiliazione, noi non ci guadagniamo niente sui vostri biglietti, è semplicemente un’opportunità che ci è stata offerta per i nostri lettori e abbiamo voluto accettare per farvi un regalo.
Se andate fateci sapere le vostre impressioni nei commenti e se avete amici che possono essere interessati alla mostra condividete quest’articolo con loro.

Quadro-alla-Klimt-Experience-di-Rom

Ringrazio Chiara Tedone del blog Mammachebello per avermi consigliato questa mostra a Roma e gli organizzatori della  Klimt Experience per averci ospitato, permettendoci così di raccontare questa bella esperienza adatta alle famiglie sul nostro blog e perfino offrire uno sconto ai nostri lettori.

” Nessun settore della vita è tanto esiguo e insignificante da non offrire spazio alle aspirazioni artistiche.”
Gustav Klimt

 




Klimt Experience

 

About Luisa Roncarolo

E’ più facile dire quello che non sono, piuttosto che quello che sono diventata. Non sono single, non sono trendy e non sarò mai una fashion blogger. Non fotografo tutto quello che mangio e non ho il fisico per i viaggi estremi. Non amo le automobili, preferisco i treni e quando posso vado in bicicletta. La mia famiglia viaggia sempre con me e questo voglio raccontare.

Commenti

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *