Home / Europa con i bimbi / Austria / Vienna con bambini II: Zoom, Casa del Mare, Casa della Musica

Vienna con bambini II: Zoom, Casa del Mare, Casa della Musica

A Vienna, i single fanno il pieno di arte e cultura, le giovani coppie si godono un weekend romantico, ma noi che viaggiamo con la famiglia ci chiediamo come potremo vivere l’atmosfera delle città con i limiti che loro ci impongono? Una volta che abbiamo stabilito quali sono le cose da fare a Vienna con bambini che ci interessano di più, dobbiamo renderla anche per noi un’esperienza stimolante, non solo per loro.
Ecco perché secondo me è fondamentale soggiornare in un quartiere vivo, fuori dalle zone meramente turistiche, dove tutto è preconfezionato. Come già scritto nel post dove dormire a Vienna , noi abbiamo scelto un piccolo hotel  a Neubau tra il MuseumsQuartier e la Westbahnhof.
20150822_170104

Difficile dare una definizione del MuseumsQuartier, bisogna andarci per apprezzare il sapiente riuso di quelle che furono le scuderie di corte, divenute oggi un complesso museale tra i più grandi del mondo.

Non pensate all’atmosfera ingessata e silenziosa dei classici musei d’arte, è un vero e proprio luogo di aggregazione culturale. Qui le grandi aree comuni sono ricche di locali di ritrovo per tutti i gusti, molto frequentati da mattina fino a notte fonda dai giovani viennesi.
L’ambientazione, di certo stimolante, invita alla visita dei musei e delle mostre temporanee: Leopold Museum, MUMOK, Kunsthalle Wien, Tanzquartier… sono davvero tanti.

Senza dubbio il più interessante per chi visita a Vienna con bambini al seguito è senz’altro il Kindermuseum: lo ZOOM.

Vienna con bambini lo Zoom      Zoom Vienna Kindermuseum

Qui le attività sono diverse a seconda dell’età dei vostri figli ed è fondamentale che almeno un adulto partecipi per tradurre le istruzioni che vengono date sia in tedesco che in inglese.

I più piccini (dai 6 mesi ai 6 anni) possono entrare all’interno dell’area Oceano dove il gioco è libero ma gli stimoli sono tanti: la grotta, il tunnel degli specchi, gli anemoni, la nave… noi ci siamo entrati per errore ma siamo stati gentilmente buttati fuori perché troppo vecchi (mio figlio ha 7 anni e sono ligi all’età). Dopodiché siamo stati indirizzati nei laboratori riservati ai bambini più grandicelli.

Sotto la guida di alcuni istruttori simpatici e disponibili, abbiamo partecipato all’officina tipografica. Indossate tuta e scarpe da lavoro i bimbi si sono scatenati con rulli di vernice bianca, timbri, presse, lastre, su carta, su stoffa, perfino nella camera oscura per scoprire come stampare con la luce o con il calore. Impossibile dire che si siano annoiati in questo museo!

zoom kindermuseum Vienna

20150822_155115

Vienna museumsquartier

Dopo essersi riposati sulle artistiche chaise-longue colorate che si trovano nel cortile interno al MuseumQuarter, ci siamo incamminati verso Mariahilfer Strasse, la via dello shopping viennese, per arrivare a piedi fino alla Casa del Mare (Haus des Meeres).

Se pensate che sia il classico acquario vi sbagliate, il biglietto non è economico (46 euro a famiglia), ma la costruzione particolarissima, almeno va vista da fuori.
Si tratta di una torre contraerea costruita durante la seconda guerra mondiale con terrazza panoramica completamente circondata da un alto parapetto di vetro.
Dalla foto potete solo immaginare quanto sia impressionante la vista mozzafiato a 360° sui tetti di Vienna.

casa del mare vienna

20150822_105625

20150822_105907

20150822_110237

DSC_0467

DSC_0470

E’ consigliato salire subito all’undicesimo piano in ascensore per poi scendere a piedi visitando le sale ai vari piani, questo perché se cominciate dal basso poi dovreste farli in salita ed è piuttosto faticoso per i bambini.
Lungo la discesa incontrerete piccoli squali, piranha, meduse, tartarughe, coccodrilli, serpenti e perfino uccelli, che volano sopra alle vostre teste nella foresta tropicale; insieme ad animali davvero particolari che non avevano mai visto e anche qui i temuti pipistrelli.

20150822_112711         Casa del Mare Haus des Meeres Vienna con bambini

Alla fine della visita vi consiglio il parco giochi pubblico che si trova dietro all’ingresso, attrezzato con un simpatico castello con scivoli, giochi d’acqua e tanta sabbia nella vasca per sporcarsi ben bene, come in ogni playground che si rispetti.
Ma se i bimbi sono contenti e si svagano, il viaggio diventa più facile e sereno anche per voi.

parco giochi Casa del Mare Vienna

20150822_114401

L’altro museo imperdibile con i bambini, ma molto apprezzato anche dai genitori, è la Casa della Musica (Haus der Musica) di cui parleremo tra poco.

Il museo si trova in centro, vicino ai giardini dello Stadtpark, che meritano senza dubbio una visita.
Anche lì abbiamo scovato un bel parco giochi con grandi strutture per arrampicarsi e poi passeggiato tra prati, vialetti alberati, fino al laghetto con le anatre.

Vienna con bambini lo Stadtpark

Stadtpark Vienna

20150823_153536

Ma tornando alla Casa della Musica, senza nulla togliere agli altri musei, è davvero quello che ci ha emozionato di più.

Sono 4 piani interattivi dove i bambini scoprono suoni e armonie, possono dirigere la Filarmonica di Vienna con una bacchetta con sensore, ascoltare il concerto di Capodanno, comporre una sinfonia lanciando i dadi, scrivere il proprio nome per ascoltare la musica che ne deriva, sperimentare i suoni percepiti da un bimbo nella pancia della madre.
Più che un museo è un luogo dove anche i più piccoli possono avvicinarsi divertendosi al magnifico mondo delle sette note che diventa a tratti gioco, scoperta, meraviglia.
Il biglietto famiglia è di 28 euro e li vale tutti!

20150823_134105

DSC_0507

Vienna Casa della Musica
A breve continueremo il racconto del nostro viaggio a Vienna con bambini con le altre cose da fare, l’hotel dove abbiamo dormito e qualche suggerimento su dove mangiare.
Invece la prima parte  su Schonbrunn, lo zoo, il labirinto la trovate qui.
Informazioni dettagliate per programmare il vostro viaggio a Vienna con bambini le trovate sul sito ufficiale dell’Ente turistico che ha una vasta sezione dedicata alle famiglie ed è tutto in italiano.

 

 

About Luisa Roncarolo

E’ più facile dire quello che non sono, piuttosto che quello che sono diventata. Non sono single, non sono trendy e non sarò mai una fashion blogger. Non fotografo tutto quello che mangio e non ho il fisico per i viaggi estremi. Non amo le automobili, preferisco i treni e quando posso vado in bicicletta.
La mia famiglia viaggia sempre con me e questo voglio raccontare.

Check Also

Ringstrasse a Vienna

Dove dormire a Vienna con bambini e le altre cose da fare

Trovare un alloggio per dormire a Vienna con bambini non è di per sé una …

Commenti

Loading Disqus Comments ...
Loading Facebook Comments ...