Home / Calabria / Tropea Express e la Costa degli Dei in treno

Tropea Express e la Costa degli Dei in treno

Non bisogna essere dei globetrotter per sognare una vacanza al mare in Calabria.

Tropea Express o Tropea Line

Le coste calabresi, si sa sono piene zeppe di spiagge caraibiche bagnate da un mare trasparente e incontaminato.

Quello che non tutti sanno è che, per il secondo anno consecutivo, le più belle spiagge della Costa degli Dei sono comodamente raggiungibili in treno.

Salite con noi sul Tropea Express, che tutta l’estate fa la spola su e giù per la costa tirrenica calabrese.

Treno regionale- Jazz

Tropea Express  o Tropea Line

Ebbene sì, in Calabria il mare più bello è alla portata di tutti!

Suggerisco questo slogan ai vertici di Trenitalia che, insieme all’Assessorato Regionale ai Trasporti hanno dato vita a questo eccellente servizio ferroviario turistico per rendere facilmente accessibili gli arenili dorati di Zambrone, Ricadi, Briatico, Vibo Marina e Parghelia ma anche quelli di Tropea, la perla del Tirreno.

Stiamo parlando di quel tratto di ferrovia tirrenica meridionale che, costantemente appesa sul mare blu, da Rosarno sale fino a Lamezia Terme fermando in 12 stazioni tra le quali anche Vibo Marina e Pizzo Calabro.

Dovete sapere che la linea è stata inaugurata come Tropea Express, poi ribattezzata Tropea Line nel 2019.

Non importa, comunque la vogliate chiamare, resta un piccolo cabotaggio ferroviario reso possibile grazie a 24 collegamenti andata e ritorno che ogni giorno fanno la spola tra le località balneari da sogno.

Tutto questo permette anche alle famiglie con bambini di andare al mare senza l’automobile.

Tariffe contenute: il biglietto di andata per l’intera tratta costa 6 € per gli adulti e 3 € per i bambini, per non parlare della possibilità di acquistare per 26,40 €, un abbonamento settimanale valido illimitatamente per l’intera tratta da Lamezia Terme a Rosarno.

Ma voi fremete dalla curiosità di sapere come, quando e perché, noi il 1 agosto eravamo a fare il bagno a Tropea.

Non potendovi raccontare tutto, vi diciamo che il nostro tour ferroviario Calabrese ha preso il via da Reggio Calabria.

Stretto di Messina- barca sulla spiaggia

Reggio Calabria- spiaggia

Reggio Calabria e i Bronzi di Riace

La Stazione di Reggio Calabria Centrale è a due passi dal famoso Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, quel Palazzo Piacentini che da molti anni custodisce anche i famosi Bronzi di Riace.

Alle spalle del museo, vale la pena fare una passeggiata sul lungomare Falcomatà, gioiello prezioso con vista sullo stretto di Messina spalleggiato dai monti Peloritani e sull’Etna.

Superata l’Arena dello Stretto, sulla via di ritorno alla Stazione Centrale, troviamo i resti delle terme romane che segnano la fine del nostro mini tour di questa elegante città salotto del meridione d’Italia.

Forse non tutti sanno che il tratto di costa tirrenica da Reggio Calabria a Rosarno è chiamata la Costa Viola e il treno che le collega, un moderno elettrotreno di ultima generazione ottimamente climatizzato, ferma tra l’altro nelle famose località di Scilla e Bagnara che vale assolutamente la pena di visitare.

Con gli occhi puntati fuori dal finestrino, ci godiamo il mare e la natura rigogliosa di questo tratto di litorale caro agli uomini quanto agli dei.
A Rosarno il bar della stazione fa un ottimo caffè che gustiamo in attesa della partenza della nostra Tropea Line che parte proprio da qui.

 Palazzo Piacentini Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria

biglietto del Museo Archeologico Nazionale- Reggio Calabria

Reggio-Calabria-museo-archeologico-nazionale-sale

Reggio Calabria- anfora

Reggio-Calabria-vasi-antichi

Reggio Calabria- bronzi di Riace

Le spiagge di Tropea

Si, non abbiamo saputo resistere al fascino di Tropea, questo angolo di paradiso tanto famoso quanto accogliente con i turisti di ogni sorta. Non importa se viaggi con lo zaino e dormi in b&b, oppure se arrivi con uno yacht di lusso, questa famosa località balneare avrà sempre un po’ di spiaggia ed un mare cristallino per tutti.



La stazione sorge poco a monte dell’abitato, nella parte superiore del paese costruito in cima ad una roccia affacciata sul mare, mentre la spiaggia, comunemente chiamata marina, si trova più in basso vicino al porto, esattamente ai piedi dello sperone tufaceo.

I due livelli del paese sono collegati da scalinate ma anche da un bus urbano che con un itinerario circolare tocca tutti i punti della cittadina.

La prima tappa di ogni visita a Tropea è l’Affaccio Raf Vallone: imperdibile scorcio sulla linea d’orizzonte… ed è subito poesia!

Tropea- Belvedere Raf Vallone

Tropea- spiaggia dal belvedere Raf Vallone

Vista sulla spiaggia di Tropea dal belvedere Raf Vallone

Lo sguardo spazia dal Santuario di Santa Maria dell’Isola di Tropea ritto in cima all’alto scoglio omonimo, fino al Porto.
In mezzo la spiaggia Le Roccette, la spiaggia del Mare Piccolo, la spiaggia della Rotonda e quella del Cannone.
Arrivi, pianti l’ombrellone ed è subito vacanza!

 Tropea- santuario di Santa Maria dell'Isola
Tropea- santuario di Santa Maria dell’Isola

Tropea- mappa

 Tropea- spiaggia della rotonda
Tropea- spiaggia della rotonda

 

Tropea-spiaggia-Mare-Piccolo
Tropea-spiaggia-Mare-Piccolo

 

Tropea- spiaggia della rotonda ombrelloni
Tropea- spiaggia della rotonda

 

Tropea- spiaggia dal belvedere Raf Vallone
Tropea- spiaggia dal belvedere Raf Vallone

Ma forse la cosa che colpisce di più in questa leggendaria cittadina di mare è l’accoglienza calorosa e siccome, come diceva Italo Calvino un viaggio passa anche per la gola, perché no, anche la squisita maestria dei cuochi tropeani nel preparare succulenti piatti come questo.

 



About Paolo Merlini

Merlini è uno che entra nelle autostazioni come un pellegrino nella cattedrale di Compostela attendendo la benedizione. Come e meglio di Benigni, potrebbe mandare a memoria tutte le sigle delle aziende di trasporto pubblico, dall’Autostradale alla Zani Viaggi, con gli occhi chiusi e con le mani legate, compresi i relativi indirizzi web

Commenti

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *