Home / Europa con i bimbi / Olanda / Nemo, il museo della scienza di Amsterdam

Nemo, il museo della scienza di Amsterdam

Il Nemo, museo della scienza di Amsterdam, non è un museo nel senso classico del termine, è un posto magico dove i bambini sperimentano, giocano, si divertono in uno spazio enorme con attività e dimostrazioni dislocate su ben 5 livelli.

Già a vederlo da lontano ti colpisce per la sua originale struttura verde a forma di prua di nave che emerge dall’acqua dei canali di Amsterdam. D’altra parte il progetto porta la firma di Renzo Piano!

Nemo museo della scienza di Amsterdam

Cosa c’è da fare al Nemo

Al piano zero ci sono: la biglietteria e uno shop molto carino con oggetti strani e giochi a tema scienza sulla destra rispetto all’ingresso, poi gli armadietti guardaroba dove lasciare giubbotti e zaini, i bagni con il fasciatoio sulla sinistra.

Il museo vero e proprio comincia al primo piano chiamato Fenomena dove ci sono giochi e attività che aiutano i bimbi a capire come funziona la scienza: la luce, il suono, l’elettricità statica, le bolle di sapone e l’area dove avvengono le dimostrazioni ad orari stabiliti. Perché come c’è scritto su un cartello azzurro, la fisica è ovunque.
Qui c’è anche il bar fornito di bevande calde/fredde e dolcetti (non c’è molto di salato).

Il secondo piano Technium è tutto dedicato alla tecnologia per scoprire come interviene nella nostra vita di tutti i giorni. Qui c’è la grande macchina con le palline che rappresenta il processo logistico e poi la forza dell’acqua, i legami con la matematica e tanto altro.

Al terzo piano Elementa: gli atomi, il Big Bang, lo spazio, il cosmo, le particelle. Qui si può indossare il camice e fare esperimenti nel laboratorio.

Il Quarto Piano Humania racconta noi stessi, quindi come funzionano il corpo umano e in particolare il cervello, la memoria, i cinque sensi e le nostre emozioni.

Quinto e ultimo piano Energetica, tetto del Nemo, dove si possono conoscere e sperimentare le fonti di energia rinnovabile: vento, acqua, sole. Qui trovate anche il ristorante e una bellissima vista sulla città.

 Fenomena al primo piano del Nemo museo della scienza Amsterdam

Nemo il museo della Scienza di Amsterdam

Fenomena al primo piano del Nemo museo della scienza di Amsterdam

Technium secondo piano del Nemo museo della scienza di Amsterdam

Nemo Amsterdam esperimenti e giochi interattivi

Nemo Amsterdam interni ed esperimenti di scienza

Cose da sapere prima di andare al Nemo con i bambini

Il Museo della Scienza di Amsterdam si trova in Oosterdok 2, molto vicino alla stazione centrale da cui dista 1,1 km quindi in meno di un quarto d’ora a piedi sarete lì (noi siamo andati a piedi).
In alternativa potete prendere il bus 22 e scendere a Kadijksplein.
Se decidete di raggiungerlo in auto, ma ve lo sconsiglio, sappiate che i parcheggi in zona sono convenzionati e offrono uno sconto con il biglietto del Nemo. Dovete far vedere il biglietto del parcheggio alla biglietteria del Nemo dove vi consegneranno un biglietto sconto da usare al momento di pagare il parcheggio.
NEMO è aperto dal martedì alla domenica dalle 10.00 alle 17.30. Dal 12 febbraio al 9 settembre 2018 e durante le vacanze scolastiche è aperto anche il lunedì. Verificate gironi e orari di apertura sul sito del museo della scienza.
L’ingresso è gratuito con la I Amsterdam City Card quindi se l’avete fatta solo per voi adulti, come noi, dovete pagare l’ingresso per i bambini e costa 16.50 euro a testa. I bimbi con meno di 4 anni entrano gratis.
Durante il Weekend della Scienza, 6 e 7 ottobre, si può entrare gratis al museo Nemo.
Al secondo piano e sul tetto è possibile consumare il cibo portato da casa, negli altri spazi del museo è vietato. Gli animali non sono ammessi. I bambini sotto ai 12 anni devono essere accompagnati da un adulto o un ragazzo di almeno 16 anni.

Nemo museo della scienza Amsterdam struttura di Renzo Piano

 

About Luisa Roncarolo

E’ più facile dire quello che non sono, piuttosto che quello che sono diventata. Non sono single, non sono trendy e non sarò mai una fashion blogger. Non fotografo tutto quello che mangio e non ho il fisico per i viaggi estremi. Non amo le automobili, preferisco i treni e quando posso vado in bicicletta. La mia famiglia viaggia sempre con me e questo voglio raccontare.

Check Also

Rijksmuseum e scritta I Amsterdam

I Amsterdam City Card: quando conviene, dove si compra, trasporti

Anche quando non avevamo il blog, la prima cosa che facevamo arrivando in una città …

Commenti

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *