Laghi di Fusine: l’ultima meraviglia d’Italia

I laghi di Fusine sono l’ultima meraviglia d’Italia.

Asseriamo ciò con assoluta certezza dal momento che questi splendidi laghi di origine glaciale, al centro di una maestosa foresta, si trovano a pochissimi chilometri dal Confine di Stato con la Slovenia.

Vicinissimi a Tarvisio, rappresentano un angolo di montagna friulana facilmente accessibile in automobile, fatta a posta per tutta la famiglia.

Laghi di Fusine - lago inferiore - riflessi

Cosa trovo ai Laghi Di Fusine?

Vari punti di ristoro, panchine bordo lago, curati servizi igienici e poi sentieri che costeggiano il Lago Superiore e il Lago Inferiore: brevi e pressoché pianeggianti così da essere percorsi anche dai bambini piccoli.

Pace, tranquillità, prati verdi e buon cibo: le suggestioni di questi specchi d’acqua circondati da fitti boschi all’ombra della maestosa catena montuosa del Mangart, sono infinite.

In certe ore della giornata, quando una densa foschia limita la visuale, diventano luoghi magici così come quando il sole all’improvviso squarcia le nubi restituendo a questo posto unico un aspetto boreale.

Forse proprio questa doppiezza del paesaggio ha affascinato il regista Andrea Molaioli che li ha scelti come ambientazione del suo film più noto: La ragazza del lago, vincitore nel 2007 di 10 David di Donatello (con Toni Servillo, Valeria Golino, Fabrizio Gifuni e una giovanissima Giulia Michelini).

Laghi di Fusine - lago inferiore - casetta rossa

Come arrivare ai Laghi di Fusine

Si trovano in provincia di Udine, nel tarvisiano, territorio montuoso nel cuore delle Alpi Giulie.

Sorgono a pochi chilometri dal centro storico di Tarvisio, graziosa cittadina friulana nota per le sue maestose montagne e per l’estrema vicinanza con uno dei più battuti confini orientali.

Lasciata Tarvisio si procede per meno di 5 Km lungo la Strada Statale 54 seguendo le indicazioni turistiche per i Laghi di Fusine. Una comoda strada asfaltata lascia la Statale a destra iniziando la breve salita che, dopo 900 metri raggiunge il Lago Inferiore, sovrastato dal Lago Superiore distante 2 Km dal bivio con la S.S. 54.

L’altra attrazione di queste montagne è rappresentata dal Rifugio Zacchi, a circa 5,9 Km dalla S.S. 54: noi ci siamo andati.
Continuate a leggere perché vi raccontiamo come raggiungerlo anche con il passeggino da trekking.

Importante sapere che di qui passa la Ciclovia Alpe Adria Radweg: grandiosa Via Verde tra Salisburgo e Grado.

Laghi di Fusine - lago inferiore - ciclista

Noi qualche anno fa abbiamo percorso la tappa che va da Rateče, ultimo paese della Slovenia nei pressi del confine con l’Italia, fino a Gemona del Friuli. Nei dintorni dei laghi di Fusine, oltre a Tarvisio, vale la pena di visitare la piccola località di Chiusaforte, nota per la sua Stazione delle biciclette, lungo la ciclabile, un luogo davvero speciale.

Concludiamo l’introduzione dicendo che, a dispetto delle modeste altitudini di questi luoghi, questa è montagna “vera” dove d’inverno si toccano le temperature più rigide della penisola.

In pratica Tarvisio sorge a 754 m s.l.m., il Lago Inferiore a 924 m s.l.m., il Lago Superiore a 929 m s.l.m. mentre il Rifugio Zacchi si trova ad un’altitudine di 1.380 m s.l.m.

Laghi di Fusine - lago inferiore

Dove parcheggiare

Tra gli altri vantaggi di questa fantastica destinazione turistica friulana per tutta la famiglia, annoveriamo l’ampio parcheggio che costeggia un lato del Lago Superiore.

Il parcheggio è gratuito tutto l’anno tranne:

  • nei weekend dal 12.06 al 26.06 e nei weekend dal 9.10 al 31.10;
  • nei giorni estivi dal 1° luglio al 3 ottobre.

Note: il biglietto è valido dalle ore 8 alle ore 7 del giorno successivo.

Inoltre, dal momento che il parcheggio si paga all’inizio della strada che dalla S.S. 54 sale verso i laghi, nessuno vieta di parcheggiare anche in prossimità del Lago Inferiore o lungo la strada che è larga e ben asfaltata.

Laghi di Fusine - lago superiore altro lato

Laghi di Fusine - lago superiore panorama

I sentieri dei Laghi di Fusine

Vi suggeriamo di lasciare l’auto presso il parcheggio ai margini del Lago Superiore per poi percorrere, in senso antiorario, una buona metà del sentiero che lo circonda per arrivare al sentiero di collegamento con il Lago Inferiore.

Questo, passando di fronte al Masso Pirona, nota palestra di roccia per l’arrampicata, congiunge di fatto il Lago Superiore col Lago Inferiore.

Laghi di Fusine - masso Pirona

Ci vogliono più di 45 minuti per completare il percorso appena descritto (metà del giro del Lago Superiore + sentiero per il Lago Inferiore).

Chiaramente nessuno vieta di percorrere nella loro interezza i 2 sentieri intorno ai laghi, insieme o separatamente. I tracciati non presentano alcun dislivello rimarcabile e nei punti dove i tracciati si affacciano sul lago, troviamo passerelle e steccati di protezione.

Ciò nonostante consigliamo di non affrontarli troppo alla leggera. Infatti si caratterizzano per un fondo misto a tratti un po’ disagevole a causa delle molte radici affioranti e delle tante rocce presenti lungo la strada.

Tutto ciò, a nostro avviso, non li rende adatti ai passeggini, neanche a quelli da trekking. Suggeriamo inoltre di affrontarli con calzature da montagna dalla suola scolpita.

Laghi di Fusine - sentiero che collega i due laghi

Laghi di Fusine - sentiero che collega due laghi

Laghi di Fusine - lago inferiore - sentiero - pietre

Mettete a monte almeno un’oretta per compiere il giro completo del Lago Inferiore.

Cosa fare con i bambini piccoli

Potete limitarvi ad alcune centinaia di metri del bordo Lago Inferiore ben levigate e perfette per una breve passeggiata rilassante con ogni tipo di passeggino, nei pressi dei due punti di ristoro sotto segnalati.

Inoltre, come vedremo in seguito, una delle due vie d’accesso al Rifugio Zacchi, per quanto presenti un dislivello superiore ai 300 metri, è perfettamente liscia e percorribile con i passeggini da trekking.

Laghi di Fusine - lago inferiore - mamma con bambino in bicicletta

Laghi di Fusine - lago inferiore altro lato

Laghi di Fusine - lago inferiore barchette

Laghi di Fusine - lago inferiore - passerella di legno

Laghi di Fusine - lago inferiore - anatra

Laghi di Fusine - lago inferiore - scorcio

 

Dove mangiare ai Laghi di Fusine

Nei pressi del Lago Superiore troviamo il Bar Ai Sette Nani, caratteristico chalet montano dotato di tavolini all’aperto e di una piccola area giochi sul retro.

Nei pressi del Lago Inferiore ci sono:

  • l’Albergo/Ristorante Capanna Edelweiss, storico presidio di questo territorio ammodernato alcuni anni fa;
  • Osteria con cucina Belvedere dove è possibile noleggiare piccole imbarcazioni a remi.

Più in alto sorge il Rifugio Luigi Zacchi, rifugio alpino con ristorante posto in posizione panoramica a quota 1.380 m s.l.m.

È affacciato su un anfiteatro naturale che da sinistra a destra allinea una serie di cime nude e maestose: Ponze, Veunza, Piccolo Mangart e Mangart.

 

Laghi di Fusine - lago Superiore - Rifugio Sette Nani
Laghi di Fusine – lago Superiore – Rifugio Sette Nani
Laghi di Fusine - lago inferiore - bar edelweiss
Laghi di Fusine – lago inferiore – Edelweiss

Laghi di Fusine - esterno rifugio zacchi

Come raggiungere il Rifugio Zacchi

Il Rifugio Zacchi è collegato al Lago Superiore da una comoda carrareccia di circa 4 Km: il sentiero 513, percorribile in MTB e adatto anche ai passeggini da trekking.

In pratica è una lunga strada, larga e liscia, che affronta un dislivello di circa 300 metri: una salita abbastanza dolce che si completa in almeno un’ora e mezza di cammino.
Il panorama che si gode dalla terrazza del Rifugio Zacchi ripaga di ogni fatica.

Per i più allenati, segnalo che dal parcheggio del Lago Superiore, il sentiero 512, abbastanza impegnativo, attraversa il bosco e dopo più di un’ora di cammino costantemente in salita, sbuca a poche centinaia di metri dalla struttura.

Per altre informazioni potete chiamare l’Ufficio Turistico di Tarvisio: Via Roma 14 – telefono: + 39 0428 2135.

Laghi di Fusine - strada rifugio zacchi

Laghi di Fusine - passeggiata per Rifugio Zacchi

Laghi di Fusine - verso il Rifugio Zacchi

 

 

 

 

 

 

 

About Paolo Merlini

Merlini è uno che entra nelle autostazioni come un pellegrino nella cattedrale di Compostela attendendo la benedizione. Come e meglio di Benigni, potrebbe mandare a memoria tutte le sigle delle aziende di trasporto pubblico, dall’Autostradale alla Zani Viaggi, con gli occhi chiusi e con le mani legate, compresi i relativi indirizzi web

Check Also

trenino a Gulliverlandia

Gulliverlandia, il parco divertimenti di Lignano

Dopo 18 anni Gulliverlandia ha chiuso definitivamente infatti non sarà riaperto nel 2019. Era un …

Commenti

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *