Malcesine e il fiume più corto del mondo

Sulla sponda veronese del Lago di Garda questo incantevole borgo medievale perfettamente conservato, in ogni stagione richiama a sé migliaia di turisti, ammaliati dalla sua bellezza.

Il porto vecchio, le viuzze dell’antico incasato bordo-lago e il Castello Scaligero a guardia delle sue sponde sono solo le prime cose da vedere: in gita a Malcesine, come rinunciare ad una corsa in funivia fin sulla cima del Monte Baldo?

Malcesine - barche

Malcesine - piazzetta

Dove si trova Malcesine

Se avete programmato una vacanza a Verona, oppure alla vicina Gardaland, sappiate che Malcesine dista circa 70 Km dalla città di Romeo e Giulietta e 50 Km dal famoso parco di divertimento, la stessa distanza che lo separa dal Parco Natura Viva di Bussolengo. Inoltre, Riva del Garda, capoluogo del Garda Trentino, è ad appena 25 Km.

L’antica cittadina lacustre sorge lungo la Gardesana Orientale, la strada statale 249 che, a differenza della sua dirimpettaia Gardesana Occidentale, corre quasi esclusivamente vista lago rendendo indimenticabile ogni viaggio in auto.

Prendete il vostro tempo e programmate, lungo la via d’andata o di ritorno, una sosta nella bella Lazise, altra imperdibile località storica del Garda veronese.

Malcesine - noi

Traghetto diretto Malcesine – Limone sul Garda

È importante qui sottolineare che Malcesine, tra le prima Bandiere Arancioni del Touring Club Italiano, è ottimamente collegata con Limone sul Garda che, più o meno alla stessa latitudine, la guarda dall’altra sponda.

Tra le due località, più volte al giorno, fa la spola un traghetto della Garda Escursioni. Ecco le cose da sapere:

  • si parte dal pontile di via Roma, di fronte al Bar Oasi
  • la traversata dura 20 minuti circa
  • il biglietto andata e ritorno costa  9 euro per gli adulti e 5 euro per i bambini fino a 11 anni
  • i cani pagano anche loro 5 euro per andata e ritorno.

Malcesine - vista dal castello_1

Malcesine - castello vista

Cosa fare a Malcesine

A Malcesine, come in tante altre località del Lago di Garda, si è innanzitutto pervasi da quel dolce far niente indotto dalla grande bellezza del posto.

Rilassati e felici, i turisti passeggiano senza fretta lungo le viuzze acciottolate del borgo: il porto, il Porto Vecchio e il Palazzo dei Capitani, circondati da ristoranti, bar e negozi di souvenir, sono le tappe obbligate di ogni visita. Se i bambini sono stanchi c’è sempre il classico trenino turistico per fare il giro della città.

Poi, proseguendo una qualsiasi delle vie pedonali che rimontano fino al livello della statale, si raggiungere il Castello.

Malcesine - trenino

Malcesine - vicolo con bar

Malcesine - vicolo

Malcesine - castello dal vicolo

Il Castello Scaligero

Posto in posizione dominante in cima ad una rupe, col suo profilo severo, costituisce un eccezionale osservatorio panoramico.

È un maniero dalla storia molto antica: edificato dai Longobardi a metà del VI secolo, fu distrutto dai Franchi nel 590 e poi da loro stessi ricostruito. Successivamente entrato a far parte dei possedimenti del Vescovo di Verona, nel 1277 divenne dominio di Alberto della Scala.

Malcesine - panorama dal castello

Quindi fu conquistato dai Visconti e poi entrò a far parte della Repubblica di Venezia che lo governò fino al 1797. Fu però il successivo dominio austriaco, durato circa 70 anni, a decretare il recupero dell’imponente struttura che oggi è visitabile e costituisce uno dei principali richiami di Malcesine.

Al suo interno, il cortile si apre a sinistra con la Casermetta: i locali che un tempo ospitavano gli uomini di guarnigione, sono oggi la sede di un piccolo Museo di storia naturale che, con un approccio multimediale, racconta flora e fauna del Lago di Garda.

Malcesine - museo di storia naturale esterno

Malcesine - museo di storia naturale animali

Malcesine - museo di storia naturale ricercatore

Malcesine - museo di storia naturale

Una scalinata raggiunge poi la Polveriera risalente all’ultimo periodo austriaco: oggi è diventata la Sala Goethe.

Il più famoso esponente del romanticismo tedesco visitò Malcesine iniziando da qui suo famoso Viaggio in Italia. In un certo qual modo, fu Goethe il primo a celebrare le sponde del Lago di Garda per ciò che rappresentano ancora oggi: la prima spiaggia mediterranea che il turista tedesco incontra appena varcate le Alpi.

Ma la visita al Castello non finisce qui. Tra le altre attrazioni disseminate nel percorso che sale fino in cima alla torre più alta segnaliamo il Museo della pesca e delle galee veneziane.

Aperto tutti i giorni dall’inizio della primavera alla fine di ottobre dalle ore 9.30 alle ore 19.00.

Malcesine - museo delle galee veneziane

Malcesine - museo delle galee veneziane - castello

Le spiagge di Malcesine

Composte in prevalenza dai caratteristici sassolini bianchi e spesso attrezzate strutture polivalente per i bambini e zattere galleggianti, sono tra le più belle del Lago di Garda.

A nord del centro stoico troviamo:

  • la spiaggia di Navene
  • la spiaggia di Campagnola.

Al centro di Malcesine troviamo:

  • la spiaggia di Paina
  • la spiaggia di Posterna

A sud dell’abitato oltre alle numerose spiaggette del lungolago troviamo:

  • la Baia di Val di Sogno
  • la spiaggia di Cassone.

Malcesine - vista sulle spiagge dal castello

Funivia per il Monte Baldo

Il Monte Baldo con i suoi 2.218 metri d’altitudine guarda il blu del Lago di Garda e rappresenta una ragione in più per visitare la bella Malcesine.

La funivia parte dal centro città: la stazione di partenza è posta poco a monte della statale (via Navene Vecchia 12).

Se in cima al Monte Baldo d’inverno si scia, d’estate la sua rete sentieristica ne fa il paradiso degli amanti di trekking e di nordik walking. Inoltre, tra le altre attività sportive che qui si possono praticare, segnaliamo la MTB e il parapendio.

Malcesine - cabinovia Monte Baldo

Il fiume più corto del Mondo

Concludiamo con una chicca imperdibile nelle vicinanze di Malcesine.

Sapevate che il fiume più corto del mondo scorre nel territorio di Cassone, frazione di Malcesine?

È il Fiume Aril e a tutti gli effetti è uno degli immissari del Lago di Garda anche se, dalla sorgente alla foce, percorre appena 175 metri: un primato da Record.

Merita la visita. La sorgente si affaccia sulla statale e qui vi suggeriamo di cercare parcheggio, perché la sua vicina foce è al centro del caratteristico abitato di Cassone. Raggiunta la sponda del lago, si gode tra l’altro anche della vista panoramica dell’intera Malcesine, appena 3 Km più a nord.

Fiume Aril - sorgente

Fiume Aril - cartello

Fiume Aril - sbocco sul lago di Garda

Fiume Aril - dal ponte

Malcesine - da lontano

 

 

 

 

 

 

 

About Luisa Roncarolo

E’ più facile dire quello che non sono, piuttosto che quello che sono diventata. Non sono single, non sono trendy e non sarò mai una fashion blogger. Non fotografo tutto quello che mangio e non ho il fisico per i viaggi estremi. Non amo le automobili, preferisco i treni e quando posso vado in bicicletta. La mia famiglia viaggia sempre con me e questo voglio raccontare.

Check Also

Parco Natura Viva - fenicottero rosa

Parco Natura Viva di Bussolengo: safari tra gli animali del mondo  

Siamo stati al Parco Natura Viva di Bussolengo: il safari, l'area da visitare a piedi, gli animali, quanto costa, quanto dura la visita.

Commenti

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *