Campania

MAV museo archeologico virtuale di Ercolano

Gli scavi di Ercolano e Pompei sono una meraviglia per tutti quelli che amano la storia… un po’ meno per i bambini che difficilmente capiscono di cosa si tratti e fanno fatica a visualizzare stanze, botteghe e giardini guardando i resti di queste due splendide città distrutte dall’eruzione del Vesuvio del 79 d.C.
E allora come si fa? Semplice si portano prima al MAV.

Che non è ovviamente il bollettino per effettuare i pagamenti, ma il Museo Archeologico Virtuale di Ercolano.
Noi siamo stati ospiti del MAV durante il nostro viaggio a Napoli per Pasqua e siamo rimasti molto colpiti dall’allestimento e dalle tecnologie utilizzate. Un museo perfetto per bambini e ragazzi perché la comunicazione è basata su video,  percorsi virtuali, ricostruzioni e ologrammi.
Già solo scendere le scale e trovarsi in una grande stanza buia, illuminata solo dagli schermi, con rumori di sottofondo li emoziona e cattura la loro attenzione. La seconda stanza riproduce l’esperienza degli archeologi che hanno scoperto le meraviglie così ben conservate grazie alla cenere e al fango (questa cosa del fango l’abbiamo scoperta guardando il video in 3D). Non è stato facile ovviamente fare le foto all’interno visto che le stanze sono volutamente buie per rendere più d’impatto i video.

Poi nelle stanze a seguire ci sono immagini e video che mostrano le piazze, le terme, il teatro, i dipinti, la scuola, la libreria, le case e la lussuosa Villa dei Papiri. In alcuni ambienti ci sono voci, musica di sottofondo e perfino i profumi dell’epoca.
Molto di impatto è il video Herculaneum 360 in cui ci si ritrova nell’antica Ercolano accompagnati dall’archeologo svizzero Karl Jacob Weber che incontra personaggi storici tra strade e botteghe. Lo schermo è alto 3 metri e i bambini si ritrovano come avvolti nella scena. Verso la fine del percorso c’è anche un libro virtuale da sfogliare, le cui pagine appaiono ingrandite su un grande schermo posto di fronte.

Ma la cosa che è piaciuta di più ai miei figli è stato il video in 3D che racconta cosa accadde in quella terribile giornata dell’eruzione del Vesuvio e la voce narrante è proprio il vulcano.
Si svolge nella sala di proiezione che si trova di fronte all’ingresso, ma bisogna aspettare la fine del percorso per ritirare gli occhiali e accomodarsi nel piccolo teatro.
Ci si ritrova in mezzo a colate di lava, pioggia di lapilli, immense nubi di cenere e sembra di rivivere almeno in parte quanto accadde nel 79 d.C. agli abitanti di Ercolano e Pompei. Gli eventi sono stati ricostruiti in base alle lettere di Plinio il Giovane a Tacito e la storia, così raccontata, risulta molto più semplice e intuitiva per i bambini. Ha fatto impressione anche a me vedere l’enorme nube di cenere e la pioggia di pomici ci ha dato proprio l’impressione di trovarci sotto, in ogni caso il video non è affatto spaventoso e quindi alla fine adatto anche ai bambini più piccoli.
Sappiate poi che per visitare il Museo Archeologico Virtuale c’è anche un’App che potete scaricare su App Store o Google Play, si chiama iMAV.

Informazioni pratiche per visitare il Museo Archeologico Virtuale di Ercolano

ORARI: dal 1 marzo al 31 maggio dalle 9 alle 17.30, dal 1 giugno al 30 novembre dalle 10 alle 18.30, dal 1 ottobre al 28 febbraio dalle 10 alle 16 (lunedì chiuso in questo periodo).
PREZZI: biglietto intero 7,50 euro (con film in 3D sull’Eruzione del Vesuvio 11,50 euro).
Biglietto ridotto fino a 18 anni 6 euro (con film in 3D 10 euro).
Biglietto famiglia 2 adulti + 2 bambini = 34 euro con film in 3D.
COME ARRIVARE: noi abbiamo preso la Circumvesuviana, e più precisamente la linea che parte da Napoli e arriva a Sorrento, facendo diverse fermate intermedie tra cui Ercolano Scavi e Pompei scavi.
I treni sono molto frequenti quindi non c’è bisogno di segnarsi gli orari, basta andare in stazione e prendere il primo che parte, le attese sono minime, l’unica cosa è che nei giorni di festa è piuttosto affollato. Infatti noi all’andata non abbiamo trovato posto a sedere, ma era il giorno di Pasquetta.
Tutte le informazioni su questo trenino che parte dalla stazione centrale di Napoli le trovate sul sito dell’EAV (Ente Autonomo Volturno).
Una volta arrivati alla stazione di Ercolano scavi, basta procedere sempre dritto sul viale che vi trovate di fronte e poco prima degli scavi sulla destra trovate il MAV.
COSTO DEL TRENO: 
4 euro a persona andata e ritorno da Napoli a Ercolano (non ci sono sconti per bambini).
ETA’ CONSIGLIATA: dai 6 anni in su. Più che altro perché i bimbi della materna capirebbero veramente poco di quello che si racconta, anche se forse potrebbero essere comunque attratti dai video. Poi sta ad ogni genitore conoscere il proprio figlio e sapere se è interessato o meno a certi argomenti.
Naturalmente abbiamo visitato anche gli scavi ma di questo vi parlerò nel prossimo articolo.

Luisa Roncarolo

E’ più facile dire quello che non sono, piuttosto che quello che sono diventata. Non sono single, non sono trendy e non sarò mai una fashion blogger. Non fotografo tutto quello che mangio e non ho il fisico per i viaggi estremi. Non amo le automobili, preferisco i treni e quando posso vado in bicicletta. La mia famiglia viaggia sempre con me e questo voglio raccontare.

Condividi
Pubblicato da
Luisa Roncarolo

Articoli recenti

10 cose da fare Valle Aurina con bambini e ragazzi

Cosa fare in Valle Aurina con bambini e adolescenti: cascate, Fly-Line, parco acquatico, dinosauri, passeggiate,…

4 giorni fa

Luxury Camp at Union Lido – Cavallino Treporti

Luxury Camp at Union Lido: alloggi perfetti per le famiglie che amano stare a contatto…

2 settimane fa

Piani di Castelluccio di Norcia: fioritura, cosa fare, dove mangiare

Piani di Castelluccio di Norcia: come arrivare, cosa fare, dove mangiare, dove dormire e quando…

3 settimane fa

10 spiagge per bambini in Sardegna

Le migliori spiagge per bambini in Sardegna: 10 location dove potete andare con i bambini…

3 settimane fa

Le migliori spiagge per bambini in Italia

Le migliori spiagge per bambini in Italia con sabbia fine e fondali bassi, animazione, mini…

4 settimane fa

Vacanza a Porto Cesareo con i bambini: guida alle spiagge

Porto Cesareo con bambini: le spiagge, il borgo, dove alloggiare, l'Isola dei Conigli, che cosa…

1 mese fa
Booking.com