Home / Europa con i bimbi / Austria / Carinzia con bambini: Klagenfurt, Minimundus ed Europapark

Carinzia con bambini: Klagenfurt, Minimundus ed Europapark

L’estate scorsa abbiamo fatto un viaggio davvero originale senza automobile, seguendo un itinerario costruito a tavolino a casa che poi sul finale ha subito qualche variazione causa maltempo.

torre Eiffel a MInimundus di Klagenfurt

Siamo partiti dalle Marche alla volta della Val Pusteria in treno e, dopo indimenticabili passeggiate ed escursioni a Dobbiaco, Sesto e San Candido, abbiamo raggiunto Lienz, poi una breve tappa a Villach e qualche giorno a Klagenfurt.

Dovevamo terminare il viaggio sul Lago di Bled ma, vista l’ondata di pioggia e freddo eccezionale per essere agosto, abbiamo deciso di deviare sull’Italia, raggiungendo in autobus Udine (con un comodo Intercitybus) e poi in treno Trieste. Ma questa è tutta un’altra storia, se volete saperne di più potete leggere gli articoli su Trieste.

viaggio in autobus da Klagenfurt a Udine

Ora vediamo cosa c’è da fare a Klagenfurt con bambini, grande cittadina austriaca, capitale della Carinzia che con i suoi 95.450 abitanti è costituita da anime molto diverse tra loro. Il centro è molto grande e non così vivace in piena estate come ci aspettavamo, specialmente di sera, nonostante lo stile austriaco che ci piace tanto, direi che non ci ha conquistato fino in fondo mentre le zone intorno al lago sono molto più affascinanti ma anche più affollate. Tanto che i prezzi degli hotel sono completamente diversi: molto alti sul lago e assolutamente economici in centro, dove abbiamo dormito noi. Il nostro hotel era vicino alla Neuer Platz dove si trova la famosa fontana Lidwurmbrunnen con il drago simbolo della città, proseguendo verso le vie dello shopping arriverete in una zona piena di locali tra cui alcuni ottimi ristoranti italiani. Una sera abbiamo invece cenato all’Hofbrau zum Lindwurm che ci ha deliziato con i suoi piatti tedeschi non proprio dietetici, ma gustosi e serviti nella tipica zuppiera con würstel sotto e pane Brezel sopra.

Wurstel nella birreria di Klagenfurt

Klagenfurt centro

Quindi se volete risparmiare alloggiate in centro ma andateci più che altro per il famoso lago Wörthersee e il parco Minimundus.

Per chi non lo conoscesse, si tratta di un parco di divertimenti molto simile alla nostra Italia in miniatura di Rimini ma dedicato a tutto il mondo, un posto carino e istruttivo per i bambini.
Le tanto sognate gite sul lago purtroppo sono saltate perchè il tempo inclemente e la pioggia incessante ci hanno costretto a vedere molto meno di quello che avevamo programmato, per questo motivo non ho belle foto del lago, ma torneremo sicuramente.
Ci siamo riforniti di stivaletti di gomma in un grosso centro commerciale in città e armati di ombrelli siamo comunque andati alla scoperta del parco Minimundus con grande divertimento dei bambini.

Minimundus Klagenfurt

Klagenfurt Minimundus

 Minimundus a Klagenfurt con bambini

Minimundus

lancio del razzo al Minimundus di Klagenfurt

Tante sono le ricostruzioni carine da vedere e fotografare, con i monumenti più celebri di tutto il mondo, dalla Torre Eiffel a San Pietro, dal Taj Mahal ai castelli scozzesi e tanto altro, ma una cosa davvero carina è il lancio del razzo nello spazio che avviene a ripetizione con qualche minuto di pausa. I bimbi se emozionano alla vista di tutto quel fumo e gli sembra che sia un lancio vero!
Tutte le info su aperture, prezzi, novità le trovate sul sito del parco. 

Vicino al Minimundus si trova anche il RettilarioZoo che ospita tanti tipi di serpenti e altri rettili, con un bel giardino arredato con alcune riproduzioni di dinosauri, è piccolo ma comunque carino da visitare per i bambini, quindi vi consiglio di abbinarlo a Minimundus se avete tempo.

rettilario Klagenfurt

rettilario di Klagenfurt

rettilario Minimundus Klagenfurt

Ma la vera scoperta inaspettata di questa giornata è stato l’Europapark, assolutamente poco conosciuto, è uno dei più grandi parchi pubblici dell’Austria. Il bello del viaggiare è proprio quello di scoprire posti che non conoscevi e non avevi minimamente programmato capitando lì per caso!
Questo immenso parco verde si trova appena fuori da Klagenfurt, vicinissimo a Minimundus e al Rettilario Zoo, che si raggiungono comodamente in autobus dal centro città. Noi eravamo senz’auto e ci siamo spostati sempre con i mezzi pubblici. Il parco è veramente enorme e non siamo nemmeno riusciti a girarlo tutto visto che mentre eravamo lì ha ricominciato a piovere.

Europapark di Klagenfurt

Non manca veramente nulla, ci sono l’area giochi per bambini da 1 a 6 anni, quella dai 6 ai 14, giochi d’acqua e di sabbia, la zona per adolescenti, fontane con acqua potabile, skate-park, campo da beach-volley e perfino lo spazio per il gioco degli scacchi.
L’altra particolarità sono i giochi davvero coinvolgenti, tanto da interessare anche mio figlio undicenne, ormai fuori target per scivolo e altalena. Percorsi da veri equilibristi ed il più originale una specie di castello con doppio scivolo attrezzato con varie carrucole per trasportare legnetti, sabbia e acqua (foto sotto).
Mi viene da dire che ogni tanto bisogna metterlo il naso fuori di casa per confrontarsi, imparare e perché no, copiare quello che fanno i nostri vicini. Non si potrebbe avere un parco così anche da noi?

scivoli all'Europapark di Klagenfurt

 

About Luisa Roncarolo

E’ più facile dire quello che non sono, piuttosto che quello che sono diventata. Non sono single, non sono trendy e non sarò mai una fashion blogger. Non fotografo tutto quello che mangio e non ho il fisico per i viaggi estremi. Non amo le automobili, preferisco i treni e quando posso vado in bicicletta.
La mia famiglia viaggia sempre con me e questo voglio raccontare.

Check Also

Ringstrasse a Vienna

Dove dormire a Vienna con bambini e le altre cose da fare

Trovare un alloggio per dormire a Vienna con bambini non è di per sé una …

Commenti

Loading Disqus Comments ...
Loading Facebook Comments ...

2 comments

  1. ciao Luisa e grazie per questa interessante segnalazione.. bellissimo questo playground! e mi trovi molto in sintonia soprattutto con la tua ultima affermazione.. ma ti dirò, anche in Italia qualcosa sta cambiando e sempre più spesso trovo aree meritevoli di nota.. speriamo!!