Home / Emilia Romagna / Cosa fare a Bologna con bambini

Cosa fare a Bologna con bambini

Tornare nella tua città universitaria è come riaprire un cassetto pieno di ricordi.
Bologna per me è l’ansia prima dell’esame, il freddo pungente di quando uscivo  all’alba per trovare posto alle lezioni di matematica, ma anche le passeggiate sotto le torri in primavera e le domeniche mattina ai giardini Margherita.
E poi le notti a fare il giro delle osterie per tirar tardi con gli amici, le file interminabili alla mensa universitaria e i pomeriggi taciturni a studiare in biblioteca.
Sono passati secoli da allora e molte cose sono cambiate. 

Torri Bologna

Biblioteca della sala Borsa

Dimenticate l’odore dei libri polverosi, oggi alla biblioteca comunale della Sala Borsa si va con la famiglia e si gioca all’Ipad. Situata proprio di fronte alla famosa Fontana del Nettuno, ha un’interessante sezione per ragazzi con tantissimi libri, pubblicazioni, e-book e film.
Inoltre Ipad con applicazioni per bambini, PC con giochi divisi per fasce di età e naturalmente spazi adibiti a mostre, eventi e laboratori. Questa è solo una delle cose da fare a Bologna con bambini, ma che forse non tutti conoscono e poi i libri hanno sempre il loro fascino in ogni città.

 fontana del Nettuno Bologna

Il centro di Bologna

Una volta usciti, vale la pena di fare una passeggiata nell’adiacente Piazza Maggiore, una delle più belle d’Italia con i suoi antichi palazzi, la Basilica di San Petronio e il portico del Pavaglione.
Noterete subito che la Basilica ha la facciata incompiuta a causa della mancanz a di finanziamenti e scoprirete poi che al suo interno conserva due particolarità: la Meridiana più lunga del mondo e l’organo più antico d’Italia.

Di fronte si trova il Palazzo del Podestà con la Torre dell’Arengo che cela un’altra curiosità. Portate i bambini sotto alla volta del palazzo del Podestà e dividetevi in due gruppi ponendovi davanti al muro ai due angoli opposti, scoprirete che, per uno strano effetto acustico, parlando a bassa voce si riesce a sentirsi.

Piazza Maggiore a Bologna

Piazza Maggiore a Bologna

 Piazza Maggiore Bologna

San Petronio e il portico del Pavaglione

Il Museo della Storia

Se volete visitare un museo assolutamente adatto ai bambini, imboccate Via Clavature,  quindi procedete per Via Castiglione dove al civico 8, si trova il Museo della storia di cui abbiamo già raccontato qui  che ci ha letteralmente entusiasmato con la sua modernità e interattività (c’è perfino un cartone animato sulla città).

Museo della storia di Bologna scalinate centrali

Le Due Torri

Siamo a pochi passi dal vero simbolo di Bologna, le Torri Garisenda e Degli Asinelli.
Se i vostri bimbi sono degli “scalatori provetti” salite i 498 gradini della torre degli Asinelli, l’unica visitabile delle due. Tanta fatica sarà ripagata dalla vista mozzafiato sulla città.
Assolutamente vietato salire a tutti gli studenti universitari prima della laurea, si dice che poi non riescano più a laurearsi. Io nel dubbio all’epoca non ci sono mai salita, avrò fatto bene?

Lo Shopping

Poi direi di passare al “cosa fare a Bologna con bambini” più leggero: un po’ di shopping.
Un salto alla libreria Feltrinelli con tantissimi libri per i più piccoli, tanti gadget e oggetti di cartoleria per un regalino da portare a casa. Infine per fare veramente felici i vostri pargoli, portateli in Via Indipendenza al numero 7 dove c’è il Disney Store. Noi non mancavamo mai una visita, specialmente in occasione del Carnevale.

20150324_094620

La Finestrella sul Canale delle Moline

Dopo lo shopping, andiamo alla ricerca della Bologna più nascosta.
Sapevate che sotto il centro città scorre un fiume?

In realtà si tratta di una rete di canali artificiali con i quali nel medioevo, il Savena e il Reno furono “dirottati” fin nel centro di Bologna per sopperire alle esigenze della cittadinanza.

Con l’andar dei secoli, i canali furono quasi tutti coperti per sfruttare al meglio lo spazio e così oggi solo il turista curioso va in Via Piella, una parallela di Via Indipendenza dove, sotto i portici all’altezza della Trattoria dal Biassanot, c’è la Finestrella sul Canale delle Moline che permette di sbirciare la vita che da un millennio scorre sull’acqua.

Il canale è ben visibile anche sull’altro lato della strada: uno dei luoghi più romantici della città.

 

finestrella di Via Piella a Bologna

finestrella di Via Piella a Bologna

Canale di Reno Bologna

canale delle Moline Bologna

Il City Red Bus

Per chi ha ancora un po’ di tempo, perché non fare il giro di Bologna con il City Red Bus?
Moderni bus open top portano i turisti su e giù per la città seguendo tre percorsi differenti: rosso, blu e giallo, con audioguida disponibile in 10 lingue, orari precisi e fermate prestabilite.
Il tour rosso per esempio, un itinerario circolare della durata di circa un’ora e con capolinea alla stazione centrale, ferma in Via Indipendenza, in Piazza Maggiore, ai giardini Margherita (quest’ultimi meritano senz’altro una sosta), e poi al bus stop di Piazza Malpighi e al MAMbo (Museo d’Arte Moderna) prima di tornare alla vicina stazione centrale.

Dall’8 gennaio al 28 febbraio 2019 il servizio è attivo solo il venerdì, il sabato, la domenica e lunedì, mentre dal 1° marzo sarà attivo tutti i giorni. Sono disponibili anche biglietti “stop & go” che valgono l’intera giornata di emissione.

red bus Bologna

San Luca Express e CityBo Express

Ma la rinnovata offerta turistica di questa città che per molti, me compreso, è una “Parigi minore”, vanta anche due simpatici trenini turistici. Uno porta su fino al Santuario Madonna di San Luca.
Quello che è l’indiscusso cuore sacro della città, rappresenta per i più, turisti compresi, una meta privilegiata sui colli dall’alto dei quali godere della vista d’insieme sul capoluogo felsineo. Gli amanti delle camminate affrontano la lunga risalita del Portico di San Luca a piedi e magari di corsa, mentre il nostro trenino impiega circa 30 minuti partendo da Piazza Maggiore e offrendo, strada facendo, un bel racconto delle vie attraversate disponibile in audioguida gratuita.

Costo del biglietto per il San Luca Express

  • 10 euro A/R per gli adulti
  • 5 euro per i bambini dai 6 ai 10 anni
  • 3 euro per i bambini fino a 5 anni

Trenino di Bologna - San Luca Express

San Luca - Bologna

Al San Luca Express, in servizio fino al 28 febbraio 2019 solo venerdì, sabato, domenica e lunedì ma attivo tutti i giorni dal 1° marzo 2019, si affianca il sabato, la domenica e i festivi il CityBo Express, un itinerario circolare di 25 minuti che dal capolinea in Piazza Nettuno, va alla scoperta delle più importanti vie del centro storico, come Via Rizzoli, via San Vitale e Strada Maggiore, consentendo a tutti e specialmente alle famiglie con bambini, di raggiungere senza fatica i principali punti del centro pedonalizzato.

Costo del biglietto del CityBo Express

  • 5 euro per gli adulti
  • 3 euro biglietto ridotto (bambini sino a 5 anni, accompagnatore di passeggero diversamente abile)
  • gratuito per gli utenti diversamente abili.

Inoltre, come per tutti gli altri mezzi di trasporto turistici sopra descritti, è possibile acquistare i biglietti direttamente a bordo.

 trenino CityBo Express Bologn

I Giardini Margherita

È il più grande parco pubblico cittadino ed anche il più amato dai bolognesi. Con usa superficie di circa 26 ettari, sorge praticamente in centro storico, appena fuori della cinta muraria fra Porta Castiglione e Porta Santo Stefano. Prati sempre ben curati, aree gioco per i bambini, disseminato di tigli, querce, cipressi, cedri, per non parlare degli importanti esemplari di platani, pini e ippocastani, è un vero paradiso dove riaffiora in superficie il canale del fiume Savena, una delle vie d’acqua della città alle quali abbiamo già accennato.

Giardini Margherita Bologna

giochi per bambini ai Giardini Margherita

Parco giochi ai giardini Margherita

Gelato Museum Carpigiani

A pochi chilometri da Bologna, facilmente raggiungibile anche con i bus della Tper linea 87 (fermata “Magli” Anzola dell’Emilia), sorge un gustoso museo che, se avete tempo, vi suggeriamo di non lasciarvi scappare: il Gelato Museum Carpigiani. Si può prenotare anche una “Gelato Experiance” grazie ai laboratori didattici con attività hands-on. Naturalmente, ogni laboratorio termina con una scorpacciata del dolce più amato dai bambini.

Museo Carpigiani del Gelato di Anzola dell'Emilia

laboratorio per bambini al museo del gelato



Dove dormire a Bologna con la famiglia

Per dormire, noi abbiamo pernottato con piacere all’ Hotel Cavour di Via Goito 4, una piccola traversa tranquilla di Via Indipendenza, nella parte più verso il centro.

camere cavour

Altri due hotel che abbiamo sperimentato personalmente con un buon rapporto qualità/prezzo sono l’Hotel Una Bologna Centro che si trova proprio di fronte alla stazione ed è molto comodo per chi arriva in treno.
Se invece avete l’auto e volete risparmiare forse riuscite a trovare una stanza in offerta all’Hotel Holiday Inn Express , si trova un po’ fuori dal centro ma vicino a Fico di Eataly.

Dove mangiare a Bologna

Nella patria dei tortellini e della mortadella per mangiare non avrete problemi, viste le numerose trattorie ed osterie, ma non tutti i locali hanno menù adatti ai bambini. Potete fare un giro sulle vie piene di locali che da Piazza Maggiore vanno verso le Torri come Via Pescherie.
Vi sconsiglio in ogni caso di cenare in hotel perchè in genere sono molto standard come menù e spesso usano prodotti congelati.

Un posto carino dove mangiare è il Mercato delle Erbe in Via Ugo Bassi che però la domenica è chiuso.
Io con mio figlio sono stata al Well Done Burger di Via Caprarie 3/C che utilizza farine bio e carni locali, oltre a proporre panini vegetariani e vegani. A presto con nuovi suggerimenti bolognesi…



About Luisa Roncarolo

E’ più facile dire quello che non sono, piuttosto che quello che sono diventata. Non sono single, non sono trendy e non sarò mai una fashion blogger. Non fotografo tutto quello che mangio e non ho il fisico per i viaggi estremi. Non amo le automobili, preferisco i treni e quando posso vado in bicicletta. La mia famiglia viaggia sempre con me e questo voglio raccontare.

Check Also

Castello Estense di Ferrara

Cosa vedere a Ferrara con i bambini

Ospitiamo sempre con piacere i post di chi viaggia con la famiglia e vuole condividere …

Commenti

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *