Home / Emilia Romagna / Cosa fare a Bologna con bambini

Cosa fare a Bologna con bambini

Tornare nella tua città universitaria è come riaprire un cassetto pieno di ricordi.
Bologna per me è l’ansia prima dell’esame, il freddo pungente di quando uscivo  all’alba per trovare posto alle lezioni di matematica, ma anche le passeggiate sotto le torri in primavera e le domeniche mattina ai giardini Margherita.
E poi le notti a fare il giro delle osterie per tirar tardi con gli amici, le file interminabili alla mensa universitaria e i pomeriggi taciturni a studiare in biblioteca.
Sono passati secoli da allora e molte cose sono cambiate. 

 

Torri Bologna

Dimenticate l’odore dei libri polverosi, oggi alla biblioteca comunale della Sala Borsa si va con la famiglia e si gioca all’i-pad. Situata proprio di fronte alla famosa Fontana del Nettuno, ha un’interessante sezione per ragazzi con tantissimi libri, pubblicazioni, e-book e film.
Inoltre i-pad con applicazioni per bambini, pc con giochi divisi per fasce di età e naturalmente spazi adibiti a mostre, eventi e laboratori. Questa è solo una delle cose da fare a Bologna con bambini, ma che forse non tutti conoscono e poi i libri hanno sempre il loro fascino in ogni città.

Una volta usciti, vale la pena di fare una passeggiata nell’adiacente Piazza Maggiore, circondata dagli antichi palazzi e dalla Basilica di San Petronio.

Piazza Maggiore a Bologna

Piazza Maggiore a Bologna

Un suggerimento: imboccate Via Clavature,  quindi procedete per Via Castiglione dove al civico 8, si trova il Museo della storia di cui abbiamo già raccontato qui.

Museo della storia di Bologna scalinate centrali

Siamo a pochi passi dal vero simbolo di Bologna, le Torri Garisenda e Degli Asinelli.
Se i vostri bimbi sono degli “scalatori provetti” salite i 498 gradini della torre degli Asinelli, l’unica visitabile delle due. Tanta fatica sarà ripagata dalla vista mozzafiato sulla città.

Poi direi di passare al “cosa fare a Bologna con bambini” più leggero: un po’ di shopping.
Un salto alla libreria Feltrinelli e poi, per fare veramente felici i vostri pargoli, in Via Indipendenza 7 c’è il Disney Store dove noi non manchiamo mai una visita.

20150324_094620

Dopo lo shopping, suggeriamo una chicca da vedere in Via Piella, una parallela di Via Indipendenza, scoprirete che c’è la  Finestrella sul Canale delle Moline .
Alzi la mano chi sapeva che sotto Bologna scorre un fiume…

Per chi ha ancora un po’ di tempo, perché non fare il giro di Bologna con il City Red Bus ?
Il tour fa capolinea in stazione centrale, fornisce l’audioguida a tutti i partecipanti e fa varie fermate tra cui Via Indipendenza, le Torri, Piazza Maggiore, i giardini Margherita (quest’ultimi meritano senz’altro una sosta).

red bus Bologna
Della stessa società è anche la linea turistica  San Luca Express che collega il Centro storico con la Basilica di San Luca, sui colli bolognesi.

Per dormire, noi abbiamo pernottato con piacere all’ Hotel Cavour di Via Goito 4, una piccola traversa tranquilla di Via Indipendenza, nella parte più verso il centro.

camere cavour

Nella patria dei tortellini e della mortadella per mangiare non avrete problemi, viste le numerose trattorie ed osterie, ma non tutti i locali hanno menù adatti ai bambini.
Vi segnaliamo il Well Done Burger di Via Caprarie 3/C che utilizza farine bio e carni locali, oltre a proporre panini vegetariani e vegani. A noi è piaciuto molto e anche ai bambini.
A presto con nuovi suggerimenti bolognesi…

 

 

 

 

 

About Luisa Roncarolo

E’ più facile dire quello che non sono, piuttosto che quello che sono diventata. Non sono single, non sono trendy e non sarò mai una fashion blogger. Non fotografo tutto quello che mangio e non ho il fisico per i viaggi estremi. Non amo le automobili, preferisco i treni e quando posso vado in bicicletta. La mia famiglia viaggia sempre con me e questo voglio raccontare.

Check Also

Bologna Torri Tour: panorama dalla terrazza della Torre Prendiparte

Bologna: Torri Tour e Torre Prendiparte

Appena metti piede in città, dai ragione a Lucio Dalla quando cantava che nel centro …

Commenti

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *