Cosa fare a Mantova con bambini e ragazzi

Mantova, quanta bellezza!

Straordinario gioiello rinascimentale voluto dai Gonzaga al centro della Pianura Padana, è una città bagnata su 3 lati dalle acque del fiume Mincio, emissario del lago di Garda: ricca di chiese, palazzi e portici ha un’atmosfera speciale che strega ogni turista.

I numeri di Mantova sono presto detti:

  • 1 grande appuntamento culturale annuale: il Festival della Letteratura di Mantova
  • 2 lunghi ponti – il Ponte di San Giorgio e il Ponte dei Mulini – che collegano il centro storico con le località a settentrione
  • 3 laghi artificiali, frutto di una grandiosa opera di ingegneria idraulica realizzata nel medioevo per rendere meno vulnerabile la città. Il Lago Superiore, il Lago di Mezzo e il Lago Inferiore sono famosi per la loro vegetazione autoctona che comprende anche fiori di loto noti per la bellissima fioritura estiva.

Mantova città d’arte, merita di essere visitata con calma ma se avete figli piccoli può bastare anche una giornata a patto di saper scegliere bene cosa vedere e dove andare.

Segue una mini guida veloce ad uso delle famiglie easy going.

Mantova - Castello di San Giorgio

Come arrivare a Mantova

Mantova, nel sud della Lombardia, sorge a breve distanza da Verona e dal Lago di Garda. Vicinissime sono anche Modena (a 70 Km) e Brescia (a 40 Km).

In treno

La stazione ferroviaria è in pieno centro città (P.zza Don Leoni 14) e ci vuole poco più di un’ora di treno regionale per raggiungerla da Modena, mentre Verona è ad appena 48 minuti.

Insomma, una gita a Mantova è facilmente abbinabile ad una vacanza in famiglia.

In auto

Chi viaggia in auto deve sapere che l’autostrada A22 Modena-Brennero ha 2 uscite in questa città: il casello di Mantova Nord, a 4 Km dal centro e il casello di Mantova Sud distante poco più di 11 Km dal centro storico.

Chi percorre l’autostrada A4 Milano – Venezia può uscire a Desenzano, Sirmione, Peschiera del Garda o a Verona Sud. 

Mantova - centro storico

Dove parcheggiare

Mantova è una città che si gira bene a piedi: l’auto non serve. Il centro storico è ampiamente pedonalizzato e dotato anche di ZTL.

Parcheggi a pagamento

Numerosi parcheggi a raso a pagamento si trovano per esempio in Viale Mincio, Piazza Seminario, Via Trento, Piazza Virgiliana, Piazza D’Arco.
Tra le altre strutture segnaliamo anche il Garage Park Mazzini in Via Mazzini 7 e l’Autorimessa Garage Centrale in Via Corso Vittorio Emanuele II 59.

Parcheggi gratuiti

Se volete risparmiare è bene sapere che gli ampi parcheggi gratuiti di Campo Canoa e di Piazzale Montelungo sono collegati al centro per mezzo di una navetta gratuita Aster ogni 15 minuti tutti i giorni dalle 07.00 alle 21.00.

Noi abbiamo lasciato l’auto al parcheggio di Campo Canoa e poi sono bastati 10 minuti di bus per arrivare al capolinea di Piazza Sordello 40, cioè di fronte al Palazzo Ducale da dove può cominciare l’esplorazione della città.

Mantova - Piazza Sordello

Palazzo Ducale e Museo Archeologico di Mantova

Fu la reggia dei Gonzaga e conserva intatto il suo enorme fascino. La corte abitò qui dal 1328 al 1707 e l’odierno itinerario di visita permette di ammirare numerosissime opere d’arte tra le quali La Famiglia Gonzaga in adorazione della Trinità (1605), realizzato dal maestro fiammingo Pieter Paul Rubens e La Moltiplicazione dei pani e dei pesci (1619) di Domenico Fetti.

Forse la più importante attrazione di questo enorme palazzo che include al suo interno la Corte Vecchia, la Corte Nuova e il Castello di San Giorgio, è la Camera degli Sposi, nota anche come Camera picta, con i grandiosi affreschi di Andrea Mantegna.

All’interno del Palazzo Ducale troviamo anche il bellissimo Museo archeologico nazionale di Mantova che occupa gli spazi dell’antico Teatro di Corte dei Gonzaga dove era successivamente stato edificato anche il “Mercato dei bozzoli”, vale a dire dei bachi da seta.

Al suo interno, tra le notevoli collezioni di reperti che partono dal neolitico ed arrivano al medioevo, spiccano Gli Amanti di Valdaro, ovvero il rinvenimento di una sepoltura risalente alla preistoria contenuta in una teca in cristallo.

Da sapere che…
L’ingresso alla Camera degli Sposi è contingentato e la permanenza massima è di 5 minuti. La prenotazione al museo è obbligatoria e potete farla qui mantovaducale.beniculturali.it . 
Il museo offre un servizio di visite guidate il sabato e la domenica oltre a eventi dedicati alle famiglie con bambini, controllate sul sito se c’è qualcosa in programma. 

Mantova - Palazzo Ducale

Mantova - Palazzo Ducale

Mantova - Palazzo Ducale

Mantova - Palazzo Ducale

Mantova - museo archeologico reperti

Piazza Virgiliana e Parco della Scienza

Ma Piazza Sorbello, la più grande della città, ha ancora tanto da offrire.

Oltre al Palazzo Ducale, qui troviamo il Duomo affiancato dalla torre, il Palazzo Vescovile il Palazzo degli Uberti, il Palazzo Castiglioni e il Palazzo Acerbi con la Torre della Gabbia.

Nelle sue vicinanze, perfettamente raggiungibili a piedi c’è Piazza Virgiliana, un grande parco verde cittadino con aree giochi non lontane dal Monumento a Virgilio.

Piazza Virgiliana confina col Lungolago di Mezzo, uno dei punti più suggestivi della città arricchito dal Parco della Scienza: da porta Mulina a porta San Giorgio è un vero e proprio museo scientifico sulle sponde del lago di Mezzo, ricco di installazioni ad uso dei giovani scienziati.

Mantova - Monumento a Virgilio

Mantova - parco giochi Piazza Virgiliana

Mantova - parco della scienza installazioni

Mantova - parco della scienza

Gite in barca e fiori di loto

Sul Lungolago di Mezzo, ai piedi del Ponte di San Giorgio, troviamo il pontile con gli operatori fluviali che propongono svariate tipologie di gite in barca e minicrociere.

È una delle cose più divertenti da fare con i bambini e permette di ammirare un paesaggio lacustre di rara bellezza: rilassante e allo stesso tempo istruttivo. Dal fiume si riescono a vedere la Reggia dei Gonzaga, gli antichi palazzi, le torri e le chiese in una prospettiva unica e completamente diversa da quelle che avrete passeggiando in città.

Inoltre, nei mesi di luglio e agosto, il lago Superiore è inondato dai colori della fioritura dei fiori di loto, una pianta acquatica molto profumata originaria delle regioni orientali.

La classica gita sulla motonave dura un’ora o un’ora e trenta minuti, quella per vedere i fiori di loto anche due ore.

Questi sono i siti delle 3 compagnie di navigazione:

Mantova - dal fiume

Mantova - battelli sul Mincio

Mantova - bambine sul battello

Pista ciclabile del Mincio

Il Lungolago di Mezzo ospita il tratto finale della nota pista ciclabile che prende il via da Peschiera e procedendo quasi sempre in vista del fiume, dopo circa 40 Km raggiunge Mantova.

Noi qualche anno fa ne abbiamo percorso agilmente un lungo tratto partendo da Peschiera del Garda ma potete farlo anche partendo da Mantova. Il nostro racconto lo trovate qui:

Pista ciclabile Peschiera – Mantova

Mantova - pista ciclabile

Mantova - Lungolago di Mezzo

Museo Nazionale dei Vigili del Fuoco di Mantova

Sempre in questa parte del centro storico, a breve distanza da Piazza Sorbello, troviamo una delle meraviglie di Mantova che i nostri figli non potranno che ammirare con stupore: il Museo Nazionale dei Vigili del Fuoco.

All’interno di antichi locali in Largo Vigili del Fuoco 1, è conservata una magnifica collezione di mezzi storici oltre ad uniformi antiche e memorabilia legata al corpo dei vigili del fuoco.

Tutte le info sul sito del museo: museovigilidelfuoco.it 

Mantova - Museo dei Vigili del Fuoco

Mantova - Museo dei Vigili del Fuoco

Mantova - Museo dei Vigili del Fuoco

Piazza delle Erbe, Palazzo Te e Museo Tazio Nuvolari

La passeggiata prosegue per Piazza Broletto ed approda a Piazza delle Erbe con gli storici negozi, bar e ristoranti ospitati sotto i portici. Qui troviamo anche il Bar Caravatti con i tavolini all’aperto che auspica una gustosa sosta.

Nell’adiacente Piazza Mantegna, al civico 6 c’è l’Infopoint e proseguendo in direzione di Palazzo Te, maestosa villa rinascimentale che ospita il Museo civico, dalle parti del Teatro Bibiena, troviamo il Museo Tazio Nuvolari.

Si trova in Via Giulio Romano – angolo via Nazario Sauro ed è ricco di cimeli e trofei appartenuti al grande pilota automobilistico.

Mantova - Museo Tazio Nuvolari

Mantova - Museo Tazio Nuvolari

Mantova - Piazza delle Erbe

Mantova - Rotonda di San Lorenzo

Il Festival della Letteratura di Mantova

Se siete degli appassionati lettori sicuramente conoscete il festival della letteratura, un appuntamento imperdibile, all’inizio di settembre, per tutti quelli che amano i libri e vogliono per 5 giorni immergersi in quella che è una specie di grande festa della cultura.

Cosa si fa al Festival della Letteratura di Mantova?

Si incontrano autori provenienti da tutto il mondo, si assiste a presentazioni di libri e conferenze, ma anche spettacoli e concerti. Il festival è aperto a tutti e rivolge una particolare attenzione ai bambini e ai ragazzi adolescenti, visto che ci sono molti eventi dedicati a loro.

Se non ci siete mai stati io vi consiglio di andare almeno una volta a vedere com’è, avendo solo l’accortezza di prenotare gli eventi che vi interessano appena vengono pubblicati, finiscono poche ore dopo l’uscita!

Mantova - festival della letteratura - libri

Mantova - festival della letteratura - laboratorio per ragazzi

Mantova - Festival della letteratura - Neri Marcorè

Studiate il programma e controllate le date in cui verranno messi in vendita i biglietti per i vari eventi, trovate tutto sul sito ufficiale:

Festival della Letteratura di Mantova  

Da sapere che…
Noi ci siamo stati nel 2021 ed è stato molto emozionante ma anche molto stancante. Non fate come me, non prenotate troppi eventi in un giorno solo. Inoltre, controllate sulla mappa come sono dislocati perchè, se è vero che Mantova si gira bene a piedi, alcune presentazioni sono ai margini del centro e non è una buona idea fare avanti indietro di continuo, specialmente con i bambini. 

Mantova - sbrisolona

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

About Luisa Roncarolo

E’ più facile dire quello che non sono, piuttosto che quello che sono diventata. Non sono single, non sono trendy e non sarò mai una fashion blogger. Non fotografo tutto quello che mangio e non ho il fisico per i viaggi estremi. Non amo le automobili, preferisco i treni e quando posso vado in bicicletta. La mia famiglia viaggia sempre con me e questo voglio raccontare.

Check Also

Ciclabile Limone del Garda - percorso

Ciclabile di Limone del Garda: in bici o a piedi?

Tutto sulla ciclabile di Limone del Garda: a piedi o in bicicletta? Da dove parte, quanto è lunga, dove parcheggiare, navetta e punti ristoro.

Commenti

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.