Home / Hotel e Villaggi / Eco Park Hotel Azalea: il relax per famiglie in Val di Fiemme

Eco Park Hotel Azalea: il relax per famiglie in Val di Fiemme

“Viaggio in Portogallo” uno dei libri più riusciti del premio Nobel portoghese José Saramago, si chiude con l’elogio al viaggiatore che, mai sazio di emozioni, ritorna subito nei luoghi dove è già stato, spinto dalla voglia di rivederli in un’altra stagione.

Bisogna vedere quel che non si è visto, vedere di nuovo quel che si è già visto, vedere in primavera quel che si è visto in estate, vedere di giorno quel che si è visto di notte, con il sole dove la prima volta pioveva, vedere le messi verdi, il frutto maturo, la pietra che ha cambiato posto, l’ombra che non c’era”.

cornetti Hotel Azalesa Cavalese

Ecco la frase finale di questo libro che mi frulla nella testa mentre, lasciata l’autostrada del Brennero a Ora, guido piano salendo verso Cavalese. Siamo attesi all’Eco Park Hotel Azalea che mi ha ospitato lo scorso inverno durante un fortunato blog tour in Val di Fiemme ed ecco svelata l’associazione col pensiero di Saramago, quasi un vangelo laico per quelli che come noi hanno l’orrore del domicilio (Baudelaire docet!).

Io personalmente amo questo hotel che, in un certo senso, tutt’oggi è ancora a conduzione familiare, come nacque tanti anni fa. Perché, a prova di smentita, entrando all’Azalea percepisci subito che sei accolto da una grande famiglia e l’atmosfera è così tranquilla, pacata, rilassata… che non puoi non sentirti rilassato anche tu.

Il loro slogan, un sorriso dal Park Hotel Azalea, te lo senti ripetere tutte le volte che li chiami al telefono, ma non è un intercalare vuoto e stereotipato. Il sorriso dell’Azalea innanzitutto è quello di Manuela, la proprietaria di questo hotel che definirei diverso da tutti gli altri dove siamo stati.
Il sorriso di Manuela, la sua disponibilità, la sua pacatezza e la sua gentilezza hanno contagiato tutto lo staff e così, varcare la soglia dell’hotel, in pieno centro storico a Cavalese, è già di per sé un toccasana per quanti di noi arrivano fino a lì stressati da un anno di fatiche varie.

Eco Park Hotel Azalea di Cavalese esterno

Hotel Azalesa di Cavalese esterno

Hotel Azalea di Cavalese salottino

Eco Park Hotel Azalea di Cavalese bar.

Manuela dell'Hotel Azalea di Cavalese

Eco-Park-Hotel-Azalea-di-Cavalese-camera-quadrupla

Eco-Park-Hotel-Azalea-di-Cavalese-camera-quadrupla

Solo più tardi, quando raggiungi la tua camera ti capaciti che la struttura, ammodernata di recente  con gusto, risponde a tutti i canoni della moderna bioedilizia. Indagando solo un po’ scopri che, non a caso, Manuela è anche un valente architetto che viveva e lavorava in Germania. Poi i genitori avevano bisogno di aiuto per gestire l’albergo di famiglia che tra l’altro necessitava sempre di più cure e così, il nostro architetto ha lasciato mezza famiglia in Germania ed è tornata in Val di Fiemme, esattamente là dove il cuore l’ha richiamata. All’apparenza è stata una scelta naturale che ha rivitalizzato l’anima di questo hotel luogo ideale per un relax veramente rigenerante.

Nel raccontarvi questo posto, dove regna un’armonia molto rara, non so se partire dal giardino che è molto curato e con i giochi (tappeto elastico, casetta di legno, sabbiera) permette uno svago in plein air per i più piccoli mentre i loro genitori si godono il fresco o se raccontare innanzitutto il fitto programma di attività per i bambini incentrato sulla natura.

Hotel Azalea di Cavalese giardino

Eco-Hotel-Azalea-di-Cavalese-giardino

Eco-Park-Hotel-Azalea-di-Cavalese-giardino

Hotel Azalesa di Cavalese ombrelloni e sdraio

Hotel Azalesa di Cavalese giochi

È un invito ad esplorare insieme le meraviglie della montagna e comprende oltre ad attività di trekking per bambini, la cena colorata, la passeggiata al buio, laboratori vari tra i quali il gettonatissimo mani in pasta. Le attività sono organizzate da Maria Laura, a disposizione di tutti i bambini dai 3 ai 12 anni per 20/25 ore alla settimana.
I bambini, se vogliono, possono cenare in giardino con le assistenti tutti i giorni alle ore 18.30 e poi dedicarsi alle attività di gioco comuni, mentre i genitori si godono la loro cena in tutta tranquillità.

Pensate che d’inverno, per divertire i piccoli ospiti, una volta alla settimana, quei mattacchioni dell’Azalea arrivano ad accendere un grande fuoco in giardino; è qui che le giovani marmotte e gli esploratori in erba arrostiscono spiedini con pane o filanti marshmallow… Se vi capita, sappiate che qui la chiamano l’ora del fuoco!

Eco-Park-Hotel-Azalea-di-Cavalese-giardino

Eco-Park-Hotel-Azalea-di-Cavalese-sala-da-pranzo

Hotel Azalea di Cavalese sala giochi

Eco-Park-Hotel-Azalea-di-Cavalese-pizzette-fritte

 Eco Park Hotel Azalea di Cavalese dessert

Eco-Park-Hotel-Azalea-di-Cavalese-strudel

 

Oh, non parliamo mica di un alberghetto, la struttura ha ben 34 camere e junior suite: ambienti semplici, sobri, arredati con materiali ecologici e naturali come il legno e il feltro. Insomma, nel complesso è un luogo informale molto curato nei dettagli, quel piacevole complesso di cose che ti fanno star bene sin da subito. Un’altra cosa che mi appassiona è la sua posizione strategica: sei praticamente nel centro storico di Cavalese ma dalle finestre il panorama va dalle montagne della Catena del Lagorai, del Corno Nero, del Cornon fino alle Pale di San Martino.

 




Nella luminosa sala da pranzo a piano terra vengono serviti colazione e cena, nella zona bar e nel salotto blu, il grande spazio silenzioso che grazie alle vetrate si apre verso il giardino, si servono la merenda e l’aperitivo.
Per quanto riguarda la cucina, dimenticate tutto ciò che è ovvio e scontato, concedendovi ogni tanto le deliziose proposte vegetariane e vegane. Dolcemente in balia di una cucina sana e sostenibile che prende le mosse da una grande attenzione per le materie prime (frutta e verdura biologiche, carne italiana fornita dal macellaio di fiducia) fatevi conquistare dalla pasta bio a km 0, dal pane e dai dolci fatti in casa con il lievito madre e le farine biologiche delle piccole aziende agricole del territorio. Le loro fantastiche colazioni ancora ce le sogniamo a casa!

 

Eco Park Hotel Azalea di Cavalese speck

Park-Hotel-Azalea-di-Cavalese-colazione

Hotel-Azalea-di-Cavalese-colazione.

Un’esperienza da fare è sicuramente quella dello Yoga per tutti con la pratica del buongiorno e del pomeriggio, la meditazione o lo Yoga walking con esercizi in montagna o nel bosco. Noi non l’abbiamo provato perchè eravamo troppo impegnati a testare i parchi tematici della Val di Fiemme in pochi giorni, ma ci hanno detto che è alla portata di tutti, anche di chi si vuole avvicinarsi a questa pratica per la prima volta.

Come se non tutto ciò non bastasse, vi dirò che invece ho sperimentato personalmente il piccolo, ma delizioso spazio con biosauna, bagno turco, sauna finlandese, bagno Kneipp, vasca per l’immersione fredda, stanza relax. Insomma, quanto detto finora su questo hotel in Val di Fiemme e molto altro che scoprirai strada facendo, contribuiranno te lo assicuro, nel breve tempo di una vacanza a farti ritrovare equilibrio psicofisico, salute e, perché no, gioia di vivere.

Eco Park Hotel Azalea di Cavalese sauna

Eco Park Hotel Azalea di Cavalese sala relax

In Val di Fiemme poi le attività per le famiglie sono talmente tante che, anche volendola esplorare in autonomia, vi sarà facile vivere esperienze divertenti che accontentano tutta la famiglia, specialmente i bambini. Ecco alcune idee:
Latemar Montagna Animata , Giro D’Ali e Cermislandia che pubblicheremo nei prossimi giorni.

Importantissimo: all’Hotel Azalea e nelle altre strutture aderenti al progetto, vi consegneranno la FiemmEmotion Card che vi da diritto ad usufruire gratuitamente di tutti gli impianti (cabinovie, funivie, seggiovie) della Val di Fiemme, vi assicuro che è un gran risparmio!

 Eco Park Hotel Azalea di Cavalese FiemmEmotion Card

vista su Cavalese dall'Hotel Azalea

Ringraziamo l’Eco Park Hotel Azalea per averci ospitato durante il nostro soggiorno in Val di Fiemme e averci regalato un bel po’ dei loro sorrisi.




About Paolo Merlini

Merlini è uno che entra nelle autostazioni come un pellegrino nella cattedrale di Compostela attendendo la benedizione. Come e meglio di Benigni, potrebbe mandare a memoria tutte le sigle delle aziende di trasporto pubblico, dall’Autostradale alla Zani Viaggi, con gli occhi chiusi e con le mani legate, compresi i relativi indirizzi web

Commenti

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *