Visitare Ferrara con bambini e ragazzi adolescenti

Benvenuti a Ferrara, città delle biciclette, della salama da sugo e dei cappellacci di zucca: meta perfetta per una gita con tutta la famiglia.

Il suo magnifico centro storico, in parte medievale e in parte rinascimentale, dal 1995 è patrimonio UNESCO dell’Umanità.

Il Castello Estense, Piazza Trento e Trieste, la Cattedrale di San Giorgio e il Parco Massari sono il fulcro della visita ma, come vedremo, Ferrara ha molto altro da offrire. 

Ferrara si visita assolutamente a piedi ed è proprio a misura di bambino visto che l’ampio centro storico è zona pedonale. Bisogna solo prestare un po’ di attenzione alle biciclette che sono il mezzo di trasporto più usato.

Ce ne sono davvero molte a discapito delle rumorose auto ed è per questo che alle orecchie del turista questa appare come una città molto silenziosa. Le biciclette si possono affittare per percorrere le antiche mura con i ragazzi e i bambini più grandi: 9 km circa quasi interamente di pista ciclabile!

Ferrara- castello esterni

 

Come è fatta la città?

Non è affatto difficile orientarsi a Ferrara. Il fiume Po, lambisce il territorio cittadino una decina di Km a Nord fungendo da confine naturale con Occhiobello, paese già in provincia di Rovigo.

La Stazione Ferroviaria è posta sul lato ovest del centro storico e dista pochi passi da Viale Cavour che, insieme a Corso della Giovenca, attraversa tutta la città fino a raggiungere Piazzale delle Medaglie d’Oro. Questo è l’ingresso orientale dominato dalla Prospettiva, lo scenografico arco monumentale posto sul varco.

L’asse centrale della viabilità urbana dentro le mura è lungo meno di 3 Km e impreziosito da numerosi edifici storici tra i quali il Palazzo delle Poste, Palazzo Roverella, Palazzo Giglioli e la Palazzina di Marfisa d’Este, mentre, quasi nel mezzo, troviamo il Teatro Comunale e il Castello Estense con l’adiacente Piazza Trento e Trieste.

I bus urbani della linea 1 e della linea 9 attraversano la città lungo la sua direttrice principale: in 5 minuti raggiungono il Castello Estense e in 10 minuti Piazzale delle Medaglie d’Oro.

Ferrara è una città a misura d’uomo, pensate che Porta Paola, ingresso meridionale del centro storico, dista appena 2 Km da Porta degli Angeli, il più noto accesso settentrionale insieme al Torrione del Barco.

Inoltre c’è da sapere che a Ferrara abbonda il verde pubblico. Oltre al già citato Parco Massari troviamo il Parco della Libertà, il Parco Pareschi, il Giardino delle Duchesse, il Parco Urbano Giorgio Bassani e i Giardini del Grattacielo, solo per citare i principali.

Per prima cosa vi consiglio di recarvi all’Ufficio Informazioni Turistiche al Castello Estense dove ritirare una cartina e tutte le informazioni sui musei, oltre alla possibilità di prenotare una visita guidata del Castello Estense.

Ferrara- castello esterno

Cosa fare a Ferrara con i bambini

Il Castello Estense

È il simbolo indiscusso di Ferrara. La visita alla dimora dei Duchi D’ Este, un po’ fortezza, un po’ reggia signorile e un po’ palazzo rinascimentale, richiede almeno 2 ore.

La Sala dell’Aurora, il Salone dei Giochi, la Saletta dei Veleni e la Sala de Governo sono le tappe del ricco itinerario che, strada facendo fa rivivere racconti, leggende e storie di quegli ambienti regali.

E poi ancora: le Prigioni, la Torre dei Leoni e le Cucine ducali, anch’esse comprese nella visita come anche il Giardino e la Loggia degli Aranci.

È importante sapere che all’interno del maniero troviamo tra l’altro anche la Caffetteria Castello Estense e il già citato Ufficio Informazioni Turistiche (aperto nei feriali con orario continuato 9 – 18; nei festivi con orario continuato 9.30 – 17.30. tel. 0532 209370).

Attenzione non sono ammessi passeggini (potete lasciare all’ingresso) e la discesa nelle prigioni con relativa risalita è un po’ difficoltosa soprattutto per i più piccoli, ma molto entusiasmante!

Ferrara- cannone - al castello

Ferrara- castello interni

Piazza Trento e Trieste

A pochi passi dal Castello, Piazza Trento e Trieste è il cuore pulsante della porzione medievale del capoluogo estense.

Circondata da palazzi storici tra i quali la Torre della Vittoria (sul lato Ovest) e il Palazzo San Crispino (sul lato meridionale), ha una forma rettangolare al centro della quale troviamo il listone: un ampio marciapiede che occupa una superficie di quasi 1.500 m².

Sul lato nord la abbelliscono la Loggia dei Merciai confinante con la Cattedrale di San Giorgio.

Ferrara- Piazza Trento e Trieste

Ferrara- cattedrale

Ferrara- Ex Chiesa di San Romano

Via delle Volte

Questa caratteristica via di Ferrara è assolutamente da vedere, si trova nel centro medievale e ancora oggi la pavimentazione di pietre di fiume è quella tipica dell’epoca. Parte da Corso Porta Reno e termina in Via Gioco del Pallone.

Il nome deriva dagli archi del XIII e XIV secolo che la caratterizzano, oltre a numerosi passaggi con la via parallela Carlo Mayr e con altre viuzze molto suggestive.

Ferrara- Via delle Volte - scorcio

Ferrara- Via delle Volte

Il Museo dell’Ebraismo

Non mancate di visitare il MEIS, Museo Italiano dell’Ebraismo e della Shoah il cui percorso espositivo è veramente molto interessante soprattutto per i più piccoli.

Ma ciò che non dovete assolutamente perdere è il monastero di Sant’Antonio in Polesine.

Il Monastero di Sant’Antonio in Polesine

Qui ogni giorno, nascoste agli occhi dei visitatori, 13 monache di clausura intonano i loro canti. Terminati, le monache si ritirano e una guida vi porterà alla scoperta del monastero.
L’atmosfera è molto suggestiva e, da novembre ad aprile, potrete anche assistere ad un evento inspiegabile o ad un miracolo, a seconda di quale definizione vi piace di più. All’Ufficio Informazioni Turistiche potete chiedere gli orari di apertura del monastero.

Il giro delle mura in bicicletta o a piedi

Le mura di Ferrara, luogo identitario dei suoi abitanti, corrono intorno al centro storico per 9 Km e sono interamente percorribili a piedi o in bicicletta. Passeggiata facile adatta alle famiglie, può prendere il via dalla Porta degli Angeli che un tempo era l’accesso più settentrionale di Ferrara, da dove iniziavano le zone di caccia dei duchi.

Procedendo a piedi per circa 20 minuti si raggiunge il Torrione di San Giovanni coprendo interamente i bastioni di nord-est: il tratto è meglio conosciuto come le Mura degli Angeli che, all’interno racchiudono i cimiteri cittadini, mentre all’esterno si aprono sul Parco Urbano Giorgio Bassani.

Il giro delle mura continua verso Punta della Giovenca e Porta Paola fino a completare il circuito.

Ferrara- Palazzo dei Diamanti

Parco Massari

Un grande giardino – 4 ettari – nel pieno centro città, a pochi metri dal Palazzo dei Diamanti che ospita la Pinacoteca Nazionale di Ferrara (foto sopra).
Il parco vanta diverse frequentatissime aree giochi e soprattutto due esemplari arborei di dimensioni notevoli: un imponente Cedro del Libano e un Bagolaro entrambi alti più di 23 metri.

L’ingresso principale del parco è su Corso Porta Mare 3, nelle vicinanze della piazza più nota della parte rinascimentale di Ferrara: Piazza Ariostea, ennesimo imperdibile gioiello cittadino.

Ferrara- Parco Massari

Ferrara- Parco Massari giochi

Ferrara- Parco Massari albero

Battello Nena

A sud del nucleo storico cittadino, in prossimità di Porta Paola, corre il Po di Volano. Qui sorge la Darsena di San Paolo dove è ormeggiata la Nena, un battello fluviale che offre escursioni e crociere fluviali sul Po di Primaro, Po di Volano e sul Po Grande (Info 3477139988).

MyFE Ferrara Tourist Card

Ferrara è ricca di piccoli musei che sono quasi tutti gratuiti per i minori di 18 anni. Per gli adulti conviene acquistare MyFe, una carta che consente l’ingresso gratuito ai musei civici e dà diritto a riduzioni in altri luoghi di interesse. Trovate tutte le informazioni sul sito MyFE Card.  

Ferrara dove mangiare

Il centro storico pullula di ottimi locali e i prezzi sono decisamente abbordabili. Noi abbiamo testato personalmente:

I Sofisti, Corso Porta Reno 34: una buona pizzeria con interessanti primi della tradizione padana come gli onnipresenti cappellacci di zucca.

Ferrara- cappellacci di zucca

Trattoria Da Noemi, via Ragno 31/A: locale molto amato dove è bene prenotare. Imperdibile, se amate i gusti decisi, la salamina da sugo; memorabili anche le bracioline di agnello.

Ferrara- salama da sugo

Il bar più scenografico di Ferrara?
Il Leon d’Oro in piazza della Cattedrale: ottime brioches, caffè squisito e soprattutto una veranda che affaccia sulla Cattedrale di San Giorgio e su Piazza Trento e Trieste… davvero imperdibile.

Panini farciti e birra si gustano da Giori in Piazza Savonarola 1, proprio sotto al Castello Estense mentre la colazione i giovani ferraresi la fanno da Pappare’, moderno locale a pochi passi da Piazza Trento e Trieste, in Via San Romano 14.

Ferrara - Birreria Giori

Ferrara- Pappa re

Dove dormire a Ferrara

Noi abbiamo optato per un appartamento moderno e superaccessoriato (wi-fi, 2 tv, aria condizionata, lavatrice, lavastoviglie, macchina da caffè, microonde, tostapane, phon, 2 biciclette).

Ha due camere da letto e si trova a pochi metri dal centro, ma in particolare ha la comodità di offrire un posto riservato dove lasciare l’auto per girare tranquillamente a piedi la città.

Potete controllare la disponibilità qui: Charming Flat in centro a Ferrara.

Ferrara- appartamento soggiorno

Ferrara- appartamento in centro - soggiorno

Ferrara- bagno

Ferrara- appartamento camera da letto

Cosa fare nei dintorni di Ferrara

A soli 40 minuti di auto da Ferrara c’è Comacchio e il Parco del Delta del Po, un’area naturalistica con centinaia di uccelli e fenicotteri rosa. Qui è possibile fare una gita in barca o andare in bicicletta sui vari percorsi che ci sono, maggiori informazioni le trovate qui:

Comacchio e il Parco del Delta del Po. 

Comacchio- Trepponti

Comacchio- fenicotteri rosa

Gli eventi a Ferrara

Numerosi sono gli eventi che si susseguono durante l’anno a Ferrara, ma noi come al solito vi segnaliamo solo quelli più interessanti per le famiglie.

Alla fine di agosto in genere c’è il Ferrara Buskers Festival animato dai musicisti di strada, ai primi di settembre è da non perdere la rievocazione medievale della Giostra del Monaco, sempre a settembre il Ferrara Balloons Festival dedicato alle mongolfiere e all’inizio di ottobre Ferrara in Fiaba che trasforma la città nella terra delle favole.

Questo articolo su Ferrara è frutto della nostra esperienza diretta e dei consigli di Stefania Scaini, una delle due autrici delle Guide per Piccoli Turisti.
Se volete saperne di più su di lei potete leggere la nostra recensione alla guida su Roma e magari acquistare una delle sue guide come regalo per i vostri figli.

Ma ora siete pronti a partire per Ferrara con i bambini?

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

About Luisa Roncarolo

E’ più facile dire quello che non sono, piuttosto che quello che sono diventata. Non sono single, non sono trendy e non sarò mai una fashion blogger. Non fotografo tutto quello che mangio e non ho il fisico per i viaggi estremi. Non amo le automobili, preferisco i treni e quando posso vado in bicicletta. La mia famiglia viaggia sempre con me e questo voglio raccontare.

Check Also

Acquario di Cattolica - visitatori e squali

Acquario di Cattolica, la nostra recensione

Siamo stati all'Acquario di Cattolica e vi raccontiamo com'è, dove si trova, cosa c'è da vedere, dove mangiare, cosa vedere nei dintorni.

Commenti

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.