Museo Galileo di Firenze

Avete anche voi bambini e ragazzi appassionati di scienza? Allora il Museo Galileo di Firenze è quello che fa per voi.

Non è interamente dedicato a Galileo Galilei, come il suo nome vi indurrebbe a pensare… vi sono alcuni oggetti appartenuti al grande scienziato sì, ma c’è anche un’ampia raccolta di strumenti scientifici, mappamondi, perfino mappe che facevano parte delle collezioni delle casate dei Medici e dei Lorena.

È solo a partire dal 2010 che l’Istituto e Museo di Storia della Scienza è stato dedicato a Galileo, proprio per l’influenza che ha avuto sugli studiosi toscani nel corso dei secoli.

Anche gli strumenti che facevano parte della collezione dei Lorena, nel Settecento e nell’Ottocento, dimostrano quanto siano stati importanti gli studi dello scienziato pisano sulle scoperte dei suoi successori, nei vari campi della matematica, della fisica e dell’astronomia.

Museo Galileo di Firenze - telescopi

Museo Galileo di Firenze - secondo piano

Dove si trova il Museo Galileo

Non avrete difficoltà a trovarlo perchè è molto vicino alla Galleria degli Uffizi. Il museo è allestito all’interno dell’antichissimo Palazzo Castellani in Piazza dei Giudici numero 1 ed è raggiungibile a piedi da qualsiasi punto del centro città.

In auto è un po’ più complicato perchè si trova in una zona a traffico limitato (settore A), in ogni caso il parcheggio più vicino è in Piazza Annigoni 9.

Museo Galileo di Firenze - invenzioni

Cosa vedere al Museo Galileo di Firenze

Il primo piano è dedicato alla collezione medicea, mentre il secondo a quella lorenese.

Innanzitutto sono da vedere gli strumenti nati dalla mente geniale di Galileo, come i suoi famosi cannocchiali, il compasso geometrico e la lente per il telescopio grazie alla quale scoprì i satelliti di Giove.

Ci sono poi strumenti appartenuti ad altri studiosi legati alla misurazione del tempo, all’astronomia, alla navigazione, alla meteorologia, alla matematica, alla fisica, all’elettromagnetismo, alla rappresentazione del mondo.

Proprio all’inizio del percorso c’è un simpatico effetto ottico: come per magia l’immagine di uomo riflessa nello specchio superiore diventa quella di una donna. La foto purtroppo non rende bene l’idea a causa dell’angolazione e del vetro, dal vivo è più nitida e stupirà molto i vostri figli.

Da non perdere l’affascinante modello del sistema tolemaico ideato dal cosmografo Antonio Santucci che con il suo luminoso colore dorato, domina un’intera sala in penombra.

Altrettanto interessante la sala con i globi del cosmografo veneziano Vincenzo Maria Coronelli con diametri che vanno dai 50 centimetri al metro e le antiche mappe geografiche.

Nelle altre sale potrete ammirare vari strumenti di precisione, microscopi,  barometri, termometri, telescopi, macchine elettrostatiche e tanto altro.

Museo Galileo di Firenze - effetto ottico

Museo Galileo di Firenze - modello del sistema tolemaico di Antonio Santucci

Museo Galileo di Firenze - compassi geometrici di Galileo

Museo Galileo di Firenze - globi terrestri di Coronelli

Curiosità: le dita di Galileo

Dovete sapere che nell’ultima sala del museo si trova una teca in vetro che contiene alcune reliquie, si tratta di tre dita appartenute a Galileo che gli sono state tolte quando il corpo venne spostato da una piccola cappella alla Basilica di Santa Croce.

La guida ci ha spiegato che questo spostamento del corpo è dovuto al fatto che nel momento della sua morte egli era ancora considerato un eretico e solo dopo molti anni la sua figura è stata rivalutata dalla chiesa.

A me questa cosa delle dita ha fatto abbastanza impressione e non le ho fotografate, invece i bambini che partecipavano alla visita guidata con noi ne sono rimasti molto incuriositi.

Museo Galileo di Firenze - lo spettacolo della scienza

Museo Galileo di Firenze - stereoscopio di Brest

Museo Galileo di Firenze - cannocchiale

Sezione interattiva

Il museo ha anche un’interessante sezione interattiva che guardandola dalle scale ci è sembrata molto divertente per bambini e ragazzi, purtroppo con grande dispiacere di nostro figlio minore quando siamo andati noi era chiusa, probabilmente a causa delle restrizioni per il Covid.

Museo Galileo di Firenze - video pianeti

Cose da sapere prima di andare

Per questo museo non è necessaria la prenotazione però è consigliata se volete partecipare ad una visita guidata o ad un’attività specifica come abbiamo fatto noi.

Io vi sconsiglio di effettuare il percorso in autonomia perchè è un museo difficile da visitare da soli e potreste non apprezzarlo senza una guida che illustra e spiega in modo semplice ai bambini quello che c’è, interessandoli con aneddoti e curiosità.

In ogni caso l’età consigliata è dai 7/8 anni in su.

Noi abbiamo partecipato alla visita in inglese e anche i nostri figli l’hanno trovata divertente ed istruttiva, perfetta per i ragazzi più grandi che già comprendono un po’ di inglese e riescono a seguire un minimo la guida che alterna le spiegazioni nelle due lingue.

Per visitare il museo ci vuole circa un’ora ma se lo visitate con una guida mettete in conto una mezz’ora in più. Se decidete di visitarlo da soli potete utilizzare l’App disponibile gratuitamente per smartphone e Tablet: Museo Galileo App.

 

Museo Galileo di Firenze - quadrante di Renaldini

Museo Galileo di Firenze - Apparecchio sui moti pendolari

Museo Galileo di Firenze - la scienza dell'equilibrio

Biglietti ed eventi

Questo museo ci è sembrato abbastanza economico, rispetto ad altri che abbiamo visitato, quando siamo andati noi il costo del biglietto era di 10 euro per gli adulti e di 6 euro per i bambini (6-18 anni) con al possibilità di un biglietto famiglia per 4 componenti a 24 euro.

Sul sito ufficiale del museo trovate gli eventi per i bambini, le visite guidate per famiglie, gli orari e i giorni di apertura, oltre al costo sempre aggiornato dei biglietti e la possibilità di acquistarli online pagando 1 euro in più per la prevendita.

Il sito ufficiale del museo è questo: Museogalileo.it 

Ringraziamo il Museo Galileo per averci ospitato durante la nostra visita a Firenze e averci così permesso di raccontarlo ai nostri lettori.

Se state programmando una visita a Firenze forse vi può essere utile leggere anche gli altri articoli che abbiamo dedicato a Firenze, trovate tutto nella sezione dedicata a questa città: Firenze.

Museo Galileo di Firenze - sistema tolemaico

 

About Luisa Roncarolo

E’ più facile dire quello che non sono, piuttosto che quello che sono diventata. Non sono single, non sono trendy e non sarò mai una fashion blogger. Non fotografo tutto quello che mangio e non ho il fisico per i viaggi estremi. Non amo le automobili, preferisco i treni e quando posso vado in bicicletta. La mia famiglia viaggia sempre con me e questo voglio raccontare.

Check Also

Basilica di Santa Maria del Fiore cathedral in Tuscany, Italy

Firenze con bambini: musei, laboratori e iniziative speciali

Firenze è una di quelle città che quando ti ci trovi dentro ti domandi come siano riusciti …

Commenti

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.