Firenze con bambini: musei, laboratori e iniziative speciali | Italia con i bimbi

Firenze con bambini: musei, laboratori e iniziative speciali

Firenze è una di quelle città che quando ti ci trovi dentro ti domandi come siano riusciti a creare un concentrato di tanta bellezza.

Se non ci siete mai stati con i vostri figli, dovete assolutamente trascorrere almeno un weekend con i bambini facendo però attenzione ad organizzarlo secondo le loro esigenze. Quando si va in una città d’arte con i bimbi è meglio selezionare quelle che sono le migliori opportunità per loro, anche a costo di sacrificare qualcosa di più interessante per gli adulti.

Firenze è una città “densa”, talmente piena di tutto che potrebbe rivelarsi faticosa.

Duomo di Firenze

Il centro storico racchiude in pochi metri gioielli di inestimabile valore come il Duomo, il campanile di Giotto, il Battistero, la Basilica di San Lorenzo, la Galleria dell’Accademia con il David di Michelangelo, Palazzo Vecchio, la Galleria degli Uffizi con la Venere di Botticelli, il Ponte Vecchio, Palazzo Pitti e il Giardino di Boboli solo per citarne alcuni.

I musei hanno spesso file interminabili all’ingresso e contenuti impegnativi, per non parlare delle chiese. Meglio organizzare una visita a misura di bambino selezionando solo i musei che propongono attività per i più piccoli e rimandare gli altri per quando saranno adolescenti.

weekend-a-firenze-con-bambini

Le iniziative per le famiglie con bambini a Firenze

Cominciate studiando bene il sito dedicato al turismo di Firenze dove c’è un’intera sezione riservata alle famiglie e alle attività pensate solo per i bimbi. Trovate i percorsi da fare a piedi, la mappa, la guida, le varie proposte di attività e iniziative speciali.
Le principali sono:

Firenze for Families

L’Assessorato al turismo di Firenze insieme all’Associazione MUS.E ha realizzato una mappa e una guida della città per bambini che illustra i musei più interessanti e quelli che organizzano laboratori per loro, i parchi giochi e i parchi avventura, le ludoteche e le fattorie didattiche.

Vi trovate informazioni anche sui comuni limitrofi come Fiesole, Scandicci, Lastra a Signa, Pontassieve etc.
Il kit si ritira gratuitamente presso gli Info-Point della città, ma anche a Palazzo Vecchio e al Museo degli Innocenti.

mappa di Firenze per bambini

Family Tour

Una proposta interessante è il Family Tour che si realizza in due possibilità.

1) La prima è noleggiare gratuitamente il kit con lo zaino e il materiale per esplorare la città in 10 tappe presso la biglietteria di Palazzo Vecchio;
2) La seconda è costituita da itinerari digitali interattivi delle App da scaricare costruite su due temi: Firenze Medicea e Firenze Romana.

Kit famiglie di Palazzo Strozzi

Le mostre di Palazzo Strozzi possono essere meglio comprese utilizzando il kit per i bambini in modo da rendere la visita più divertente e accattivante.

A tutta scienza

È l’iniziativa del Museo Galileo che prevede laboratori di scienza e visite a tema attraverso attività divertenti per i bimbi.

Firenze dei Bambini

Si tratta di un festival durante il quale Firenze diventa la città dei bambini con tanti eventi dedicati.

App e videogiochi

Firenze Game è l’App gratuita per andare alla scoperta della città sottoforma di gioco

Medici Game è un vero e proprio videogame in 3D ambientato a Palazzo Pitti.

Visite guidate per famiglie

Per quanto riguarda le visite guidate per famiglie agli Uffizi, Museo del Bargello, Galleria dell’Accademia, Galleria d’Arte Moderna, potete telefonare ai numeri 055 2388658 / 055284272 / 055 2388617 o scrivere a didattica@polomuseale.firenze.it

 

palazzo-vecchio-laboratorio-per-bambini-vita-di-corte  palazzo-vecchio-laboratorio-per-bambini-vita-di-corte-3-copia

Vita di corte

Tra i tanti eventi e laboratori organizzati nei musei fiorentini noi abbiamo partecipato a Vita di Corte, organizzata dall’associazione MUS.E a Palazzo Vecchio.

Una visita divertente,  fatta insieme ad altre famiglie con bambini, accompagnati da una guida preparata che ha saputo coinvolgerli nel suo racconto sulla vita di corte. Siamo perfino entrati in un passaggio segreto!

Ma la vera chicca è stata fargli indossare gli abiti rinascimentali.

Tutti i particolari e le informazioni su quest’attività che abbiamo testato in prima persona li trovate su Musei di Firenze per bambini: Palazzo Vecchio.

palazzo-vecchio-laboratorio-per-bambini-vita-di-corte

I Musei adatti ai bambini

Museo Leonardo Da Vinci

Un museo privato, piccolo e ben tenuto quello dedicato a Leonardo Da Vinci che si trova in Via Cavour. Vi sono esposte alcune macchine e invenzioni ricostruite con il materiale dell’epoca.

In una sala i bambini possono anche giocare e mettere al posto giusto i vari prezzi in legno che compongono le invenzioni.

Se volete saperne di più e vedere com’è il museo all’interno, potete leggere la nostra esperienza diretta qui:
Firenze con bambini: museo Leonardo Da Vinci.

museo-leonardo-da-vinci-di-firenze

museo-leonardo-da-vinci-di-firenze

I Musei di storia naturale

Tra i musei per bambini da vedere a Firenze ci sono senza dubbio quelli di storia naturale.

Suddivisi in 8 sezioni è un po’ una caccia al tesoro trovarli tutti e si cammina parecchio da una parte all’altra della città, io vi consiglio di scegliere quello che più vi sembra adatto ai vostri figli e ai loro interessi. Io tra tutti preferisco quello di Paleontologia.

Nell’articolo Musei per bambini di Firenze: 8 sezioni di storia naturale trovate la nostra esperienza e alcune foto.

museo-di-paleontologia-di-firenze

museo-di-paleontologia di Firenze

Il Museo archeologico nazionale

A noi è piaciuto anche il Museo archeologico nazionale, nonostante sia molto tradizionale come impostazione e non particolarmente attraente nella presentazione per i bambini (non ci sono contenuti multimediali o pannelli esplicativi).

Premesso ciò, vi consiglio di andare se i vostri figli sono abbastanza grandi e stanno già studiando gli Egizi. La sezione dedicata a questa antica civiltà è veramente notevole e piacerà sicuramente con tutte quelle mummie e sarcofagi!
Tra l’altro è bene sapere che i ragazzi fino a 18 anni in questo museo non pagano.

Trovate tutte le info sulla nostra visita nell’articolo:

Museo archeologico di Firenze con bambini.

museo-archeologico-di-firenze

museo-di-archeologia-di-firenze

Il Giardino di Archimede

Un museo che non siamo riusciti a visitare, ma che sarebbe sicuramente piaciuto a mio figlio maggiore, è il Giardino di Archimede.

È un museo dedicato alla matematica con mostre e laboratori per bambini nel fine settimana. Si trova un po’ fuori dal centro ma si può raggiungere in tram+ autobus.

Il Museo Stibbert

Per gli appassionati di armi e armature c’è poi il Museo Stibbert , anche questo si trova fuori dal centro, ma è raggiungibile con l’autobus n°4 dalla stazione Firenze Santa Maria Novella.

I parchi di Firenze e il Giardino di Boboli

Se siete fortunati e splende il sole, potete portare i bimbi in uno dei parchi per bambini di Firenze e al Giardino di Boboli.

Sapendo che in quest’ultimo ci sono salite ripide da fare io lo sconsiglio a chi ha bambini piccoli, meglio optare per uno degli altri parchi con i giochi segnalati nel post.

weekend a Firenze con bambini: giardino di Boboli

 

Teatrino del Gallo e libreria Libri Liberi

Un posto carino che vi voglio segnalare, se vi trovate per un weekend a Firenze con bambini, è la libreria Libri Liberi con il Teatrino del Gallo.

Noi ci siamo stati per Halloween e abbiamo partecipato ad un evento davvero carino che si svolgeva tra la libreria e il giardino, dove in estate ci sono gli spettacoli teatrali.

Un teatrino dentro ad una piccola libreria, non vi sembra già un buon motivo per supportare questa iniziativa?

lungarno

Dove mangiare a Firenze con i bambini

Tutta la zona è costellata da localini spesso imperdibili come Focaccine Bondi in Via dell’Ariento 85.

Su panche di legno si gustano tranci di focaccia ripiene di qualsiasi cosa: dalla salsiccia alla mozzarella con i pomodorini e le olive, dal cavolo nero alla parmigiana e così via…

Se invece vi volete togliere lo sfizio della fiorentina, senza vagare per i gironi danteschi dei locali per turisti, andate al ristorante Le Fonticine in Via Nazionale 79. Il prezzo è adeguato a quello degli altri ristoranti di buon livello.

Uno dei posti più originali e divertenti dove pranzare a Firenze è il mercato centrale, andateci anche solo per curiosare e perdervi tra dolci, fritti, polpette, salumi, formaggi, cioccolato… ma la vera specialità è il panino con il lampredotto.
Che cos’è?
Non ve lo dico altrimenti non lo assaggiate di sicuro, andateci e poi fatemi sapere se vi è piaciuto.

Una zona di Firenze dove andare a fare pranzo con i bambini e che abbiamo scoperto passeggiando tra un museo e l’altro, è quella vicina all’Arco di San Pierino, Via Borgo degli Albizi vero tempio dello streetfood.

La gente passeggia mangiucchiando immersa in un sottofondo musicale offerto dagli artisti di strada. Qui trovate tanti posticini dove assaggiare schiacciate ripiene e altre sfiziosità, magari seduti su una panca subito fuori dal locale. I prezzi sono bassi, il cibo è buono e i bimbi possono correre per la via. Cosa volere di più?

Un’altra zona interessante e vivace della città è quella che si trova al di là dell’Arno, non lontano da Ponte Vecchio.

Al numero 23 del Lungarno Torrigiani c’è il Lungarno 23 dove come filosofia del locale, le famiglie con bambini sono le benvenute e si mangiano hamburger, ma sono di chianina toscana, scusate se è poco.
Mettono a disposizione l’angolo del bebè per il cambio e la libreria dei ragazzi con libri, colori, album e tovagliette da dipingere.

Infine, proprio di fronte a Palazzo Pitti se prendete una viuzza che si chiama Sdrucciolo dei Pitti incontrate una bottega con tavolini mignon e l’insegna Alimentari dove si mangiano gustose tagliatelle al sugo di cinghiale, salumi e panini.
Poco più avanti in Via Maggio 46R c’è invece Gusta Pizza, anche qui affollatissimo e pochi posti a sedere, ma sono veloci e la pizza è ottima.

In conclusione non avrete problemi per trovare dove sfamare la prole a Firenze perché si trova cibo di ottima qualità al prezzo di una colazione al bar. Basta aver voglia di girare un po’ per riscoprire il piacere di stare in mezzo alla gente, magari su uno sgabello e non preoccuparsi di ungersi le dita!

Dove dormire a Firenze con i bambini

Una camera accogliente, ottima colazione e cortesia li trovate all’Hotel Corona d’Italia  un tre stelle su Via Nazionale a due passi dalla stazione dietro al mercato coperto di San Lorenzo.

Sempre in centro un buon quattro stelle è Hotel Croce di Malta che si trova tra la stazione e Palazzo Strozzi.

Andare a Firenze in auto o in treno?

Per quanto riguarda il mezzo di trasporto migliore con il quale raggiungere Firenze, vi consiglio il treno.

La stazione di Santa Maria Novella è vicina al centro, potete arrivare al cuore della città con una passeggiata. In questa zona ci sono tantissimi hotel a prezzi contenuti e ristoranti dove cenare.

Siamo andati una sola volta in auto e siamo rimasti intrappolati per le vie del centro, non riuscivamo a trovare la via giusta per raggiungere l’hotel che non aveva nemmeno il parcheggio.

Da sapere che il centro di Firenze è a traffico limitato, quindi in molte zone in auto non potrete entrare. Quando vi viene in mente che il treno è più costoso dell’automobile, pensate se avete calcolato anche il costo giornaliero del garage o del parcheggio.

Nelle tariffe degli hotel spesso non è specificato, chiedetelo sempre prima di prenotare per poi non avere brutte sorprese e vedervi costretti a pagare 20/30 euro al giorno per sistemare l’auto.

 

Quando sento che mi prende la depressione, torno a Firenze a guardare la cupola del Brunelleschi: se il genio dell’uomo è arrivato a tanto, allora anche io posso e devo provare a creare, agire, vivere.
Franco Zeffirelli

 

About Luisa Roncarolo

E’ più facile dire quello che non sono, piuttosto che quello che sono diventata. Non sono single, non sono trendy e non sarò mai una fashion blogger. Non fotografo tutto quello che mangio e non ho il fisico per i viaggi estremi. Non amo le automobili, preferisco i treni e quando posso vado in bicicletta. La mia famiglia viaggia sempre con me e questo voglio raccontare.

Check Also

Arezzo - piazza Grande

Arezzo con i bambini: cosa vedere e i musei da non perdere

La prima cosa che colpisce arrivando ad Arezzo, importante capoluogo della Toscana sud-orientale, è la …

Commenti

Loading Facebook Comments ...

11 comments

  1. Monica Gualtieri

    Che musei fantastici, se faccio vedere questo post ai miei bimbi impazziscono! In pratica è come se avessimo già noleggiato lo zainetto, fantastico!! Che dici, due giorni possono bastare?

    • italiaconibimbi.it

      A Firenze non basterebbe un mese per vedere tutto, ma con i bambini due giorni sono sufficienti perché le cose da fare con loro sono limitate e poi le visite guidate ci sono solo nel fine settimana.

  2. Serena de Giusti

    Concordo assolutamente sulla scelta del treno per raggiungere Firenze che puoi comodamente girare poi a piedi. O girare con quei pullman a due piani da cui puoi scendere e salire quando vuoi che piacciono tanto anche ai bambini.

  3. Io e mio marito sono anni che valutiamo un weekend a Firenze…è una dei “capolavori” che ci manca! Tra l’altro, da Milano, il treno è comodissimo. Onestamente pensavamo di regalarci un fine settimana di coppia, però dopo aver letto il tuo post credo che coi bimbi si possa proprio fare!

  4. Francesca Moscarelli

    Ecco, noi ci siamo stati (ovviamente arrivandoci in treno, la scelta sicuramente migliore!) e la cosa che è piaciuta di più a nostro figlio è stato il Museo delle macchine di Leonardo e… l’Arno! (i bambini hanno gusti imperscrutabili 😛 ). Ma ci torneremo perchè ci siamo persi il Giardino di Archimede: con un figlio appassionato di matematica non si può perdere! 😀

  5. Giorgia Balestri

    Una delle mie città preferite <3

  6. Amo Firenze da sempre e sono andata diverse volte: vista nell’ottica del viaggio con i bimbi, poi, è ancora più bella!

  7. arianna mariani

    ma che bella! Stavo cercando proprio informazioni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *