Home / Abruzzo / Passeggiate in Abruzzo: la Camosciara

Passeggiate in Abruzzo: la Camosciara

All’interno del Parco Nazionale d’Abruzzo, nel cuore della Marsica a pochi chilometri da Pescasseroli c’è una riserva naturalistica tra le più belle d’Italia: la Camosciara.

Chi la conosce lo sa che è il posto perfetto per una gita con la famiglia all’insegna della natura, del relax e della tranquillità e così dedichiamo questo post a tutti quelli che vogliono concedersi una giornata in montagna senza alcuno stress: credeteci, la Camosciara è la destinazione perfetta.

Come arrivare alla Camosciara

Innanzitutto questo angolo di paradiso è facilmente raggiungibile in auto.

Per chi proviene da Pescasseroli, una deviazione ben segnalata, prima di arrivare a Villetta Barrea, indica la strada che si stacca dalla Statale 83 Marsicana e che conduce ad un ampio parcheggio (tariffa giornaliera 4 euro ad automobile).

No stress: scendi dalla macchina, respiri a fondo e guardandoti attorno capisci di essere arrivato già al cospetto delle alte montagne con le loro pareti di roccia calcarea e dolomie fanno da anfiteatro a quest’area protetta.

Pochi sanno che la catena montuosa della Camosciara, dominata dal monte Sterpidalto, deve il suo appellativo ai branchi di camoscio d’Abruzzo che hanno sempre prediletto questo luogo appartato per proliferare.

Più nota è la vicenda per la quale, l’idea stessa di un Parco Nazionale d’Abruzzo, costituito nel 1922 e riconosciuto ufficialmente dal Regno d’Italia un anno dopo, abbia trovato proprio nella Camosciara, che precedentemente era una riserva di caccia dei Borbone, il suo nucleo primigenio.

Camosciara - area picnic

L’area picnic adiacente al parcheggio

Tutt’intorno al parcheggio, immerso nella frescura garantita dal curato bosco di cerri, sorge l’area picnic dotata di tavoli panche e punti fuoco a contorno della quale, negli ampi prati, troviamo alcune aree gioco per i bambini con altalene, scivoli e quant’altro.

Ecco, per noi di Italiaconibimbi, questo è già relax!

Tra l’altro è un relax molto economico perché pagati i 4 euro del parcheggio, a patto di esser muniti di pranzo al sacco, si può godere di questo eden anche non curandosi del fatto che, l’attacco dei sentieri escursionistici che esplorano questa vera e propria montagna incantata, iniziano a meno di 3 chilometri dall’area picnic ma di questo vi parlerò meglio più avanti.

Ora vi basti sapere che la Camosciara è costituita essenzialmente da tre tappe: il parcheggio con la sua area picnic e la biglietteria, il piazzale della Camosciara con il bar a tre chilometri dal parcheggio (non raggiungibile in auto) e i sentieri nel bosco.

Cosa trovate nell’area adiacente al parcheggio?

L’area picnic è corredata nell’ordine:

  • da un bar che oltre a rustici panini propone dell’ottimo caffè;
  • da punti fuochi per arrostire la carne;
  • da un noleggio di mountain bike adatte a scorrazzare su e giù per i quasi tre chilometri di strada asfaltata (interdetta al traffico dei veicoli motorizzati) dal parcheggio al sopraccitato piazzale della Camosciara;
  • da un piccolo maneggio per giri a cavallo o in carrozza;
  • da un “benedetto” servizio di navetta con simpatico trenino turistico che copre il percorso a passo d’uomo senza procurare inutili sudorazioni ai padri.

Scherzi a parte, c’è una biglietteria al parcheggio e c’è una biglietteria in alto al piazzale della Camosciara, il biglietto di andata sul trenino turistico costa 3 euro, quello di ritorno viene via per 2 euro a persona. I bambini fino agli 11 anni pagano 1 euro a tratta.

Questo è quello che noi consideriamo un servizio popolare.

 

Camosciara biglietteria del trenino

Camosciara - parcheggio

Camosciara - area picnic giochi

Camosciara - cavalli

Camosciara - punti barbecue

Camosciara - trenino

Camosciara trenino



I sentieri della Camosciara

Una volta che avrete fatto la vostra divertente gita con il trenino bianco e azzurro della Camosciara, giungerete alla Camosciara vera e propria o per lo meno al suo punto di partenza.

È da lì, da quello che viene chiamato il Piazzale della Camosciara che partono sia il Sentiero per la Cascata delle Ninfe (segnavia G5 adatto anche a bambini e a escursionisti poco allenati) che il Sentiero per il Rifugio Belvedere della Liscia (segnavia G6, più impegnativo dell’altro, consigliato per camminatori esperti).

Nel Piazzale della Camosciara trovate anche un bar, qualche tavolo con delle panche e un’altra biglietteria del trenino (mi raccomando, ricodate che qui non si può arrivare in auto).

Tutti sanno che gli itinerari escursionistici sono molto belli, e così accade che moglie e figli smaniano per andare a scarpignare mentre il buon padre di famiglia, dopo pranzo già sonnecchia all’ombra di un albero non mostrando alcun interesse per il trekking.

Camosciara-partenza-sentieri

Camosciara - turisti sul trenino

Noi siamo saliti al piazzale della Camosciara col trenino, e poi abbiamo camminato nella faggeta fino alla Cascata delle Ninfe e a quella delle Tre Cannelle (20 minuti al massimo mezz’ora di cammino per tutti).

Percorso bello. Tutto dentro al fitto bosco, facile, anche se in alcuni punti con molte radici e, per questo, non percorribile in passeggino.

Camosciara - sentiero per la cascata

 Camosciara - sentiero delle ninfe

Camosciara - sentiero delle Ninfe

Camosciara - cascata delle Ninfe

Camosciara - sentiero

Per tornare al parcheggio abbiamo deciso di non prendere il trenino e siamo tornati percorrendo i tre chilometri a piedi, grazie ad un interessante percorso botanico arricchito da piccoli pannelli con foto e descrizioni chiare, giocavamo a riconoscere pini neri, aceri, carpini, biancospini, frassini, sorbi e ginepri.

I ragazzi insieme agli amici si sono divertiti e non hanno accusato la fatica, rinfrancati anche dalle soste sulle panchine lungo la strada tutta asfaltata. In alternativa con i bimbi più piccoli potete optare per la carrozza trainata dai cavalli ma non so dirvi il costo, dovete chiedere al maneggio che si trova nel parcheggio.

 

panchina sulla Camosciara

Camosciara - strada dal parcheggio ai sentieri

Camosciara - strada per il parcheggio

Camosciara - cavalli in passeggiata

Camosciara - strada per il parcheggio (2)

Camosciara - carrozza con i cavalli (2)

 

Alla Camosciara organizzano anche la caccia al tesoro per i bambini (dalle 10 alle 15 con pranzo al sacco), il calendario con le giornate di primavera e estate in cui si effettua questo simpatico evento, le trovate sul sito ufficiale.

Che dire d’altro? Tutto bello, economico e rilassante. Provare per credere!



About Paolo Merlini

Merlini è uno che entra nelle autostazioni come un pellegrino nella cattedrale di Compostela attendendo la benedizione. Come e meglio di Benigni, potrebbe mandare a memoria tutte le sigle delle aziende di trasporto pubblico, dall’Autostradale alla Zani Viaggi, con gli occhi chiusi e con le mani legate, compresi i relativi indirizzi web

Check Also

Santo Stefano di Sessanio - gelateria

Santo Stefano di Sessanio il borgo rinato

Tra i tanti borghi incantati dell’Abruzzo, Santo Stefano di Sessanio è senza dubbio quello più …

Commenti

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *