Valle Aurina

Cascate di Riva e Flyline, da non perdere in Valle Aurina

La Valle Aurina, ultimo lembo d’Italia ai margini settentrionali della Val Pusteria, è un angolo del Sud Tirolo tutto da scoprire.

Oltre al Family Park di Klausberg, comodamente raggiungibile con la cabinovia dal paese di Cadipietra, la Valle Aurina ha molto da offrire alle famiglie con bambini ma oggi vi parliamo delle Cascate di Riva porta d’accesso del Parco Naturale Vedrette di Ries-Aurina.

Come arrivare alle cascate di Riva in Valle Aurina

Le Cascate di Riva, vera e propria meraviglia della natura sono costituite da 3 imponenti salti lungo il corso del Rio Riva, ruscello impetuoso e carico di acqua che nasce nel cuore del Parco Naturale Vedrette di Ries-Aurina e si getta nel torrente Aurino a Campo Tures.

Quindi, dalla ridente località di Brunico, basterà seguire la Strada Statale 621 della Valle Aurina per poco meno di 20 Km fino a raggiungere la periferia meridionale del paese di Campo Tures.
Da qui, seguendo le indicazioni, dopo breve si arriva al Wasserfallbar: il bar-ristorante-tavola calda dal quale inizia il sentiero che porta alle cascate.

Alle cascate potete arrivarci anche da Dobbiaco e Braies in un’ora di auto oppure da Rasun, Valdaora e Rio Pusteria che distano 45 minuti.

Dove parcheggiare per andare alle cascate di Riva

Un buon parcheggio a pagamento confina con il Wasserfallbar ma se nelle giornate di maggiore affluenza non doveste trovare posto per la vostra auto, non scoraggiatevi perché, ripercorrendo la strada a ritroso, ad appena un chilometro di distanza dal Wasserfallbar, si trova il Park 1 Cascate, parcheggio libero a 10 minuti di cammino dall’attacco del sentiero.

In ogni caso il nostro consiglio è di arrivare presto in alta stagione (entro le 10 del mattino) perché le cascate sono una meta molto gettonata.

L’autostazione di Campo Tures dista 30 minuti di cammino dal Wasserfallbar ed è ad esso ben collegata dal un comodo bus urbano. Il City-Bus, gratuito per i possessori della Mobilcard, ferma nei pressi del Park 1 Cascate appena menzionato.

Com’è il sentiero per le Cascate di Riva

Una strada sterrata lascia il Wasserfallbar e – ottimamente segnalata – si addentra in un rigoglioso bosco di pini e abeti.

Prima cascata

Dopo circa 20 minuti di un cammino privo di difficoltà, si raggiunge la 1^ Cascata che, con un salto di 10/15 metri, rappresenta il primo spettacolare traguardo di questa emozionante passeggiata adatta a tutti.

Chiaramente, il sentiero lambisce la cascata e il pulviscolo nebulizzato prodotto dal salto delle acque rede umida l’area circostante e abbastanza bagnato il terreno; è bene prestare attenzione e indossare il kway.

Con il passeggino si può arrivare solo fino a qui, dopo il sentiero presenta radici e scalini che aiutano nella salita ma rendono necessario l’uso dello zaino o del marsupio per trasportare i bimbi più piccoli.

Seconda cascata

Dopo altri 20 minuti di cammino, superato qualche tratto di modesta salita, il sentiero raggiunge la 2^ Cascata dove le acque dell’impetuoso ruscello Riva compiono un salto di circa 40 metri.

La grande emozione di fronte a questo spettacolo della natura non deve distrarci.

Terza cascata

Facendo sempre attenzione al fondo del sentiero che in alcuni tratti è costantemente umido e in parte scivoloso, si procede in leggera salita per ulteriori 15 minuti di cammino fino alla 3^ Cascata con un ulteriore salto di circa 40 metri.

Qui è utile infilare un kway o un poncho per avvicinarsi al punto panoramico da cui vedere da vicino la cascata, gli spruzzi sono tantissimi e ci si bagna parecchio.

Il sentiero forestale e il sentiero di San Francesco

La passeggiata fino a qui descritta, definita Forstweg ovvero Sentiero Forestale è affiancata, dal più impegnativo Sentiero di San Francesco col quale condivide alcuni brevi tratti.

I due cammini si incrociano un’ultima volta in cima alla 3^ cascata dove un solido ponte attraversa il corso del Riva raggiungendo dopo breve, anche per merito di gradoni che attenuano la fatica della salita, i margini del bosco.

Qui termina il Sentiero Forestale mentre il Sentiero di San Francesco continua arrivando, dopo più di un’ora di cammino, alle rovine del castello Toblburg che un tempo ospitava la cappella di San Francesco e Santa Chiara.

Alla sinistra del bosco, dopo il ponte della terza cascata (quello della foto con l’arcobaleno) proprio dove finisce il Sentiero Forestale, c’è la stazione di partenza della Fly-Line Wasserfall, basta vedere la lunga fila di persone che attendono di salire per capire da dove parte.

La Fly-Line Wasserfall

La Fly-Line è un moderno impianto che permette a tutti i componenti della famiglia di scendere in tutta sicurezza fino alla 1^ cascata.

In pratica è un’imbragatura agganciata ad una solida struttura metallica che serpeggia dentro al bosco ad un’altezza di circa 20 metri: il peso del passeggero azione automaticamente il sistema di frenaggio riducendo la velocità.

Infatti il percorso della Fly-Line si svolge a velocità ridotta e questo permette di godere dall’alto di un paesaggio meraviglioso viaggiando sospesi tra gli alberi a poca distanza dalle cascate.

In meno di 6 minuti, la Fly-Line copre gli 850 metri della sua lunghezza complessiva per 200 metri di dislivello. Non ci sono limiti di età. La struttura è adatta a persone che pesano dai 10 ai 120 Kg.

I ragazzi del nostro gruppo dai 12 ai 17 anni sono andati da soli e l’hanno raccontata come un’esperienza molto divertente e affatto paurosa.

Quanto costa la Fly-Line Wasserfall

  • Adulti: 12 €
  • Bambini fino a 14 anni: 10 €
  • Anziani oltre i 60 anni d’età: 11 €

Inoltre il listino prevede una speciale tariffa famiglia per la quale, il secondo figlio, al seguito dei genitori, ha diritto ad uno sconto di 2 € sul biglietto.

Dove mangiare alle cascate di Riva

Ogni punto del tracciato, soprattutto quelli nel bosco, costituisce la location perfetta per un memorabile picnic.

Se non siete attrezzati con pranzo al sacco, alla partenza della passeggiata c’è il Wasserfallbar… però attenzione a controllare bene i prezzi sul menu, alcuni piatti sono piuttosto costosi!

Il valore aggiunto è che ha tavolini all’aperto con vista sul bosco dove i vostri bambini potranno cimentarsi con l’Holzkugel-Bahn.

La pista con le palline di legno Holzkugel-Bahn

Che la parola tedesca non vi tragga in inganno, è una Pista per biglie: da un distributore automatico si acquista per 2 € una pallina di legno che permette di giocare con la pista all’infinito, facendo anche 1000 partite e conservando poi la biglia acquistata come souvenir della passeggiata alla Cascate di Riva.

Il divertimento è garantito!

Dove dormire per andare alle cascate di Riva

Un indirizzo sicuro e assolutamente consigliato è il piccolo residence Winklerhof dove abbiamo dormito noi a Brunico.

Davvero un posticino delizioso: immerso nel verde di una fattoria, proprietari gentili, arredamento e struttura nuova, terrazzo grande arredato, perfino un’area giochi nel grande giardino comune. Il centro di Brunico si raggiunge in pochi minuti di auto.

Nei dintorni

Vicinissimo a Brunico, a circa 30 minuti di auto dalle cascate di Riva, vi segnalo anche il lago di Issengo e il parco avventura Kronaction, il più grande dell’Alto Adige!

 

 

 

 

 

Paolo Merlini

Merlini è uno che entra nelle autostazioni come un pellegrino nella cattedrale di Compostela attendendo la benedizione. Come e meglio di Benigni, potrebbe mandare a memoria tutte le sigle delle aziende di trasporto pubblico, dall’Autostradale alla Zani Viaggi, con gli occhi chiusi e con le mani legate, compresi i relativi indirizzi web

Articoli recenti

10 cose da fare Valle Aurina con bambini e ragazzi

Cosa fare in Valle Aurina con bambini e adolescenti: cascate, Fly-Line, parco acquatico, dinosauri, passeggiate,…

5 giorni fa

Luxury Camp at Union Lido – Cavallino Treporti

Luxury Camp at Union Lido: alloggi perfetti per le famiglie che amano stare a contatto…

2 settimane fa

Piani di Castelluccio di Norcia: fioritura, cosa fare, dove mangiare

Piani di Castelluccio di Norcia: come arrivare, cosa fare, dove mangiare, dove dormire e quando…

3 settimane fa

10 spiagge per bambini in Sardegna

Le migliori spiagge per bambini in Sardegna: 10 location dove potete andare con i bambini…

3 settimane fa

Le migliori spiagge per bambini in Italia

Le migliori spiagge per bambini in Italia con sabbia fine e fondali bassi, animazione, mini…

4 settimane fa

Vacanza a Porto Cesareo con i bambini: guida alle spiagge

Porto Cesareo con bambini: le spiagge, il borgo, dove alloggiare, l'Isola dei Conigli, che cosa…

1 mese fa
Booking.com