Home / Montagna / Montagna d'inverno / Val di Fiemme in inverno: il paradiso delle famiglie

Val di Fiemme in inverno: il paradiso delle famiglie

Premesso che, sin dai primi istanti del mio soggiorno in Val di Fiemme, mi sono sentito proprio come a casa, vorrei rielaborare con voi gli elementi salienti di una vacanza che, grazie al fare schietto e genuino dei fiammesi e alla loro ospitalità autentica, ricorderò molto a lungo.


Non frequentando più la montagna con la neve da quando ho smesso di sciare almeno trent’anni fa, non avrei mai immaginato che la Val di Fiemme d’inverno avesse così tante attività pensate anche per chi non ama lo sci alpino e in particolare per le famiglie.

Parco naturale Paneveggio Pale di San Martino

Cosa fare in Val di Fiemme con i bambini in inverno

Appena arrivato ho avuto l’opportunità di provare una delle tre ciaspolate gratuite che l’APT organizza settimanalmente tutto l’inverno col supporto di validissime guide alpine: lunedì, mercoledì e sabato.
Per prenotare basta chiamare il numero  3319241567  e comunque tutte le informazioni sono nel depliant che vi consegnano al vostro arrivo in hotel con la FiemmeE-motion Winter Card*.

La sorte aiuta gli audaci e così è successo che la guida alpina Giancarlo Alessandrini che capitanava la gita, mi è passata a prendere all’Eco Park Hotel di Cavalese dove ho soggiornato e di cui vi ho già raccontato.
Al parcheggio del Bar Sporting Center della vicina Predazzo, abbiamo raggiunto gli altri iscritti e in pochi minuti d’auto, imboccata la Statale 50 per il Passo Rolle, siamo arrivati nel cuore del Parco Naturale Paneveggio – Pale di San Martino.

Prima di partire tante erano le cose che non sapevo.

 ciaspolata Val di Fiemme

neve in Val di Fiemme

laghetto-con-la-neve-nel-Parco-anturale-Paneveggio-Pale-di-San-Martino

Paolo in ciaspolata

Per esempio non conoscevo i due parchi naturali che può vantare il comprensorio della Val di Fiemme, e cioè il Parco Naturale del Monte Corno e il Parco Naturale Paneveggio – Pale di San Martino: un incredibile patrimonio naturale e paesaggistico, habitat di 60 milioni di alberi.
Le ciaspole non sono state un problema, le guide alpine della Val di Fiemme, noleggiano, direttamente alla partenza degli itinerari l’attrezzatura al prezzo abbordabilissimo di 5 euro a persona, preoccupandosi anche del settaggio e della prima allacciatura.
Alla ciaspolata possono partecipare anche i bambini più volenterosi, naturalmente sotto la supervisione e la responsabilità dei genitori.

È stato facilissimo adattarsi a quell’andatura strana, una specie di passo d’anatra che con l’aiuto dei bastoncini, rappresenta un modo sicuro di affrontare anche la neve abbondante di quest’inverno. Con la guida in testa ci siamo subito addentrati nel bosco circondati da abeti bianchi, abeti rossi, larici e cirmoli, svettanti sulla distesa candida. Proprio come descritto nel dépliant è stata un’immersione nel silenzio e nella bellezza della natura.

ciaspolata

Malga Venegia ciaspolata

Malga Venegia

ciaspole

Una roba da urlo adatta anche ai turisti più sedentari, categoria alla quale, nolente o volente, penso di appartenere.
È
sconsigliato il fai da te, perché d’inverno, quando c’è tanta neve è più difficile orientarsi e poi bisogna scongiurare il pericolo di valanghe. Siamo andati via leggeri, dolcemente a passo d’uomo, ciaspolando per un paio d’ore senza fretta. Ad un tratto, come in un vecchio film in bianco e nero di Frank Capra, ha iniziato a nevicare e noi ciaspolatori un po’ siamo tornati bambini, perché la neve mette sempre allegria.

Un vero e proprio idillio alpino!

Ho colto l’attimo, su fino al nostro traguardo, alla Malga Venegia che sta nella valle omonima, tra il Passo Rolle e il Passo Valles, nel cuore delle Dolomiti… come ho fatto in tempo a leggere sul dorso del menù prima di ordinare un’ottima polenta con tosèla, salsiccia e funghi. Delicatissima!

polenta con tosela e funghi

Sciare con i bambini in Val di Fiemme

Gli altri ospiti dell’hotel, amanti più di me della vacanza attiva, mi hanno raccontato del grande comprensorio sciistico fatto di:

  • 5 Ski Area;
  • 110 km di discese;
  • 150 km di tracciati dedicati allo sci di fondo;
  • 6 parchi di divertimento nella neve (slittini, bob e ciambelle di gomma);
  • 3 parchi snow-board,
  • 5 piste da slittino;
  • 1 km di paraboliche in discesa;
  • 4 ski- kindergarten.

I miei commensali per esempio, una classica famigliola italiana, padre, madre e due adorabili bambini di 4 e 6 anni, erano reduci da Cermislandia il parco giochi sulla neve con servizio di animazione per bambini sull’Alpe del Cermis a Cavalese.
Si trova in località Doss dei Laresi a 1.280 mt ed è un servizio di animazione sulla neve dove si possono lasciare i bambini; così mentre i genitori sciano loro si divertono tra giochi, slittino e sport insieme alla mascotte “Sole”.

Ho visto le foto della Baby dance, della caccia al tesoro nel bosco, del face painting e delle mille altre attività ludo-ricreative e poi i campi scuola, le gimcane, i tapis roulants  ed ho pensato che questo è veramente il paradiso delle famiglie.
Ecco alcune foto gentilmente fornite da Visit Fiemme.

Cermislandia-Pg-www.visitfiemme.it-orlerimages.com-Campetto-Scuola-Doss-dei-Laresi-Cermis
Cermislandia- Foto Pg-www.visitfiemme.it -orlerimages.com-Campetto-Scuola-Doss-dei-Laresi-Cermis
Alpine-Coaster-Gardonè-Pg-www.visitfiemme.it-orlerimages.com-Alpine-Coaster-Gardoné
Alpine-Coaster-Gardonè-Pg-www.visitfiemme.it-orlerimages.com-Alpine-Coaster-Gardoné

Senza dimenticare che io sono stato in Val di Fiemme proprio nella settimana della 21^ edizione del Dolomiti Ski Jazz, un originale festival di musica dal vivo che porta i più amati jazzisti europei ed  americani ad esibirsi sulle piste da sci della Val di Fiemme, oltre che nei pub e nei teatri del comprensorio. A questo appuntamento fisso, quest’anno è stato abbinato il Dolomiti Food Jazz una nuova rassegna enogastronomica trentina. Tanti ristoranti e rifugi della Val di Fiemme hanno messo in tavola 10  “piatti musicali” contornati dai formaggi della valle, dai vini del Trentino, dalla Birra di Fiemme e da tante altre specialità a chilometro zero (Made in Val di Fiemme).

 

Gegè Telesforo al Dolomiti Ski Jazz

Passeggiate in Val di Fiemme con i bambini

Capirete che, in mezzo a tanta abbondanza di attività invernali, ci ho preso gusto, tanto che l’Eco Park Hotel Azalea di cui ero ospite, ha prenotato per me, sempre al numero 3319241567 , un’altra entusiasmante escursione.
Così la domenica mattina alle 9.04 prendevo il bus della Trentino Trasporti (linea 101 Cavalese – Predazzo – Moena – Canazei – Penia) che dopo nemmeno 20 minuti mi lasciava all’autostazione di Predazzo dove Thomas Conci, accompagnatore di territorio dell’associazione “Sentieri in compagnia”, nostra guida per l’escursione naturalistica sul sentiero Marciò nel Parco Naturale di Paneveggio – Pale di San Martino, mi ha fatto la gentilezza di darmi uno strappo fino al punto di ritrovo con gli altri iscritti, presso Centro Visitatori di Paneveggio.
Si è creato subito un gran feeling con Thomas e gli altri escursionisti, il che non guasta anche quando si deve affrontare per diletto una breve passeggiata sulla neve di un paio di chilometri da percorrere con calma e classificata come facile.

Paolo con la guida Thomas nel Parco naturale Paneveggio

la-guida-Thomas-sul-sentiero-Marciò

E così è stato, un altro idillio alpino: un percorso pianeggiante, fra alberi della musica e tracce di cervi, ospiti in una condizioni semi-naturale dell’area faunistica attraversata del sentiero Marciò che vanta anche un ponte dal pavimento trasparente e un ponte tibetano sospeso alle funi.

Sicuramente attrazioni interessanti anche per i più piccoli, specialmente andare alla ricerca delle impronte dei cervi.
Quando ci sono i bambini, vengono trattati come ospiti d’onore. Infatti la guida mi ha detto che adatta il racconto del bosco e dei suoi abitanti alle esigenze culturali dei giovani esploratori.
Vi assicuro che affrontare il bosco in tutta sicurezza una bella domenica mattina d’inverno permette di lavare via buona parte delle fatiche quotidiane accumulate insieme allo stress del trantran al quale la vita di tutti i giorni ci costringe.

ponte tibetano sul sentiero Marcio in Val di Fiemme

ponte-trasparente-sul-sentiero-Marciò

tracce del cervo sul sentiero Marcio in Val di Fiemme

Nel pomeriggio, rientrando in hotel a Cavalese, ero curioso di sapere dove erano stati i miei nuovi amici. La famigliola che ieri era andata a Cermislandia, non aveva perso l’occasione di portare i bambini sulla passeggiata denominata della Foresta dei Draghi.
Si tratta di una bella passeggiata su un sentiero ad anello che parte dall’arrivo della cabinovia Predazzo-Gardonè (1650 m) ed è lungo 1,4 km, circa un’ora di camminata su neve battuta dalla motoslitta. Non c’è bisogno di essere accompagnati da una guida e i bambini possono divertirsi a completare la missione Cerca Draghi seguendo gli indizi dei giocolibro (indizi e indovinelli).

“Fra abeti e larici, si scoprono ali di drago che emergono dalla neve, misteriose arcofalene sospese fra i rami, un pozzo magico, alberi cavi, un gigantesco nido di drago, ma anche incisioni sulla roccia che annunciano il ritorno sulla Terra dei dominatori del cielo. Tutte opere di land art realizzate con materiali offerti dal bosco”. 

Montagna Animata e foresta dei Draghi Pg visitfiemme.it foto orlerimages.com_
Montagna Animata e foresta dei Draghi Pg visitfiemme.it foto orlerimages.com_
Montagna Animata e foresta dei Draghi Pg visitfiemme.it foto orlerimages.com_
Montagna Animata e foresta dei Draghi Pg visitfiemme.it foto orlerimages.com_
Montagna Animata e foresta dei Draghi Pg visitfiemme.it foto orlerimages.com
Montagna Animata e foresta dei Draghi Pg visitfiemme.it foto orlerimages.com

Sappiate poi che alla stazione intermedia della Cabinovia di Bellamonte si può fare anche un’escursione invernale su prenotazione per cercare le tracce degli gnomi, bisogna telefonare al numero 346 3639538.

Alla fine, il tempo non mi è bastato per fare anche un salto alla Scuola di Sci di Fondo al Passo Lavazé dove il martedì, tra le attività gratuite comprese nella FiemmeE-motion Winter Card c’è una lezione di sci di fondo collettiva per principianti… anche questa sarebbe stata “la mia prima volta sugli sci stretti”.
Così come non ho potuto partecipare alle mille proposte tra il sapere e i gusti di una valle dove conto di tornare quanto prima.

W la Val di Fiemme!




Trentino Guest Card

FiemmE-Motion Winter: la card invernale della Val di Fiemme

*In pratica è una card che offre preziosi servizi e opportunità, finanziata con la tassa di soggiorno. Infatti, con il pagamento di questa tassa, tutti gli ospiti di hotel, agriturismo, b&b e residence della Val di Fiemme ricevono gratuitamente la Trentino&FiemmE-motion Winter Card che offre:

  • Skibus gratuito;
  • Mobilità in tutto il Trentino con autobus, trenini e navette nella Val di Fiemme;
  • ciaspolate, passeggiate a tema, visite ad aziende e produttori della valle… il programma settimanale delle attività le trovate sul sito ufficiale
  • Sconto del 50% sul transfer per raggiungere il paradiso dello sci di fondo e delle ciaspole sul Passo Lavazé;
  • Accesso allo Stadio del Fondo di Lago di Tesero e alla pista Marcialonga;
  • 1 euro di sconto sull’ingresso per gli adulti al Centro del Fondo di Passo Lavazè;
  • Sconto del 20% sull’entrata con assistenza agli Ski-Kindergarten: Cermislandia sul Cermis e Bip Club a Pampeago;
  • 1 euro di sconto sull’ingresso giornaliero all’area giochi esterna ed interna del Kindergarten Bip Club a Pampeago (qui si va accompagnati dai genitori);
  • 1 euro di sconto sull’ingresso giornaliero o di mezza giornata (under 18) al parco giochi Greta & Gummer a Passo Lavazè;
  • Sconto del 20% sull’entrata con assistenza a La Stazione dei Bambini. Si tratta di uno spazio ludico ricreativo indoor di Lago di Tesero;
  • 1 ingresso gratuito al Palazzo della Magnifica Comunità e al Museo Geologico delle Dolomiti;
  • Ingresso gratuito ai Musei e Castelli del Trentino;
  • Sconto del 20% per una passeggiata serale con ciaspole, accompagnati da una guida alpina e cena in baita (info e prenotazioni al 338 3377348).

La card è gratuita per chi soggiorna nelle strutture convenzionate con l’Apt, ma per gli ospiti degli appartamenti privati non convenzionati con l’Apt, la card è in vendita presso gli uffici turistici della Val di Fiemme a 30 euro per persona a settimana oppure 45 euro a famiglia.

 Cermislandia Pg www.visitfiemme.it, orlerimages.com
Cermislandia Pg www.visitfiemme.it, orlerimages.com

Ski-Kindergarten in Val di Fiemme

Il Regno di Cermislandia con parco giochi esterno. Funivie Alpe Cermis – Cavalese – Tel. 0462 340490

Asilo Kinderheim Gardonè  aperto solo nei periodi di Natale e Carnevale. Sempre aperto il parco giochi esterno.

Latemar 2200 – Predazzo – Tel. 0462 502929

Asilo Neve Bip Clup Pampeago con parco giochi esterno – Pampeago Tesero – Tel. 340 5519539

Kinderheim Tana degli Gnomi con il Laricino Park Esterno. Loc. Castelir – Bellamonte – Tel. 346 3639538

Post in collaborazione con Eco Park Hotel Azalea e Visit Fiemme 




About Paolo Merlini

Merlini è uno che entra nelle autostazioni come un pellegrino nella cattedrale di Compostela attendendo la benedizione. Come e meglio di Benigni, potrebbe mandare a memoria tutte le sigle delle aziende di trasporto pubblico, dall’Autostradale alla Zani Viaggi, con gli occhi chiusi e con le mani legate, compresi i relativi indirizzi web

Check Also

settimana-bianca-con-bambini-ad-Andalo

Cosa fare ad Andalo e Molveno con bambini

Se state pensando ad una settimana bianca ad Andalo e Molveno con bambini vi possono essere …

Commenti

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *