Toscana

Idea weekend all’Isola d’Elba e dintorni

Se desiderate concedervi un weekend fuori dall’ordinario con tutta la famiglia, quale occasione migliore per far felici i vostri ragazzi del proporre un’avventurosa gita in mare a bordo di un traghetto? Ma dove potete andare?

La Toscana offre centinaia di possibilità per creare itinerari diversi abbinando mare, terme, città d’arte e natura.

L’affascinante Isola d’Elba, al largo delle coste livornesi, è una delle mete da inserire in un weekend con la famiglia.
Piombino è raggiungibile facilmente dall’Argentario e dai borghi della Maremma, ma anche da Pisa e Livorno!

Il Mediterraneo da sempre sinonimo di cultura, bellezze naturalistiche, nonché di scambi commerciali, riserva numerose attrattive per grandi e piccoli.
L’Isola d’Elba, che trova in Portoferraio il fulcro della sua ricchezza storica e culturale, è una delle destinazioni italiane da vedere assolutamente con bambini e ragazzi adolescenti, anche fuori stagione.

Come raggiungere l’Isola d’Elba

Se volete evitare di prendere un aereo, l’unico modo per raggiungere questo felice approdo per turisti italiani e stranieri, è il collegamento via mare, assicurato da efficienti traghetti di diverse compagnie.
I traghetti Piombino Portoferraio svolgono ogni giorno e in ogni periodo dell’anno collegamenti marittimi, per consentire a viaggiatori e pendolari di fare la spola fra la costa toscana e l’Isola d’Elba.

Per prenotare il vostro viaggio all’Elba, potete affidarvi a uno dei portali di prenotazione che trovate online. Si tratta di siti web specializzati nella navigazione marittima di facile fruizione.

Hanno tutti un motore di ricerca dove è possibile consultare i collegamenti via mare disponibili per la data e l’orario prescelti e organizzare così il viaggio con la propria famiglia in tutta semplicità.

Cosa vedere a Portoferraio

In genere è una meta turistica apprezzata solo per la possibilità di fare il bagno nelle sue acque turchesi, invece Portoferraio è una destinazione interessante anche dopo la fine dell’estate.

Il Borgo

Il capoluogo dell’Isola d’Elba è un borgo fortificato di indubbio fascino, capace di incantare i visitatori per le sue attrazioni paesaggistiche e culturali.

Pochi sanno che l’isola medicea raggiunse il suo massimo splendore durante il periodo di Cosimo de’ Medici che puntava a farla diventare il fulcro del dominio fiorentino sul Tirreno.

Per rendere più intrigante la visita della città agli occhi dei vostri bambini, potete raccontare loro che Cosimo fece fortificare Portoferraio e rese il golfo inespugnabile dagli attacchi dei pirati!

La darsena è il passaggio privilegiato che introduce nel centro storico di Portoferraio. Qui ci si imbatte nella Torre Martello, una delle imponenti fortezze risalenti alla metà del Cinquecento, e poi che dire dell’anfiteatro formato da piccole case dalle tinte pastello che si dispiega dinanzi agli occhi di chi vi approda?

Il Museo napoleonico e la Palazzina dei Mulini

Ecco un altro pezzo di storia da raccontare ai vostri figli: quando Portoferraio dai Lorena passò ai francesi, la Villa dei Mulini divenne la residenza di Napoleone Bonaparte.

Adiacente alla Chiesa della Misericordia, potete visitare il Museo Napoleonico che mostra alcuni reperti a testimonianza dell’esilio di Napoleone sull’isola, compresi il calco in bronzo della testa e della mano del grande imperatore.

Se invece volete vedere le due abitazioni dove visse Napoleone, potete raggiungere la Palazzina dei Mulini nella parte antica della città e Villa San Martino nella campagna circostante.

Il museo archeologico

Situato all’interno della Fortezza della Linguella, il museo offre la possibilità di ammirare anfore, armi, vasi, ancora di relitti e altri cimeli ritrovati nell’Arcipelago Toscano.

Cosa abbinare alla gita a Portoferraio

Per organizzare un weekend più completo, alla vostra gita all’Isola d’Elba, potete abbinare la scoperta di alcune bellezze della Toscana. Vi lascio qui qualche spunto:

Pisa

Per chi visita Pisa con i bambini non ci sono solo Campo dei Miracoli e la torre pendente da vedere, ma anche due bellissimi musei: il Museo delle navi di Pisa e il Museo di storia naturale di Calci.

Livorno

Paolo, che gli ha dedicato anche un libro, dice sempre che questa è la città meno toscana di tutte. Qui potete fare una gita in barca sui fossi medicei, visitare l’acquario ma soprattutto assaggiare due specialità: il caciucco e la torta di ceci.

Mi accorgo solo ora che non abbiamo ancora scritto un articolo su Livorno ma colmeremo presto questa lacuna!

 

I borghi della Maremma

La Maremma e il promontorio dell’Argentario costituiscono una valida alternativa alle due città citate sopra se le avete già viste o se preferite l’atmosfera più rilassata dei borghi toscani. Da non perdere il famoso Giardino dei Tarocchi!

Le località da visitare nel dettaglio le trovate qui: Maremma con bambini.

Le Terme di Saturnia

Un grande parco termale che noi abbiamo particolarmente apprezzato: 20.000 mq. di benessere, 5 piscine all’aperto alla temperatura di 37,5°C collegate con una grande piscina interna a forma ottagonale, 2 piscine per i bambini alti meno di 100 cm.

Tante foto e info dettagliate sono raccolte qui: Le Terme di Saturnia.

Una vacanza all’Isola d’Elba

Nella bella stagione la vera attrazione dell’isola sono le spiagge di ciottoli bianchi, molte delle quali si raggiungono proprio da Portoferraio e consentono di ammirare dei panorami marini unici nel loro genere. Qui è possibile praticare snorkeling accompagnati da subacquei esperti.

L’Elba si rivela la meta perfetta per grandi e piccini, in quanto ricca di attrazioni turistiche e panorami da cartolina.

Se volete saperne di più su come organizzare un’intera vacanza sull’isola in estate potete leggere il nostro articolo di approfondimento: Isola d’Elba con la famiglia: idee per bambini e ragazzi.

 

 

 

 

Luisa Roncarolo

E’ più facile dire quello che non sono, piuttosto che quello che sono diventata. Non sono single, non sono trendy e non sarò mai una fashion blogger. Non fotografo tutto quello che mangio e non ho il fisico per i viaggi estremi. Non amo le automobili, preferisco i treni e quando posso vado in bicicletta. La mia famiglia viaggia sempre con me e questo voglio raccontare.

Condividi
Pubblicato da
Luisa Roncarolo

Articoli recenti

10 cose da fare Valle Aurina con bambini e ragazzi

Cosa fare in Valle Aurina con bambini e adolescenti: cascate, Fly-Line, parco acquatico, dinosauri, passeggiate,…

5 giorni fa

Luxury Camp at Union Lido – Cavallino Treporti

Luxury Camp at Union Lido: alloggi perfetti per le famiglie che amano stare a contatto…

2 settimane fa

Piani di Castelluccio di Norcia: fioritura, cosa fare, dove mangiare

Piani di Castelluccio di Norcia: come arrivare, cosa fare, dove mangiare, dove dormire e quando…

3 settimane fa

10 spiagge per bambini in Sardegna

Le migliori spiagge per bambini in Sardegna: 10 location dove potete andare con i bambini…

3 settimane fa

Le migliori spiagge per bambini in Italia

Le migliori spiagge per bambini in Italia con sabbia fine e fondali bassi, animazione, mini…

4 settimane fa

Vacanza a Porto Cesareo con i bambini: guida alle spiagge

Porto Cesareo con bambini: le spiagge, il borgo, dove alloggiare, l'Isola dei Conigli, che cosa…

1 mese fa
Booking.com