Home / Abruzzo / Lago di Scanno: una gita o un weekend in Abruzzo

Lago di Scanno: una gita o un weekend in Abruzzo

Il lago di Scanno, a guardarlo bene dall’alto ha la forma di un cuore.

Quando lo raggiungi, non importa se risalendo la suggestiva strada della valle del Sagittario o se, proveniente da Villetta Barrea dopo aver valicato il Passo Godi, capisci di essere al cospetto di un gioiello della natura nascosto tra le cime dei monti Marsicani.

Lago di Scanno visto dall'alto

I geologi dicono si originò millenni orsono a causa di un’enorme frana che, venuta giù dal Monte Genzana, sbarrò il corso del fiume Tasso, ma al turista questo poco importa.

Assai più interessante è sapere che il lago di Scanno, con una superficie di circa 1 kmq ed una profondità massima di 36 metri, sorge a 930 m.s.l.m. ed è balneabile.

Lago di Scanno

Cosa si può fare al lago di Scanno con i bambini

Acque purissime, alberghi vista lago, percorsi ciclopedonali sulle sue rive, pedalò, barchette a remi e canoe pronte per il noleggio, chalet dove prendere il sole e spiaggette dove assaporare un po’ di sano “dolce far niente”: questi sono gli ingredienti di una vacanza al lago di Scanno.

A pochi metri dal lago si trova un’ampia zona attrezzata con:

  • areapicnic;
  • postazioni per grigliare gli arrosticini;
  • noleggio bici e risciò;
  • piccola pista da skateboard;
  • parco giochi;
  • chiosco;
  • e perfino gli asinelli.

Da sapere che…

  • l’area giochi è piuttosto assolata quindi attrezzatevi con cappellini, crema solare e non portateli nelle ore più calde;
  • la passeggiata intorno al lago non è agevole con i bambini, non c’è marciapiede nè una stradina riparata, in alcuni punti si cammina rasente alle automobili che vanno anche abbastanza veloci.

parco giochi Scanno

giochi per i bambini al lago di Scanno

Lago di Scanno bimbo sul ponte

Lago di Scanno pattini

pattini sul lago di Scanno

noleggio bici al lago di Scanno

pista skateboard del lago di Scanno

Tutto questo senza contare che il lago prende il nome dalla famosa Scanno, la città di pietra bianca amata dai fotografi, per secoli un importantissimo centro nella fitta rete di tratturi legati all’allevamento degli ovini.

Fino a pochi decenni fa, se nascevi a Scanno non avevi scelta, diventavi pastore e ai primi accenni dell’inverno, gli armenti partivano per raggiungere la Capitanata, vasta area pianeggiante tra Foggia e il Gargano.

Gli echi di questa ricca economia pastorale si odono ancora oggi passeggiando per le viuzze del centro storico dove, soprattutto di mattina presto o al vespro, è facile vedere ancora le anziane donne vestite con i tradizionali abiti neri dall’aspetto regale, immancabilmente impreziositi dallo sfoggio della “presentosa” il monile, il prezioso gioiello fatto a mano da artigiani orafi locali simbolo della promessa d’amore dello sposo alla sposa.

Donna scannese

Scanno paese

Italia con i bimbi - il borgo di Scanno

Senza stare qui a parlarvi delle sue bellissime chiese (su tutte, Santa Maria della Valle e San Rocco) e dell’itinerario turistico culturale ottimamente segnalato che guida il turista per i vicoli del centro storico, concludo dicendo che Scanno è uno dei Borghi più belli d’Italia.

Si, va bene, ma ai bambini come ce li portiamo a spasso per Scanno?

Semplice, si dà il caso che questo paese custodisce antiche tradizioni pasticcere e così, succede che cammina-cammina, attirato da un persistente odore di cose buone appena sfornate, prima o poi arrivi di fronte alla Biscotteria Artigianale Di Rosati Liliana.

Questo è un posto imperdibile dove assaggerete biscotti mai gustati prima.
Mostaccioli, ferratelle, lingue di suocera e Pepatelli sono solo alcuni dei dolci della tradizione da assaggiare per avere un ottimo ricordo della vostra gita a Scanno.

Lago di Scanno riflessi



Lago di Scanno, come arrivare

Il Lago di Scanno sorge a poco più di 30 Km da Sulmona e appena 20 Km dal casello di Cocullo dell’Autostrada A 25 Strada dei parchi.

Si procede per la vicina Anversa degli Abruzzi dove inizia la risalita della Valle del Sagittario.
Chi avesse tempo può organizzare una deviazione per Castrovalva, borgo semi abbandonato dalle atmosfere surreali.

Procedendo lungo la strada si incontra il paese di Villalago con l’Eremo di San Domenico a guardia del lago omonimo, un piccolo bacino artificiale dalle acque color pervinca.

Lasciata Scanno, la strada prosegue per circa 13 Km fino al Passo Godi per poi discendere a Villetta Barrea vicino al punto in cui la S.S. 83 Marsicana, lasciata Alfedena, incrocia la Statale 17.

Al Passo Godi c’è il tubing mentre a Villetta Barrea la riserva dei daini, per saperne di più su queste attrazioni adatte alle famiglie potete leggere Parco Nazionale d’Abruzzo con bambini.

Anversa degli Abruzzi

La valle del Sagittario con la strada per Scanno

Lago di San Domenico a Villalago con l'eremo sullo sfondo

tubing a Passo Godi
Tubing a Passo Godi
daini a Villetta Barrea
Daini a Villetta Barrea



About Paolo Merlini

Merlini è uno che entra nelle autostazioni come un pellegrino nella cattedrale di Compostela attendendo la benedizione. Come e meglio di Benigni, potrebbe mandare a memoria tutte le sigle delle aziende di trasporto pubblico, dall’Autostradale alla Zani Viaggi, con gli occhi chiusi e con le mani legate, compresi i relativi indirizzi web

Check Also

Santo Stefano di Sessanio - gelateria

Santo Stefano di Sessanio il borgo rinato

Tra i tanti borghi incantati dell’Abruzzo, Santo Stefano di Sessanio è senza dubbio quello più …

Commenti

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *