Cosa fare a Lana con la famiglia

Lana, nelle vicinanze di Merano, è una ridente cittadina dalla spiccata vocazione turistica.

Meleti, vigneti e orti rigogliosi tappezzano il fondovalle fin sui primi rilievi collinari: un’ordinata esplosione di verde che prendendo quota lascia il posto, prima a maestosi castagneti e poi al bosco.

Protetta dal Monte San Vigilio, rappresenta un idillio bucolico, frutto del perfetto equilibrio tra uomo e natura.

L’armonia tra l’uomo e il creato è l’elemento caratterizzante di questo luogo speciale dell’Alto Adige dove relax e divertimento per tutta la famiglia sono garantiti.

Lana - vista su Lana dal sentiero delle Rogge di Brandis

Come è fatta Lana?

Grazie al suo particolare microclima alpino e mediterraneo, Lana è conosciuta anche come Porta del Sud. Posta nell’angolo più meridionale della Conca di Merano è nota anche come Il paese delle mele.

Al centro del Burgraviato – questo l’antico nome della contea tirolese – Lana si trova sul versante destro dell’Adige, nelle vicinanze di altre interessanti località quali Cermes, Postal e Gargazzone.

Lana - mele -

Conta meno di 13.000 abitanti distribuiti nelle frazioni delle quali si compone il suo vasto territorio ovvero, Lana di Sotto, Lana di Mezzo e Lana di Sopra.

Lana di Sopra, con una curata isola pedonale detta Lana “Am Gries”, l’autostazione e la Funivia del Monte San Vigilio, può essere considerata il centro più importante del territorio.

Da qui transita la S.S. 238 che, lungo la risalita verso il Passo delle Palade – porta d’accesso alla Val di Non – si avvicina a Foiana, altra interessante frazione di Lana nella quale ha sede il Sentiero del Castagno.

Lana - isola pedonale

Lana - chiesetta

Come arrivare a Lana

Lana, sorge a circa 25 Km dal casello di Bolzano Sud dell’Autostrada A22 del Brennero mentre Merano dista meno di 10 Km.

In Auto

Alle porte di Bolzano si procede sulla strada a scorrimento veloce S.S. 38, la stessa che porta a Merano e poi risale buona parte della Val Venosta.

In Treno

La Stazione Ferroviaria di Lana-Postal, sulla linea Bolzano – Merano, è raggiunta da numerosi treni regionali: Bolzano è a circa 30 minuti di treno, mentre per Merano ce ne vogliono 11.

È importante sapere che la Stazione Ferroviaria di Lana-Postal si trova nei pressi del corso dell’Adige, quindi a circa 4 Km da Lana di Sopra a cui è collegata dai bus della linea 211.

Lana - palazzi

Lana - centro

In Bus

Il fantastico sistema intermodale di mobilità pubblica della provincia di Bolzano permette in ogni stagione dell’anno di viaggiare senz’auto.

Diverse linee collegano Lana a Merano; tra queste la già citata linea 211 che va dalla Stazione di Merano alla Stazione di Lana-Postal in appena 29 minuti passando per le note località di Marlengo e Cermes. Tra le altre segnaliamo la linea 245 ovvero la Merano – Lana – Val d’Ultimo.

Sull’intera rete di trasporto pubblico locale, composta da bus, da alcune funivie e dai treni S.A.D. e Trenitalia, si accede con biglietto singolo oppure con la Mobilcard.

Lana - centro del paese al tramonto

Lana - tavolini all'aperto

Cosa fare a Lana

Lana, perfetta destinazione family, tanto ha da offrire ai turisti di ogni età.

Itinerari di montagna, passeggiate nei boschi a mezzacosta come i celebri Sentieri delle Rogge ma anche rinfrescanti bagni nei lidi o nelle piscine naturali.

Poi musei – di notevole importanza il Museo della Frutticoltura – e giardini oltre a fattorie didattiche e castelli visitabili nei dintorni, senza dimenticare la grande tradizione gastronomica.

Infatti questa è la terra del Törggelen. Sapete cos’è?

È un importante rito gastronomico autunnale che si tiene nelle cantine della zona.

Lana - Ristorante Pfefferlechner - piatto tipico

Lana - Ristorante Pfefferlechner - frittelle di mele

Ma, procediamo in ordine sparso e vediamo insieme cosa potete fare nella zona di Lana con la famiglia.

Monte San Vigilio

Dal centro di Lana, a 310 m.s.l.m. una moderna funivia impiega appena 8 minuti per raggiungere la stazione di monte posta ad un’altitudine di circa 1500 metri.

Da lì prende il via una fitta rete di sentieri – buona parte dei quali è adatta anche ai passeggini – con itinerari facili che transitano per numerose malghe che offrono ristoro. Tra queste, come non segnalare la Malga Gampl con il suo parco avventura e i tanti animali domestici che attirano l’attenzione dei piccoli?

Trovate tutti i particolari nel nostro articolo Monte San Vigilio e Malga Gampl con zoo e giochi.

Monte San Vigilio - malga Gampl 

Passeggiata alla Gola di Lana

Lana di Sopra è attraversata dal Rio Valsura sede di una piacevole passeggiata di appena 2 Km che, superata la locale pista di pattinaggio su ghiaccio, risale il corso del torrente attraversando l’intera gola.

Bastano poche centinaia di metri per ritrovarsi a diretto contatto con un aspro paesaggio roccioso dominato dal Castello di Braunsberg.

Trovate tutti i particolari nel nostro articolo Gola di Lana, una passeggiata alla portata di tutti.

Gola di Lana - ponte sospeso sul fiume

Passeggiata lungo il Rio Valsura

Tornati in paese, la passeggiata può continuare per almeno altri 2 km scendendo il corso del Valsura fino all’incrocio con la Ciclabile dell’Adige sull’antica Via Claudia Augusta. Questa, inaugurata nel 1888, è stata la prima passeggiata realizzata a Lana prettamente a fini turistici.

Anche sulle due camminate appena descritte, sono posizionate alcune opere d’arte dell’Itinerario Scultoreo dell’Alto Adige.

Lana - passeggiata lungo il fiume

Sentiero didattico del Castagno

A Foiana, facilmente raggiungibile anche in autobus, ha sede un interessante itinerario dedicato alla castagna, un tempo cibo dei poveri ed oggi ricercata prelibatezza locale. Qui i castagni crescevano già molto prima dell’arrivo dei Romani, più di 2000 anni fa e questa passeggiata panoramica alla portata di tutti ne celebra i frutti.

Maggiori info sulla passeggiata le trovate qui: Il Sentiero del Castagno a Foiana

Sentiero del Castagno - Foiana - Alto Adige - inizio del sentiero

Sentiero della roggia di Brandis

Le colture della Conca di Merano, ma anche i meleti della vicina Val Venosta, in ogni epoca hanno avuto bisogno di acqua. Per approvvigionarsi di questo bene prezioso i contadini hanno realizzato nei secoli una fitta rete di canalizzazioni a cielo aperto, piccoli canali d’acqua in discesa, le rogge per l’appunto.

Affiancate da un sentiero necessario alla loro manutenzione, vivono ai nostri giorni una nuova vita da infrastruttura leggera dall’alto contenuto paesaggistico. Sono a tutti gli effetti una miriade di sentieri che a diverse altitudini si ramificano collegando i vari poderi.

In pratica si cammina ora tra i meleti, ora tra i filari delle vigne ed ora sotto le piantagioni a tendone dei prelibati kiwi, sempre affacciati su un panorama inebriante.

Chiaramente Lana è interessata da alcuni di essi; il più noto è la Roggia di Marlengo: prende il nome dalla cittadina di Marlengo che, prossima a Merano, dista oltre 10 Km di cammino.

Più interessante per le famiglie con bambini è di certo il Sentiero della roggia di Brandis (Brandis Waalweg). Con una lunghezza di circa 2,5 km, procede ad un’altitudine media di circa 300 metri e non presenta rilevanti variazioni altimetriche.

Inoltre, l’attacco del Sentiero della roggia di Brandis è in via Palade, a circa 500 metri dal Ponte Valsura dove inizia la Passeggiata alla Gola di Lana.

Lana - sentiero delle Rogge di Brandis -

Lana - sentiero delle Rogge di Brandis

Lana - Cascata del sentiero delle Rogge di Brandis

Castel Lebenberg

Si trova a Cermes, nei dintorni di Lana ed è visitabile.

Fondato nel 1200, è tra i più noti castelli della zona, caratterizzato dal suo torrione alto 24 metri.

L’imponente struttura, ad un’altezza di circa 500 metri, domina la cima di un rilievo morenico, il “Monte Leone” ovvero “Lebenberg” da cui prende il nome.

Nei secoli è passato nelle mani di diversi proprietari ed oggi, la proprietà olandese si occupa in prima persona della gestione e della fruibilità del maniero.

Le foto degli interni del castello le trovate qui: Castel Lebenberg.

Lana - Castel Lebenberg

Maso Rainguthof

Dotato di Parco animali, il Maso Rainguthof, ovvero Tierwelt Rainguthof, sorge a Caprile. La visita, fortemente consigliata se avete bimbi piccoli al seguito, è abbinabile all’escursione sul Sentiero del Castagno di Foiana, questo perché si trovano sullo stesso versante.

Tanti animali allo stato brado permettono una full immersion nella vita di una fattoria alpina dei nostri giorni. A breve distanza da Passo delle Palade, il Maso Rainguthof è affacciato sulla valle dell’Adige con un’emozionante veduta sui massicci dolomitici dell’versante orientale.

Lana con bambini v- Maso Rainguthof - Caprile

Piscina naturale di Gargazzone

Lana vanta un fantastico Lido che, durante il periodo estivo attrae turisti e gente dei dintorni. Recentemente ristrutturato si sviluppa su una superficie di 13.000 m² con 4 moderne piscine. Tra queste c’è anche una vasca baby riservata ai più piccoli, con fontane e getti l’acqua.

Il Lido è dotato di una vasta area Relax & Fun con ristorante, pizzeria, campo da beach volley e quant’altro compresa un’area gioco per bambini in zona ombreggiata.
Lido-lana.com 

Da qualche tempo, a questo grande luogo di svago e divertimento si è affiancata un’altra struttura balneare estremamente innovativa: la Piscina naturale di Gargazzone.

È un vasto ecosistema ricreato dall’uomo su immagine di un lago naturale dove la pulizia delle acque – effettuata grazie alla fitodepurazione – non fa uso di prodotti chimici. In pratica ci si immerge in un’acqua naturale priva di cloro.
NaturabadGargazon.it

Lana - Piscina naturale di Gargazzone 

Il Mondo delle Orchidee

A Gargazzone, in via Nazionale 26, ha sede l’interessante Parco Tematico Raffeiner . Con quasi 300 diverse specie di Orchidee che nel clima favorevole di Lana crescono rigogliose, è un grande giardino tropicale unico in Europa. Visitandolo si apprende che l’orchidea, la regina di tutti i fiori, cresce per 4/5 anni prima di fiorire.

Il parco ospita anche una voliera con pappagalli Lori, centinaia di carpe Koi oltre ad uno stagno con le tartarughe, un ristorante e un parco giochi per i più piccoli.

Aperto tutto l’anno tranne che a gennaio, prevede l’ingresso gratuito per bambini sotto i 7 anni e tariffe speciali per la famiglia.

Raffeiner.net 

Lana - Mondo Orchidee

Museo della Frutticoltura

Sapevate che l’Alto Adige produce ogni anno 6 milioni di mele?

Il moderno museo interattivo sorge all’interno della residenza medievale di Larchgut e, dotato di una grande area per i bambini racconta tutto quello che c’è da sapere sulla mela. Si trova nei pressi del tratto finale del Sentiero della roggia di Brandis, non lontano dalla Chiesa Parrocchiale di Santa Maria Assunta.

Obstbaumuseum.it

Lana -Museo Frutticultura

Dove mangiare a Lana

C’è solo l’imbarazzo della scelta.

Un paio di ottimi suggerimenti per la prima colazione:

Backificio

In via Gries 21, un po’ pasticceria e un po’ panificio.

In pieno centro è un accogliente bar caffetteria dove fare colazione con paste e cornetti che non si dimenticano facilmente: vere e proprie creazioni di raffinata pasticceria. Piacevolissimo locale polivalente, sforna anche pane e deliziose pizze gourmet.

Lana - colazione Backificio

Panificio Mein Beck

In via Länd 1. La locale sede di questo riuscito franchising locale è un ambiente moderno e confortevole in posizione centrale incluso ne Parkplatz Länd.

Lana - colazione Mein Beck

Al Monte San Vigilio un indirizzo sicuro per le famiglie con bambini è:

Baita Family Gampl

A soli 40 minuti dalla stazione di testa della funivia, serve ottimi piatti della tradizione oltre ad essere dotata di parco avventura e mini zoo e giochi per i più piccoli.

Monte San Vigilio - malga Gampl - pasta

In città abbiamo provato almeno due locali veramente eccezionali che non mancheranno di stupirvi:

Pfefferlechnerkeller

In via S. Martino 4 è un’osteria contadina con un meraviglioso Biergarten e numerose stube accoglienti. Dotato di un piccolo zoo all’aperto è il luogo ideale dove gustare canederli, wurstel e stufati annaffiati con l’ottima birra di produzione propria.

Per i bimbi un bel parco giochi vicino ai tavoli all’aperto con saloon, scivolo e tende indiane, oltre alla stalla piena di conigli in una delle sale interne. Interessante anche la produzione di una gustosa birra analcolica.

Lana - Ristorante Pfefferlechner

Lana - Ristorante Pfefferlechner - stinco

Lana - Ristorante Pfefferlechner - strauben

Lana - Ristorante Pfefferlechner - area giochi

Cantina Rebmannkeller

In via della Chiesa 12, altro fantastico locale della tradizione che, dotato di un ampio giardino è ideale anche per gustose merende pomeridiane all’aria aperta.

Come il sopra citato Pfefferlechnerkeller è una speciale location del Törggelen. Questa antica tradizione autunnale tutta altoatesina, affonda le radici addirittura nel medioevo e rappresenta un momento di allegra convivialità e d’incontro per l’intera comunità, turisti compresi.

Da non perdere i piatti misti a base di carne, crauti e canederli, i dolci e le castagne con il mosto non ancora fermentato.

Lana - Cantina Rebmann

Lana - Cantina Rebmann - piatto autunnale

Lana - Cantina Rebmann - Törggelen

Dove dormire a Lana

Il posto ideale per alloggiare con la famiglia a Lana è il Residence Landhaus dove siamo stati noi, è in pieno centro con appartamenti di varie dimensioni, tutti nuovi e molto curati nell’arredamento.

Tutte le info le trovate qui Landhaus Residence.

Landhaus Residence - Lana - camera da letto

Ringraziamo l’Ufficio turistico di Lana per averci supportato durante il nostro soggiorno a Lana e averci così permesso di raccontarlo ai nostri lettori.

About Paolo Merlini

Merlini è uno che entra nelle autostazioni come un pellegrino nella cattedrale di Compostela attendendo la benedizione. Come e meglio di Benigni, potrebbe mandare a memoria tutte le sigle delle aziende di trasporto pubblico, dall’Autostradale alla Zani Viaggi, con gli occhi chiusi e con le mani legate, compresi i relativi indirizzi web

Check Also

Monte San Vigilio - malga Gampl

Monte San Vigilio e Malga Gampl con zoo e giochi

Cosa fare a Monte San Vigilio con i bambini? Tante passeggiate e andare a malga Gampl con grande parco giochi e tanti animali.

Commenti

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *