Home / Europa con i bimbi / Francia / 20 cose da fare a Parigi con bambini

20 cose da fare a Parigi con bambini

Parigi è la città dell’amore. Perfetta per una fuga romantica, è anche una delle destinazioni europee più visitate dalle famiglie per Disneyland Paris, l’unico parco a tema Disney in Europa.
Bellissimo, noi ci siamo tornati per la seconda volta e lo inserisco per primo nella lista delle cose da fare, ma Parigi offre tanto altro per i bimbi ed è un peccato restare chiusi dentro a quel mondo magico senza visitare la Villa Lumière e le sue meraviglie. Ecco in sintesi le cose principali da fare a Parigi con bambini:

1) Andare a Disneyland Paris in giornata dalla Gare de Lyon con la RER in soli 35 minuti, per poi tornare a godersi la città francese tutto il resto del tempo. Il biglietto per il parco costa meno se andate in un giorno feriale (48 euro a persona) e conviene comprare i biglietti sul sito ufficiale. Per quanto riguarda la RER il costo è di 15,20 euro a persona per andata e ritorno; ma nella tessera Navigo che vale in settimana (attenzione solo fino alla domenica della settimana in cui l’avete comprata) è inclusa anche la RER per Disneyland Paris;

ingresso di Disneyland Paris

2) Salire su tutti e tre i livelli della Torre Eiffel prenotando prima la visita online per evitare la lunga coda alle casse (dovrete fare solo quella per i controlli della sicurezza, ma risparmierete comunque un sacco di tempo).
Le foto più belle e una vista completa della tour nel suo complesso l’avrete andando verso l’area monumentale denominata Trocadero che si trova proprio di fronte, a metà strada ogni tanto voltatevi indietro per trovare il punto di vista che più vi piace… ma questo forse lo sanno tutti;

Parigi Torre Eiffel vista da Trocadero

3) Dai giardini del Trocadero potrete accedere anche all’acquario Cinéaqua, non molto grande in realtà, ma veramente bello e con l’emozionante vasca delle carezze, noi l’abbiamo visitato nel nostro precedente viaggio a Parigi e ai nostri figli è piaciuto molto;

4) Trascorrere almeno mezza giornata nei Jardin d’Acclimatation, uno dei parchi più belli di Parigi, perfetto per le famiglie, visto che contiene al suo interno tante giostre per i più grandi, playground per i piccoli, chioschi dove mangiare, animali da fattoria da vedere, pony da cavalcare, giochi d’acqua a schizzo (portate un cambio), concerti ed eventi. Si paga il biglietto d’ingresso di 5 euro a persona e poi ci sono dei carnet con i ticket (35 euro) per le giostre mentre le aree giochi sono gratuite;

jardin d'acclimatation di Parigi

5) Andare alla Città della Scienza, giocare nelle aree divise per età, visitare le mostre permanenti e quelle temporanee, stupirsi al Planetario e alla Géode, giocare dentro e fuori. Non limitatevi al museo, in una bella giornata uscite fuori, dirigetevi sulla sinistra dove incontrerete un parco giochi davvero originale con un pesce multicolor tutto da attraversare che finisce con un lungo scivolo e poi, attraversando il fiume sul ponte girevole, le classiche giostre di una volta, alcuni bar, il Museo della Musica… tutto nel Parco della Villette);

città della scienza Parigi

Geode alla città della scienza di Parigi

scivolo al parco della Villette Parigi

6) Sedersi sulle sedie di ferro verdi e far giocare i bimbi con le barchette di legno nella fontana ottagonale dei Jardin de Luxembourg, tra i più grandi e curati della città.  L’ingresso è gratuito, ma le barchette sono a pagamento e ci sono solo nel fine settimana o nel periodo delle vacanze scolastiche francesi. Belli anche il parco giochi (a pagamento), tutto il parco verde e il caffè-chiosco dove i francesi gustano l’aperitivo… non lo definirei proprio economico visto che una birra l’abbiamo pagata 10 euro ma siamo a Parigi ragazzi!

laghetto ottagonale dei Jardin de Luxembourg

7) Fare la visita guidata e interattiva al Musée des Arts Forains, il museo delle giostre, noi l’abbiamo adorato!
La visita è in francese, ma l’atmosfera è così sognante, i saloni sono talmente belli e il fatto che sulle giostre si salga davvero rendono l’esperienza veramente speciale e da ricordare (i biglietti vi conviene comprarli online e per tempo perchè non si svolge tutti i giorni ed è molto richiesta);

museo delle giostre di Parigi

8) Andare a Montmartre con la funicolare, dalla basilica del Sacro Cuore arrivare alla piazzetta con gli artisti e poi passeggiare per il quartiere alla scoperta di angoli pittoreschi, magari con la scusa di cercare il muro Je t’Aime come abbiamo fatto noi;

Muro del Je t'aime a Montmartre

9) visitare il Louvre entrando da Rue de Rivoli, passando attraverso la galleria dei negozi si arriva ad un ingresso secondario con una biglietteria dove non c’è fila, noi alle 9 non abbiamo trovato proprio nessuno e il biglietto costa meno che se lo comprate online (bambini e ragazzi gratis). Il museo è enorme, se andate con i bambini scegliete cosa vedere, sicuramente la sezione egizia è da non perdere, ma sappiate che il venerdì è chiusa. Per vedere la Gioconda c’è una vera e propria ressa, quindi vi consiglio di andarci subito appena entrate così forse riuscirete a gustarvela un po’ di più di noi;

Louvre con la piramide

10) Salire fino al piano più alto del Centre Pompidou per godersi la magnifica vista sulla città passando nei tubi trasparenti, giocare nello spazio giochi e partecipare ad un laboratorio, ma attenzione ci sono solo nel fine settimana quindi scegliete bene quando andare (gli atelier sono a pagamento mentre l’ingresso per i bambini e ragazzi fino a 18 anni è gratuito);

tubi del Centre Pompidou Parigi

11) Fare la gita in battello sulla Senna che dura un’ora e offre un punto di vista del tutto differente sulla città, noi l’abbiamo presa vicino a Notre Dame (con la compagnia Bateaux Parisiens imbarco in Quai de Montebello) e c’era la guida a bordo che illustrava i monumenti in tre lingue tra cui anche l’italiano ma ce ne sono anche altri che partono dal ponte. Vicino alla Torre Eiffel, dal ponte dell’Alma, partono i battelli della compagnia Bateaux Mouches che più o meno sono simili. Poi ci sono anche le crociere serali con la cena ma sono abbastanza costose;

la torre Eiffeil dal battello sulla Senna

12) Assaggiare le crepes bretoni in Rue d’Odessa (dolci e salate), tanti locali piccoli e graziosi dove sedersi dentro, o fuori a seconda del tempo, per scoprire che le vere crepes non le avete mai mangiate;

crepes-bretoni-in-Rue-dOdessa-a-Parigi

13) guardare Parigi dall’orologio del Museo d’Orsay allestito all’interno di un’ex stazione ferroviaria, dove gli adulti possono apprezzare i capolavori dell’impressionismo e del post-impressionismo (Monet, Cèzanne, Manet, Degas, Renoir, Sisley, Pisarro , Van Gogh, Gauguin e tanti altri);

14) comprare una scatolina di Macarons (piccola visti i prezzi) in una delle pasticcerie Ladurée o se avete un’occasione da festeggiare sedervi ai tavolini per prendere un tè e gustarvi una delle loro paste al cioccolato (vi costerà come una cena ma può valerne la pena);

La vetrina piena di Macarons a Laduree

15) Mangiare la pita con il fallafel e altre specialità israeliane in Rue De Rosiers da l’As du Fallafel (da 8,50 a 11 euro ognuno) e fare un giro per il quartiere Marais con tante pasticcerie, caffè e boulangerie (panifici).

pita-con-fallafel

Queste sono le cose che abbiamo fatto noi, ma ce ne sono tante altre da sperimentare, ne aggiungo di seguito altre cinque per le quali noi non abbiamo avuto tempo:

16) Visitare la Galerie de L’Evolution nel Jardin Des Plantes e lì vicino la Moschea dove si possono assaggiare dolcetti e tè alla menta;

17) Salire sulla Tour Montparnasse, il secondo grattacielo più alto di Parigi con 59 piani con sotto un magazzino delle Galleries Lafayette, la salita è a pagamento e la terrazza panoramica per la visita turistica si trova al 56° piano;

18) Prendere il gelato dal rinomato Berthillon sull’Ile Saint Louis;

19) Assaggiare la cioccolata calda più buona della città da Angelina vicino al Louvre;

20) Fare la visita guidata interattiva al Cinema Grand Rex, un vero tour dietro le quinte… noi volevamo farla ma quando siamo arrivati là ci hanno detto che si svolgeva solo di sabato, domenica e mercoledì!

Per il nostro viaggio a Parigi ho trovato utile la guida Parigi Pocket di Lonely Planet, alcune dritte mi sono poi arrivate dal nostro gruppo Facebook e infine due articoli sul web sono stati di grande ispirazione per il nostro viaggio:
40 cose da fare per vivere Parigi come un vero parigino dell’adorabile coppia metà italiana e metà parigina che ha mollato tutto per viaggiare per il mondo con i due bimbi (le loro foto che sembrano quadri le trovate sull’account Instagram  Like Miljian) e poi  Parigi: 10 cose da fare assolutamente con i bambini scritto da una delle 3 autrici del seguitissimo blog 50 sfumature di mamma, lei vive a Parigi con la sua famiglia quindi ne sa molto più di noi che restiamo solo dei turisti.
Ora aspettiamo i vostri consigli per ampliare la nostra lista e come sempre se questo articolo vi è stato utile, condividetelo con i vostri amici, per noi sarà il miglior ringraziamento per quello che facciamo!




About Luisa Roncarolo

E’ più facile dire quello che non sono, piuttosto che quello che sono diventata. Non sono single, non sono trendy e non sarò mai una fashion blogger. Non fotografo tutto quello che mangio e non ho il fisico per i viaggi estremi. Non amo le automobili, preferisco i treni e quando posso vado in bicicletta. La mia famiglia viaggia sempre con me e questo voglio raccontare.

Check Also

ardin d'Acclimatation

Bambini a Parigi: Jardin d’Acclimatation!

A Parigi non c’è solo Disneyland. Un posto dove dovete assolutamente andare se avete bambini, …